Sicurezza in moto, l’OMS promuove l’Italia

Il nostro Paese risulta avere una normativa completa per la prevenzione degli incidenti. Bene anche l'applicazione. Peccato per le infrastrutture...

Italia che avanza nel campo della sicurezza su due ruote, e lo fa bene. Almeno stando a quanto riportato da un rapporto dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), anche se, soprattutto nella fascia di età compresa tra i 19 ed i 29 anni, la moto resta la prima causa di decesso, nonostante l'efficace applicazione della norma sull'obbligo del casco. (altro…)

Guard-rail killer: raccolta firme per barriere più sicure

Dopo l'approvazione da parte della Commissione dei Trasporti della risoluzione proposta dal M5S sulla barriere killer, nulla è cambiato...

Ad un anno di distanza dall'approvazione della proposta del M5S che prevedeva la graduale sostituzione delle barriere killer, nulla si è mosso, complice anche la cronica "carenza di fondi". (altro…)

Perde la vita centauro di 26 anni: impatto contro guard-rail

Un giovane motociclista di 26 anni, perde la vita dopo una scivolata in moto conclusasi con l'impatto contro le barriere killer.

M.O. di 26 anni di Pavia, la notte del 19 agosto nei pressi di Giussago, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo del proprio mezzo e, dopo la scivolata sul nastro d'asfalto, ha concluso la corsa impattando contro il guard-rail. Inutili i soccorsi che altro hanno potuto se non accertare il decesso del giovane centauro. (altro…)

Nuovo CDS. Partita una nuova riforma o l’ennesima propaganda?

Sembra essere diventata una ricorrenza. Ad ogni nuovo governo parte la Riforma al CDS:  massima attenzione alla sicurezza ed agevolare l'installazione di barriere per motociclisti. Ci sarà da fidarsi?!

La riforma al CDS dovrebbe (condizionale è d'obbligo) essere tra i punti principali dei lavori della nuova Legislatura. Le premesse appaiono confortanti per i motociclisti con l'attenzione rivolta alla sicurezza, e sulle norme che dovrebbero porre un valido rimedio all'annosa questione dei guard-rail killer. (altro…)

Cala la mortalità su due ruote. Ma sulla sicurezza c’è ancora (molto) da fare

Mortalità sulle strade in costante calo. dal 2000 i decessi a causa di incidenti sono in calo. Per le due ruote -13%, ma è la riduzione più bassa rispetto ad altre categorie di veicoli 

Dall’inizio del secolo ad oggi vi è stato un grandissimo miglioramento nella sicurezza stradale. In particolare dal 2000 al 2011, ultimo anno coperto dai dati, il numero dei morti sulle strade è calato di quasi il 40% (per l’esattezza del 39,8%). Del miglioramento della situazione hanno beneficiato tutti. Vi sono però alcune categorie di utenti della strada per le quali la riduzione delle conseguenze della incidentalità è stata minore. Per i motociclisti il calo della mortalità è stato soltanto del 13%. (altro…)

Sinistri stradali: quando l’erario può chiedere i danni?

Chi gira su strada, si imbatte quotidianamente in strutture che in teoria dovrebbero difendere il malcapitato motociclista, ma che invece troppo spesso possono rivelarsi delle vere trappole. E' sempre possibile rivalersi in caso di incidente?

  Potete provare ad affrontare buche, crateri, ghiaino, dossi, pozzanghere … addobbando le vostre Gs e affini con protezioni e ruote artigliate atte ad affrontare il più ostico raid africano, dotandole eventualmente anche di un Uzi sul manubrio per annichilire eventuali ciclisti indisciplinati, ma dovete rassegnarvi, sono sempre in agguato ostacoli più coriacei di voi: fabbricati di svariata natura, tralicci di elettrodotti, portali della segnaletica, alberature, pali dell’ illuminazione pubblica, rocce affioranti, cassonetti etc. (altro…)

Nuovi Guard-rail per motociclisti. Dalla Calabria un segnale positivo

Gli amici del Lametino.it ci segnalano il lodevole impegno dell'amministrazione provinciale di Catanzaro. Sulla SP26 spuntano nuove barriere a tutela dei motociclisti.

Lungo la strada che da Catanzaro porta alla Sila Piccola, la SP 26, sono stati da poco installati dei nuovi protettori al fine di garantire al meglio l'incolumità dei motociclisti. I sistemi installati, rappresentati da bande longitudinali in plastica, offrono la protezione necessaria in caso di scivolata, evitando l'impatto contro i famigerati paletti di sostegno del rail, vere e proprie lame per il malcapitato motociclista. (altro…)

Guard-Rail assassini. Una soluzione? Protezioni Pro Motorcycle

Un'idea tanto semplice quanto efficace. Facili da installare, convenienti da produrre, possono essere un'ottima soluzione per l'incolumità dei motociclisti in caso di impatto contro i famigerati paletti dei guard-rail. Stiamo parlando della protezioni Pro Motorcycle della ProMbs International, azienda del bresciano che produce e commercializza questo tipo di protezione che può rappresentare una valido supporto alla sicurezza su strada per i motociclisti. (altro…)

Per il guard-rail fuori posto paga l’Anas anche se il motociclista correva troppo

Importante sentenza della corte di cassazione. Se il guard-rail, non posizionato in modo corretto causa danni al motociclista, il gestore è obbligato a risarcire i danni anche qualora la condotta su strada non sia  conforme al codice. La terza sezione civile della Cassazione in materia di responsabilità dei custodi delle strade, pubblica in data 28 giugno 2011 una sentenza (sentenza n. numero 14254 ) che farà discutere molto, che solleva ancora una volta il problema di gestione della rete stradale e mette al giusto grado di responsabilità i gestori. Una storia che ha dei precedenti come segnalato a suo tempo da SicurAuto in precedenti articoli  (leggi qui e qui)   (altro…)