Articoli con il tag facebook

Campagna Suzuki “Ready To Ride”. Usato più sicuro

Programma varato da Suzuki, per migliorare l'offerta delle concessionarie sui prodotti usati. Garantiti 85 i controlli.

Questa nuova iniziativa, certifica le moto usate con ben 85 controlli eseguiti da un tecnico Suzuki assicurando al cliente appena uscito dalla concessionaria un mezzo già pronto per affrontare la strada senza bisogno di ulteriori ripristini o revisioni. (altro…)

Gioca con Shark e vinci il nuovo Speed-R

In occasione del lancio sul mercato di SPEED –R, nuovo casco di casa Shark, l’azienda di Marsiglia lancia il minisito http://speed-r.shark-helmets.com/ e mette a disposizione degli appassionati la possibilità di vincere 10 caschi e 100 t-shirt.

Da oggi è infatti on line, sulla pagina Facebook, un divertente gioco a premi, che permette ai fan Shark di aggiudicarsi proprio uno Speed -R. Per vincere, è necessario raggiungere il punteggio massimo sul web, e concludere il gioco recandosi presso un rivenditore a rispondere alla domanda: “Quanti squali ci sono dentro un casco Speed -R?”. L’utente dovrà osservare il casco e contare quante scritte SHARK o quanti loghi riesce a individuare. Se la risposta sarà corretta, si aggiudicherà immediatamente un casco. (altro…)

“Due Ruote per la Speranza”, un Raduno contro il cancro

Patrocinato dall’AIRC, il raduno è ideato e organizzato allo scopo di raccogliere fondi da devolvere a favore della ricerca contro il cancro. Appuntamento a Roma, il 4 luglio 2010 – L’evento si terrà a partire dalle 10.00 del mattino in via Appia 1.245, nel corso della manifestazione “Fiesta”, all’interno dell’ Ippodromo delle Capannelle. Si alterneranno pranzi, MotoGP su schermo gigante, musica e spettacoli fino a tarda notte. La quota di partecipazione è di € 15,00 e comprende la parte che verrà devoluta all’AIRC.
  • L’ idea

L’evento trova le sue origini in un ambiente “casalingo”, in particolare nella famiglia di Fabio Pastorini, la mente dell'iniziativa. L'idea del Raduno cresce quasi spontaneamente, senza pretese e, almeno inizialmente, senza alcun particolare sostegno di "esperti" del settore. Il luogo (virtuale) su cui ha origine la proposta,  è Facebook, social network a volte tanto criticato e snobbato, ma che in questo caso ha offerto (gratuitamente) una facilità di comunicazione che si è rivelata utile allo scopo. (altro…)