Economy Run: la gamma Suzuki all’esame di consumo

Insieme ad altri quindici giornalisti sulle strade della provincia di Torino in una appassionante staffetta per determinare l'efficienza di Addres 110, Burgman 200 ABS, Inazuma e V-Strom 1000 ABS.

Una sfida insolita per il mondo della moto, che segue lo schema già impiegato da Suzuki nel settore automobilistico. Partendo dallo splendido scenario del Royal Park - I Roveri di Fiano (TO), ci siamo spinti in un contest alla ricerca delle massime performance in termini di consumi  puntando a conseguire il migliore risultato attraverso molteplici percorsi stradali. Due regole per tutti: rientrare in una tempistica prestabilita e guidare in modalità eco-friendly, per testare in modo reale fin dove ci si può spingere nell'ottenere il massimo in termini di consumo carburante, con una guida accorta e in tutta sicurezza. (altro…)

Sicurezza in moto: accordo tra FMI e Dekra

Ufficializzato l'accordo tra Federazione e Dekra. La partnership ha come scopo la sicurezza dei motociclisti

Sabato 26 luglio, al Misano World Circuit, è stata ufficializzata la partnership tra la Federazione Motociclistica Italiana e Dekra, che nasce dall'impegno comune rivolto ad aumentare la sicurezza dei motociclisti sia su strada che in pista.  (altro…)

La “serata parlamentare” di Dekra per la sicurezza stradale

Per la prima volta in Italia, costruttori di veicoli, fornitori di sistemi per la sicurezza, produttori di pneumatici, aziende della componentistica, fornitori di servizi, associazioni di categoria e rappresentant delle Istitzioni e della Pubblica Amministrazione si sono riuniti intorno a un tavolo allo scopo di trovare e proporre soluzioni concrete per ridurre gli incidenti stradali.

E' accaduto a Roma alcuni giorni fa in un convegno organizzato da DEKRA, il noto leader europeo dei servizi per i settori automotive e industriale. Si è trattato di una vera e propria “serata parlamentare”, simile a quelle che DEKRA già organizza in altri Paesi, che ha permesso di fare il punto sull'argomento e di creare le basi per intensificare lo scambio di informazioni tra l'industria (in questo caso, del settore del motociclo), il mondo politico e le P. A. L'incontro ha visto la partecipazione di Piaggio in qualità di rappresentante dei costruttori, Bosch per i fornitori di sistemi di sicurezza, Metzeler Moto per gli pneumatici, Confindustria ANCMA come Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori (e come patrocinante dell'iniziativa) e, infine, DEKRA come ente di controllo e di revisione dei veicoli. Per le istituzioni erano presenti alcuni membri della IX Commissione Trasporti, tra i quali il presidente Mario Valducci, ed esponenti del mondo politico nonché, per la Motorizzazione Civile, il suo direttore generale, Maurizio Girolamo Vitelli. Pier Francesco Caliari, direttore generale di Confindustria ANCMA, ha introdotto i lavori, chiudendoli con l'auspicio che si arrivi a una maggiore collaborazione tra i vari protagonisti del mondo delle due ruote e delle istituzioni con l'obiettivo di aumentare la sicurezza dei veicoli. Tra quelli degli intervenuti, si sono dimostrati particolarmente significativi gli interventi di Marco Mauri, amministratore delegato di DEKRA Italia, e di Thomas Opferkuch, a capo del settore innovazione di Bosch. Il primo ha illustrato i risultati alcuni dati del Rapporto Dekra 2010 sulla sicurezza stradale che, per quanto riguarda il settore dei motocicli, indica che i decessi dei conducenti dovuti agli incidenti stradali sono in aumento. Opferkuch, invece, ha evidenziato la necesità di rendere obbligatorio l'ABS sulle moto, importante ai fini della sicurezza attiva e ha dichiarato che dai risultati di alcuni studi effettuati qualche anno fa in Germania, se l'ABS fosse stato obbligatorio si sarebbero evitati sulle strade tedesche circa 14 mila incidenti che hanno coinvolto motociclisti. Qui di seguito il riassunto di ogni singolo intervento. (altro…)

La sicurezza in moto vista da DEKRA

Un breve assaggio del Rapporto DEKRA sulla Sicurezza Stradale in moto 2010, presentato lo scorso novembre al 68° Salone del Ciclo e del Motociclo (per saperne di più, clicca qui)

In Europa, i motociclisti costituiscono una sparuta minoranza: infatti, ogni 100 guidatori soltanto 2 sono “bikers”, nonostante la voglia di moto sia in crescita (dal 2001 al 2008 le immatricolazioni sono aumentate del 38%). Però, purtroppo, il numero di motociclisti che ogni anno perdono la vita sulle strade europee è pari al 14% delle vittime della strada totali, con una evidente sproporzione rispetto alla quantità di utenti delle due ruote in circolazione. Nel Rapporto viene posta particolare attenzione agli elementi di sicurezza attiva e passiva: secondo un’inchiesta svolta da DEKRA, molti motociclisti ritengono che svolgere corsi di guida sicura, farsi vedere usando abbigliamento appariscente e la presenza dell’ABS sulle moto possano ridurre significativamente il numero di incidenti e di vittime tra i motociclisti. Tuttavia, anche una riflessione sui comportamenti adottati dai vari utenti della strada potrebbe contribuire a migliorare la situazione. Una maggiore attenzione ai motociclisti da parte degli automobilisti e uno stile di guida meno pericoloso da parte dei bikers ridurrebbe il numero degli incidenti, visto che la tipologia più frequente è quella dello scontro tra autovettura e motocicletta. (altro…)

Rapporto DEKRA a EICMA 2010: dati e interviste sulla sicurezza dei motociclisti

Il 3 novembre al 68° Salone del Ciclo e Motociclo è stato presentato il Rapporto DEKRA sulla sicurezza stradale in moto 2010. Vi avevamo dato notizia qui. Di seguito riportiamo gli interventi di maggiore rilievo. Hanno preso parte alla presentazione: Marco Mauri (amministratore delegato DEKRA Italia), l’On. Giuseppe Reina (Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), Claudio De Viti (Direttore settore moto Confindustria-ANCMA), Gianpiero Mastinu (professore ordinario di costruzione di veicoli presso il Politecnico di Milano), Andrea Pullè (responsabile della Scuola Superiore DEKRA per la sicurezza stradale) e Marco Lucchinelli (campione del mondo di motociclismo classe 500 nel 1981). A fare da moderatore il noto giornalista sportivo Nico Cereghini.
  • Il Rapporto, in breve

La maggiore causa di incidente non è più la sola scelleratezza degli utenti delle due ruote. Per la prima volta viene ufficializzato che la condizione delle infrastrutture (strade, etc.), la condizione meccanica della moto, la distrazione, l’inesperienza di tutti, sono le principali cause di incidenti e morte dei motociclisti. (altro…)

Arriva il rapporto DEKRA 2010 sulla sicurezza dei motociclisti

Verrà presentato a EICMA il 3 novembre, a Milano. Noi ci saremo, ma anche voi

Il 3 novembre alle 15,30 nell’Auditorium del padiglione 4 della Fiera di Milano-Rho, l’amministratore delegato di DEKRA Italia Holding Marco Mauri presenterà alla Stampa il Rapporto DEKRA sulla sicurezza stradale in moto 2010. Vi avevamo già parlato in anteprima di questo documento nell'intervento di giugno 2010 (clicca per leggere). Il documento di DEKRA, raccolta di oltre un decennio di statistiche e studi, descrive minuziosamente lo stato dell’arte e offre spunti di riflessione su possibili sviluppi nell’ambito della sicurezza per i bikers; questa iniziativa rientra negli obiettivi descritti dalla “Carta europea sulla Sicurezza stradale” di cui DEKRA è firmataria. (altro…)

5 romani su 10 sono caduti in moto, e 3,7 di loro hanno riportato lesioni

Siparietto politico e cifre impressionanti I discorsi echeggianti nei palazzi del potere della Regione Lazio sono gli stessi che noi 'umani' facciamo da tempo. Parlano del rapporto DEKRA di cui vi abbiamo dato notizia qui, dei guard rail assassini di cui si parla spesso, della manutenzione delle strade (idem) e di tanto altro. Speriamo non sia solo un modo per emettere suoni e che si passi dalle parole ai fatti nel più breve tempo possibile. Vi ricordiamo che il Lazio e Roma in particolare, è la zona d'Italia e d'Europa con la maggiore presenza di moto e motocicli. Dal rapporto ACI emerge che nel comune di Roma' il 55% dei 'centauri' è rimasto coinvolto almeno una volta in un incidente, e nel 67%dei casi ha riportato lesioni. (altro…)

Anteprima del Rapporto DEKRA sulla Sicurezza Stradale 2010 dedicato alle moto

In Italia il 23% delle vittime della strada sono motociclisti. L’uso di ABS sui motoveicoli avrebbe evitato tra il 25 e il 35% degli incidenti. La combinazione di ABS e freno integrale può evitare tra il 50 e il 60% degli incidenti per le due ruote. Cinisello Balsamo, 19 maggio 2010 – Nel 2008 si sono verificati 5.126 incidenti mortali che hanno coinvolto i motociclisti, che equivale a circa il 14% del totale di 37.234 vittime della strada nei 27 Paesi dell’UE. Urgono delle misure a livello comunitario per aumentare la sicurezza dei motociclisti. Con l’edizione 2010 del Rapporto sulla Sicurezza Stradale, DEKRA evidenzia i settori nei quali intervenire, come ad esempio incentivare l’uso di ABS e degli airbag, di indumenti di protezione e del casco, migliorare le infrastrutture stradali e sottoporre i veicoli a controlli periodici. La moto è una passione, oltre che un mezzo di trasporto. Ma è un dato di fatto anche la moto sia il veicolo più pericoloso e i motociclisti, di conseguenza, rappresentano la categoria più a rischio di incidente. Nonostante la situazione in Europa sia diversa da paese a paese e nonostante complessivamente il numero di motociclisti vittime della strada in alcuni casi stia diminuendo, il dato rimane pur sempre elevato. È quanto emerge dall’edizione 2010 del Rapporto DEKRA sulla Sicurezza Stradale dedicata alle moto, che verrà presentata nel mese di novembre in occasione della prossima edizione dell’EICMA. Mentre, infatti, in alcuni paesi dell’UE come la Germania, i Paesi Bassi, l’Austria e la Gran Bretagna, dal 2001 al 2008 si è assistito ad una diminuzione degli incidenti mortali che hanno coinvolto i motociclisti, in altri, come l’Italia, la Grecia, la Spagna, la Finlandia e la Svezia, è avvenuto il contrario. (altro…)