ACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti

A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro

Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato poi all'Antitrust, applicavano commissioni sui pagamenti via Bancomat o Carta di Credito per la tassa di possesso. (altro…)

Guanti moto: in Francia sarà presto obbligatorio indossarli

Oltralpe è legge e dal 20 novembre prossimo scatta l'obbligo di indossare i guanti omologati per conducente e passeggero

All'estero mostrano la strada da seguire, ancora una volta, sul tema dell'incolumità dei motociclisti: dal 20 novembre 2016 diventa obbligatorio per conducenti e passeggeri di motocicli e ciclomotori l’uso di guanti per l’uso stradale. . La sanzione per chi non rispetti tale direttiva sarà una multa di 68 euro e la decurtazione 1 punto sulla patente. Naturalmente l'obbligo prevede che il capo tecnico sia provvisto di regolare omologazione CE. (altro…)

Incidenti in discesa per le due ruote: moto sempre più sicure

Nel 2015 secondo ACI ed ISTAT il numero di vittime di incidenti tra le due ruote segna un calo, seppure limitato. Corrado Capelli:"Maggiore sicurezza grazie alla tecnologia"

Secondo le rilevazioni degli incidenti stradali verificatisi nel corso del 2014, presentate a Roma dall’ACI e dall’ISTAT, il numero dei morti su veicoli a due ruote (ciclomotori e motocicli) segna un ulteriore riduzione rispetto al 2013, facendo registrare una contrazione del 4,3%. "Il trend dei veicoli a due ruote appare particolarmente significativo, se si considera che, nello stesso periodo, le autovetture hanno fatto registrare un incremento delle vittime dello 0,3%, mentre le vittime complessive sono calate solo dello 0,6% - dichiara Corrado Capelli, presidente di ANCMA. (altro…)

Patente moto per disabili: tutto sui corsi moto organizzati della Onlus Di.Di.

Grazie alla Onlus Di. Di. accedere ai corsi per disabili è più semplice. Di seguito ciò che occorre sapere per conseguire la patente moto riservata ai portatori di handicap

La Di. Di. (Diversamente Disabili), la Olus che si pone l'obbiettivo di aprire e far conoscere il mondo delle due ruote ai portatori di handicap, a soli due anni dalla sua nascita è riuscita a raggiungere un importante traguardo. Quello cioè di permettere ai portatori di handicap di poter accedere alla patente AS,  attraverso corsi che si svolgono in una vera e propria scuola di guida dedicata. (altro…)

Patente AS per disabili: siglata l’Intesa tra ACI Roma e la Onlus Di.Di.

Un accordo che punta a sostenere e favorire il diritto alla mobilità dei diversamente abili attraverso il conseguimento della Patente A Speciale

Annunciato i giorni scorsi con l’avvio dei primi corsi di guida nella capitale per il conseguimento delle Patenti Speciali per la moto (AS), è stato siglato oggi, nella sede di Aci Roma, il Protocollo d’Intesa tra la Onlus Di.Di. Diversamente Disabili e l'Automobile Club Roma per favorire il recupero della mobilità dei disabili attraverso il conseguimento della Patente A Speciale e ribadire che la mobilità sostenibile e le pari opportunità sono temi al centro dei propri programmi. (altro…)

Patente moto AS per disabili: svolto il primo corso a Roma

Sabato 10 gennaio si è svolto a Roma il primo corso con successivo esame di guida organizzato dalla Onlus Di.Di. Diversamente Disabili in collaborazione con Aci Roma, per l’ottenimento della Patente Speciale per la moto (AS) per i ragazzi portatori di disabilità

Venerdì 9 e sabato 10 gennaio si sono svolti i primi corsi di guida a Roma finalizzati all’esame per l’ottenimento della Patente AS (A Speciale): il progetto, fortemente voluto dalla Onlus Di.Di. Diversamente Disabili che da anni si prodiga per facilitare l’accesso del disabile al due ruote, vede la collaborazione di Aci Roma e del Centro di Guida Sicura Aci Vallelunga. (altro…)

Mercato moto: sull’usato, moto meglio delle auto

A marzo, il mercato dell'usato delle due ruote fa segnare un +14% contro un -1,9% delle auto. Per tutti, in calo le radiazioni.

I passaggi di proprietà dei motocicli depurati delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale), hanno fatto registrare +14,7% rispetto allo stesso mese del 2013; male invece le quattro ruote, che si attestano al -1,9%. (altro…)

Aci-Istat: meno incidenti per moto e scooter, ma… occhio alle buche!

Migliora la situazione sull'incidentalità delle due ruote, ma peggiorano le strade. Male Napoli, malissimo Bari.

Dall'ultima rilevazione di Aci-Istat, si evidenzia un calo del numero di incidenti che vede coinvolti utenti su due ruote. Motociclisti  più attenti e coscienziosi. (altro…)

Vallelunga Training Day per motociclisti

Grande novità per i motociclisti: nascono i training day, giornate di approfondimento e allenamento in pista con gli istruttori di ACI Vallelunga.

Un anno ricco di novità per le prove libere moto sta per chiudersi a Vallelunga, a partire dai turni per neofiti, le mezze giornate, i turni da 30 minuti, la nuova formula assicurativa. L’ultima new entry ideata per i neofiti o gli amatori interessati è il VALLELUNGA TRAINING DAY. Il Vallelunga Training Day consiste in una giornata di approfondimento e allenamento in autodromo, con il supporto degli Istruttori Federali Enrico Fugardi e Letizia Marchetti. Il programma prevede 3 sessioni di prove libere in pista, i briefing previsti durante tutta la giornata ed anche una sessione di esercizi di guida sicura e tecnica di guida. Il tutto ad un costo promozionale di 150 Euro. (altro…)

Incidenti sulla strade: l’Italia manca l’obbiettivo

207.000, 3998 e 260.000.  Questi sono i numeri che le strade italiane presentano alla comunità europea come bilancio 2010. Riguardanti rispettivamente il numero di incidenti, i decessi ed i feriti accertati nell'anno 2010. Basti dire che le missioni in zone di guerra del nostro esercito, in zone ad altissimo rischio, producono 100 volte meno drammi.

Numeri allarmanti quelli riportati sulla situazione italiana riguardo gli incidenti stradali. Un calo a dire il vero c'è stato: il numero di incidenti negli ultimi 10 anni, da quando cioè ci si era prefissati  l'obbiettivo di dimezzare il numero di incidenti, l'indice  è calato di un quasi 44%, con un risultato di poco superiore alla media europea che si attesta su un 43%.  Una riduzione si è avuta anche dell'indice di mortalità, passato da 2,0 morti per incidente del 2009 a 1,9 del 2010. Sono numeri che confortano, ma non a sufficenza, dato il valore elevato di incidenti sulle nostre strade. L'Italia è solo al 13o posto nella classifica dei 27 paesi UE, il che la dice lunga sul livello di sicurezza della nostra rete stradale. (altro…)
  • Pagina 1 di 106
  • 1
  • 2