Fiorello, il Codacons chiede punizione esemplare: “rischio emulazione per i giovani”

Dopo il brutto incidente che ha visto coinvolti il popolare presentatore ed un uomo che attraversava sulle strisce, l'associazione dei consumatori auspica nessun favoritismo.

Dopo una notte trascorsa in ospedale, sono in via di miglioramento le condizioni di Rosario Fiorello e dell'uomo di 73 anni, investito dal presentatore, mentre quest'ultimo, non curante delle strisce sorpassava a destra una fila di auto ferme per dare precedenza. (altro…)

Incidente in scooter, Fiorello grave dopo aver investito un pedone sulle strisce

Il popolare show-man ora è ricoverato al Gemelli, rimarrà sotto osservazione. Fratture multiple per il pedone investito. A quanto sembra, il mancato rispetto di una precedenza sulle strisce pedonali, potrebbe ora avere risvolti ben più gravi di quanto sin ora accertato.  (altro…)

In moto in maniche corte, anche a dicembre!

La moto è pericolosa, non solo a causa del rischio intrinseco, ma anche a causa di chi non trasmette la sicurezza

Non accettiamo critiche sterili: i responsabili rispondano argomentando o subiscano in silenzio Continuiamo a  prendercela con la pubblicità diseducativa. Se Fiorello, dall’alto dei suoi 50 anni, si permette (con Infostrada) di far passare il messaggio che in moto si può andare tranquillamente in maniche corte, allora la gente inesperta ci crederà. È persino inutile scrivere fiumi di parole su riviste di settore (o qui). Quello che proferisce Fiorello (per conto di altri) fa certamente più effetto di una raccomandazione bacchettona. Poco importa la natura scherzosa dello spot televisivo di cui stiamo parlando. Il messaggio (grave) passa, passa comunque. La mente umana è subdola, basta supporre qualcosa che si crede essere “buono” secondo il sentore comune.. e il danno è fatto. (altro…)