Arriva il casco con luci. Forse non indispensabile

L'idea arriva dal Canada. Il nuovo casco ingloba in sè le funzioni di luce di stop e frecce. Qualche dubbio noi lo abbiamo.

La novità denominata “Quirky” si basa sul fatto che la testa del motociclista costituisce il punto più alto e più visibile per ogni motociclo. Nessuna particolare modifica è prevista per sincronizzare le varie luci luminose con le motociclette: un segnale wireless emesso dalla moto mette in connessione in tempo reale la luce del freno e gli indicatori di direzione. Per ridurre al minimo peso, il dispositivo utilizza un tessuto contenente fibre ottiche chiamato Lumigramme.  (altro…)

Casco elettronico approvato in via sperimentale

Blocca il motore se non indossato correttamente e chiama i soccorsi in caso d’incidente. In attesa di pubblicare un elenco chiaro e completo delle modifiche introdotte nel codice della strada e che riguardano noi motociclisti (leggi qui per il resto), ci affacciamo sull’art. 49 del DDL che introduce il “casco protettivo elettronico”. La richiesta arriva proprio da alcuni lettori che, come al solito, dopo essersi imbattuti in descrizioni criptiche o copincollate, tornano qui nella speranza di apprendere la notizia in moto comprensibile :) Il sistema in pratica è descritto nel sottotitolo di quest’articolo: “Il casco elettronico, se non indossato o non correttamente allacciato, blocca l’avviamento del motore della moto”. Il dubbio più grande riguarda l’eventuale violazione della privacy dovuta al fatto che questo dispositivo dovrebbe** essere in grado di rilevare la posizione geografica del motociclista e le eventuali condizioni di emergenza al fine di contattare i soccorsi. (altro…)