Articoli con il tag BMW motorrad

Test, BMW R 1200 NineT: la Scrambler secondo LEI

[caption id="attachment_17104" align="alignleft" width="300"] test ride[/caption]

Gli amici di Moto Shop2000 a Napoli mi hanno “adescata” con la scusa di un rilassante test su una "motina poco impegnativa", mettendomi di fronte ad una sfida che, ovviamente, non potevo rifiutare. (by Lucy Beth Moore)

Certo, di primo acchito, questo gioiello bavarese non sembrerebbe essere una moto alla portata di una docile donzella… tuttavia la prova mi ha piacevolmente sorpresa! Tra gli sguardi stupiti dei passanti e quelli ora leggermente preoccupati dei nostri amici della BMW, abbiamo dato il via ad una singolare prova su strada, tutta in stile "Pink". (altro…)

BMW guarda al futuro: Vision next 100 Concept

BMW ha presentato a Los Angeles  The BMW Group Future Experience” la propria visione di mobilità su due ruote

La "Visione" nel futuro di BMW Motorrad Vision Next 100 vede il pilota, che non deve indossare più né il casco né altri indumenti protettivi, come un tutt'uno con la moto e l'ambinete che lo circonda. Dotata di telaio che si flette o irrigidisce per garantire la sterzata a bassa velocità o stabilità alle alte percorrenze e motore ultra ecologico, il concept Vision è l'avanguardia della mobilità del futuro secondo la Casa di Monaco. Certo, il messaggio di non utilizzare indumenti protettivi appare un po' forzato, dato che il rischio di cadere esiste sempre, ma in questo caso si punta più che altro a sottolineare un modo per godere nel guidare una motocicletta (altro…)

BMW introduce l’eCall per moto: sarà disponibile dal 2017

Il sistema di chiamata di emergenza intelligente derivato dalle auto, con lo scopo di ridurrre i tempi di soccorso in caso di incidente del 50%

Nel 2018, i sistemi eCall diventerà obbligatorio per tutte le nuove auto vendute in Europa, come parte di un programma di sicurezza stradale più ampio promosso dalla Commissione Europea. Alcuni test dell'eCall avviati nel 2011 installati su diversi veicoli BMW hanno evidenziato come i tempi di risposta in caso di emergenza siano stati fino al 50 per cento più rapidi, il che potrebbe tradursi in 2.500 vite salvate ogni anno. (altro…)

Sistemi di sicurezza moto. L’ABS sale in cattedra

Bosch e BMW Motorrad in un incontro con gli studenti del Politecnico di Padova per mostrare le innovazioni tecnologiche per la sicurezza su due ruote.

Giovedì 30 Maggio presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Padova, del Prof. Vittore Cossalter, Bosch e BMW Motorrad  hanno tenuto un seminario dal titolo “Evoluzione dell’ABS nel settore motociclistico in funzione della sicurezza. (altro…)

Richiamo per la BMW S1000rr my2012. Possibili allentamenti delle viti di biella

Secondo un comunicato della NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration), BMW Motorrad,  procederà ad un richiamo per le S1000RR 2012, per un  difetto alle viti della testa di biella che con il tempo rischiano di allentarsi con conseguenze catastrofiche per il motore.

 

(altro…)

BMW e l’evoluzione della sicurezza: da ESA II a DDC

 Dopo il lancio del sistema ESAII, BMW continua nello studio e nelle applicazioni dei sistemi elettronici volti a migliorare il confort di guida oltre che soprattutto la sicurezza attiva su due ruote.

Il sistema ESAII (Electronic Suspension Adjustment) permette, grazie ad un semplice tasto posto al manubrio, la regolazione della rigidezza della molla in funzione delle caratteristiche di carico e di fondo stradale. Ora i tecnici di Monaco fanno un ulteriore passo in avanti introducendo il DDC (Dynamic Dumping Control), con l’obiettivo di dare al pilota un feeling di guida ancora più immediato e sicuro. (altro…)

Car to X, un nome nuovo per la sicurezza

BMW motorrad ha allo studio un interessante sistema combinato auto/moto che dovrebbe aiutare a prevenire gli scontri frontali, che rappresentano ad oggi una delle maggiori cause di incidenti per i centauri.

Tra le situazioni di rischio più frequenti per i motociclisti, c'è senza dubbio rappresentata da un auto che svolta per immettersi in strade laterali in corsia opposta o ad un incrocio. In questi casi poche sono le chanches per il malcapitato motociclista di porre rimedio alla situazione evitando lo scontro che il più delle volte ha risvolti tragici.   Il massimo coefficiente di rischio di questa frequente dinamica è rappresentato però dai momenti che seguono l’attimo in cui l’automobile si muove per completare la svolta: mentre la vettura si sposta lentamente verso l’altra corsia, il motociclista cerca di capire o intuire quale angolo dare allo sterzo per evitare l’automobile a destra o a sinistra sperando comunque che in entrambi i casi l’auto completi la manovra velocemente o si fermi del tutto. (altro…)