Caro benzina? Le app che ci aiutano a risparmiare

Contro gli aumenti continui del prezzo della benzina, un supporto può arrivare dalle applicazioni che ci aiutano a scegliere i gestori più economici.

Costo carburante elevato, e prezzi che spesso si discostano da gestore a gestore, da pompa a pompa (anche di 20 centesimi!). Come fare per riuscire a difenderci da questo   valzer dei prezzi? Molti, individuano il "benzinaio di fiducia", quello con il prezzo più conveniente. Ma spesso si è in difficoltà, soprattutto quando ci si sposta e si è in zone diverse dal solito. Un buon modo per capire come meglio muoverci arriva dal mondo delle applicazioni per smartphone, le cosiddette "App". Ve ne segnaliamo un paio: Prezzi Benzina e Osserva Prezzi. (altro…)

Nuova Suzuki Inazuma 250: utilitaria su due ruote

Prezzo di vendita allettante, bassi consumi, e facilità di guida. Inazuma 250 si propone come un mezzo ideale per spostarsi facilmente e spendendo poco.

Per la piccola naked Suzuki dichiara un prezzo di listino di  3.990 euro (4.290 per la versione Plus con bauletto e cavalletto centrale), e consumi che si aggirano sui 30 km/l. Non male per la novità 2013 della casa di Hamamatsu. Una moto che fa dell'economicità di gestione e della robustezza del suo bicilindrico 4 tempi, le armi di battaglia per fare breccia in un mercato sempre più mortificato nei numeri. (altro…)

Suzuki fa chiarezza. Da oggi consumi dichiarati sui modelli della propria gamma

Nel voler fare chiarezza su un dato quanto mai sentito dagli utenti,  la casa giapponese mette i chiaro i dati sui consumi delle proprie moto.

Cara... carissima benzina. Mai come di questi tempi, il pieno al distributore è diventato per molti utenti della strada, un vero salasso. Appare chiaro, come l'acquisto di un mezzo a due ruote, il dato sui consumi è un dato che può essere decisivo per l'acquisto di una nuova moto. (altro…)

Caro benzina: la moto aiuta a risparmiare

I continui rialzi dovuti ad IVA e accise stanno spingendo il prezzo del carburante a livelli mai registrati, ma le due ruote possono rappresentare una via d'uscita.

Se nel recente passato il prezzo della benzina era determinato dalla fluttuazione del prezzo al barile sul mercato internazionale, oggi non è più così. Il prezzo alla pompa, dai primi mesi del 2011 ad oggi, segna continui rialzi alle accise che gravano sempre più sul prezzo finale. Ad oggi con la "manovra salva Italia" il prezzo del carburante ha toccato picchi che l'avvicinano pericolosamente ai prezzi record degli anni '70 con la crisi petrolifera, quando per un litro di benzina occorrevano 1,95 euro (prezzo attualizzato considerando l'inflazione). (altro…)