Articoli con il tag lettera

Elezioni Politiche 24-25 Febbraio, i Motociclisti fanno sentire la loro voce

L' appuntamento elettorale del 24-25 Febbraio, è una data quanto mai fondamentale per i cittadini italiani. L'elezione del nuovo governo sarà decisiva per la sorte del nostro Paese. Si attendono cambiamenti concreti. I Motociclisti fanno sentire la loro voce.

Con una lettera aperta, il Coordinamento Italiano Motociclisti, punta a sensibilizzare i politici sulle problematiche che da troppo tempo affliggono la categoria. In 8 punti viene spiegato quali sono queste problematiche che interessano più di 8 milioni di cittadini (gli utenti delle due ruote in Italia). Ognuno di noi ha il diritto di conoscere quale sia la posizione della Politica di fronte al tema delle due ruote nel momento in cui andrà ad esprimere la propria posizione alle prossime elezioni. I temi trattati riguardano assicurazioni, pedaggi autostradali, l'importanza in generale delle due ruote come mezzo anti traffico ed inquinamento, senza tralasciare il tema importantissimo della sicurezza sulle strade. (altro…)

Corpo Forestale dello Stato ed FMI. Consegnate due moto:” Ambiente e motori, possibile, ma in sicurezza”

In occasione della presentazione del trofeo delle Regioni di Enduro, svoltasi a Spoleto, sono state consegnate dalla FMI due moto da enduro al Corpo Forestale dello stato. Saranno utilizzate dal Corpo, per i servizi di controllo in fuoristrada. Ma chi controllerà chi?

L'iniziativa ha visto coinvolti il Presidente della FMI Paolo Sesti, il capo del CFS Cesare Petrone, il quale si è visto consegnare due Honda enduro di 450 cc, griffate con i colori del Corpo Forestale.  Le due moto verranno utilizzate per un servizio sperimentale di controllo nelle aree di fuoristrada, dove più spesso si vede il transito di enduritsi amatori che nei fine settimana utilizzano stradine e mulattiere in sella a moto da off-road. (altro…)

Roma: divieto per moto EURO 1. Protesta dei motociclisti: “tra auto e moto c’è un abisso!”

Dal 1° Novembre scatta il divieto, per moto e scooter Euro 1, di circolazione all'interno dell'anello ferroviario.  Arrivano le (giuste) proteste.  Una decisione che suscita non poche perplessità, quella degli amministratori capitolini, che vieta la circolazione delle moto Euro 1 a Roma, città che conta un parco circolante di ben 600.000 mezzi a due ruote. L'intento, secondo gli amministratori, sarebbe quello di diminuire l'inquinamento in città, vietando alle  auto e moto rientranti in questa categoria la circolazione su strada.  Lodevole come scopo, ma... sanno bene di cosa parlano? (altro…)