Articoli con il tag Gimoto

Proteggersi costa troppo? Non sempre minor prezzo significa minor sicurezza

Alcune aziende che producono in Cina garantiscono più qualità del “made in EU”. E' meglio vestire indumenti fatti in Cina omologati in Europa come protettivi oppure italiani non certificati?

Chi vuole la certezza di comprare abbigliamento per motociclisti “Sicuro” e di qualità tende a comprare italiano e si sente a posto. Niente di più sbagliato, purtroppo. La maggior parte dei marchi italiani produce comunque all’estero. Non sempre, poi, dietro il “Made in Italy” si trova la qualità che serve a un motociclista. Inoltre, sono più unici che rari i marchi italiani che producono articoli omologati come protettori (es. GIMOTO). Certo, l’omologazione non è assoluta certezza universale di protezione, ma è l’unica “arma” affidabile che il consumatore ha per distinguere un bel vestitino per la domenica da una vera giacca protettiva per motociclisti. I prezzi – poi – vi stupiranno: in alcuni casi arriva a costare meno un capo di abbigliamento interamente omologato rispetto ai soliti giubbotti griffati. (altro…)

GIMOTO svela i segreti della tuta per motociclisti WAS+ omologata livello 2

Per i motociclisti italiani c’è un’altra grande novità sul mercato oltre a quella che - in un prossimo futuro – arriverà da Arlen Ness: stiamo parlando di GIMOTO. A EICMA 2010 questa azienda lombarda ha presentato la sua tuta da motociclista interamente omologata UNI EN 13595-1/2/3/4 a livello 2 (il massimo livello di protezione). L’esperienza di un secolo di lavorazione delle pelli ha portato a questo eccezionale risultato. Abbiamo avuto il piacere di parlare con il signor Gilberto Mazzola, che ha voluto spiegarci il lungo processo che ha portato alla realizzazione della tuta WAS+ (WAS sta per "World Approved Suite"). (altro…)

EICMA 2010: abbigliamento protettivo e nuovi airbag. Ecco le novità

Finalmente anche per i motociclisti Italiani arriva la possibilità di vestirsi in modo comodo e Sicuro. Prezzi per tutte le tasche. È in arrivo una rivoluzione che porterà più comodità e protezione ai motociclisti italiani. In questo articolo vi citiamo le novità più importanti che approfondiremo poi nei prossimi giorni focalizzandoci sui singoli marchi. Si distinguono per rigore, novità, Sicurezza e qualità: Arlen Ness, Gimoto, Brembo, Motoairbag, AirbagJacket (s3+), Dainese, Spidi, Tryonic e altri ancora.
  • Arlen Ness

Finalmente arriva in Italia questo noto marchio di abbigliamento che conta numerosi capi certificati D.P.I. (Dispositivo di Protezione Individuale). La principale caratteristica di Arlen Ness è proprio l’omologazione integrale dei loro capi tecnici, aspetto che manca a quasi tutti gli altri produttori che vendono in Italia. Controllate la nostra inchiesta a questoquesto link se volete maggiori informazioni a riguardo. Paura per le vostre tasche? Arlen Ness assicura qualità e certificazione a prezzi competitivi, in molti casi più bassi della concorrenza non certificata. (altro…)

Gimoto WAS+: nuova tuta omologata CE EN 13595 livello2

Il prezzo non è proprio accessibile, ma la qualità è certificata ed è tutta MADE IN ITALY

Una premessa importante Come di consueto nei comunicati stampa se ne parla come se fosse “la prima in assoluto”. Nel caso specifico la prima tuta ergonomica omologata EN 13595 Liv. 2. Non è proprio così, ma non si tratta di un messaggio inviato in “cattiva fede”: siccome fanno tutti così, ogni produttore tende ad adottare questa strategia di “primi in assoluto”. Normalmente lasciamo che passi il messaggio come ce lo comunicano, ma questa volta l’intervento di alcuni utenti, ci spinge a specificare che sono già state prodotte tute omologate EN 13595 Liv. 2, e sono ergonomiche. Certo non sono molte (personalmente ne conosciamo solo 2 modelli) tuttavia esistono. Questa però è veramente la prima totalmente made in Italy di questo livello. Stiamo cercando di fare una lista a riguardo, ma i produttori non rispondono, si oppongono o inviano dati imprecisi. (altro…)