Milano, Scooter sharing con Mp3 ed Enjoy

Grazie alla partnership tra Piaggio e Trenitalia, Enjoy ha presentato il primo progetto di scooter sharing

Dopo le auto, ora tocca alla due ruote (o tre nella fattispecie). Il nuovo servizio attivo nel capoluogo lombrado si avvale di una flotta di 150 tre ruote Piaggio MP3 (versione 300LT Business ABS) Iprogettati e sviluppati in stretta collaborazione tra Eni e il Gruppo Piaggio per lo specifico utilizzo in modalità sharing e con gli acccorgimenti necessari per la sicurezza noel traffico cittadino: velocità massima a 90km/h, due caschi, cuffiette igieniche monouso, telecamere anteriori e posteriori per i controlli di sicurezza in caso di incidenti o sinistri. (altro…)

Furti moto, Italia al ritmo di 6 ogni ora, appena un terzo ritrovate

E' il quadro cupo  che emerge da un dossier elaborato da LoJack Italia che raccoglie e analizza i dati forniti dal Ministero dell’Interno sui motoveicoli.

Ogni giorno sulle strade italiane vengono rubati oltre 151 motoveicoli (ben 55.312 nell’intero anno), 6 ogni ora. Di questi solo 18.437, il 33%, fa ritorno a casa, mentre di 36.875 si perdono le tracce. A Roma, Napoli e Milano si concentra il 40% del business nazionale che si realizza per la gran parte nelle province più grandi. (altro…)

Sicurezza in moto: dal Politecnico di Milano due brevetti “salvacollo”

Al Politecnico di Milano sono stati brevettati due sistemi (Semplice e Smart) per la protezione del collo in caso di incidente, sia per auto che per moto, in ambito sportivo.

I sistemi, che non ostacolano la normale guida dei veicoli, si compongono di un casco, di un corpetto e di un sistema di interconnessione. Una soluzione semplice è utilizzabile sia in campo automobilistico sportivo che motociclistico mentre il sistema smart è pensato specificamente per proteggere il collo in caso di incidente motociclistico. (altro…)

Due MV Agusta per la Polizia milanese: a disposizione della “Nibbio”

Due MV Rivale 800 affidate alla Sezione "Nibbio", la squadra delle Volanti su due ruote

L'accordo tra il marchio MV e la questura del capoluogo lombardo, avrà lo scopo di migliorare ulteriormente il servizio che le forze dell'ordine mettono a disposizione per la sicurezza dell cittadinanza. (altro…)

Roma apre le corsie preferenziali ai centauri. Servira?

Max Giusti prova a fare l'assessore per la viabilità e propone alle amministrazioni capitoline di aprire le corsie preferenziali agli scooter e le moto. Il conduttore aveva provato a fare circolare la sua idea tramite il quotidiano Il Messaggero che ha fatto subito da cassa di risonanza per questa iniziativa. Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, accetta la proposta “innovativa” e apre la strada ad un periodo di prova.

Dal due maggio sarà consentito in via sperimentale a moto e motorini di percorrere le corsie preferenziali. Il test durerà due mesi e riguarderà solo alcune strade: via Ostiense, via Gregorio VII, la corsia di largo Argentina e via dell’Amba Aradam. La doveva essere definita circa una settimana fa durante un vertice fra l'assessore comunale alla Mobilità, Antonello Aurigemmae gli esperti di Atac (l'azienda di trasporti pubblici di Roma), Agenzia della Mobilità e della Polizia Municipale. (altro…)

Corsie preferenziali aperte ai motociclisti di Milano

A Milano sono state aperte al traffico delle motociclette 30 corsie preferenziali in tutta la città. L’intervento mira a migliorare le condizioni di sicurezza, smog e traffico.

Dall’inizio dell’anno a Milano è possibile utilizzare alcune corsie preferenziali in motocicletta. Si tratta delle carreggiate normalmente riservate al trasporto pubblico. Il Comune ha divulgato l’elenco il 6 gennaio (lo trovate a fondo pagina). Questo tipo di iniziativa, spiega il vice Sindaco di Milano Riccardo De Corato, serve ad agevolare il più possibile lo spostamento dei cittadini che scelgono moto e scooter. “[…] questi mezzi, infatti, non creano ingorghi e sono meno ingombranti: basti pensare che una moto occupa circa un metro quadrato, mentre un'auto ne occupa mediamente sei, con tutto ciò che questo comporta in termini di aumento del traffico, di dilatazione dei tempi di percorrenza e di aumento dello smog”. Tempo fa ci siamo occupati di questa possibilità nelle città italiane e abbiamo (altro…)

Tangenziale di Roma va verso il pedaggio, criticando le statistiche sugli incidenti. A MI si paga già

Il Presidente dell’ANAS critica le statistiche sui “punti neri” delle strade italiane dicendo che la tangenziale di Roma è più sicura di quanto non si pensi, però si pagherà.

Forse si raggiungerà un accordo sul pedaggio del GRA di Roma: pagherà solo chi lo utilizzerà arrivando dall’autostrada. Le associazioni dei consumatori non sono affatto d’accordo con questa soluzione e promettono altre battaglie. Curioso il fatto che praticamente quasi nessuno abbia fatto notare che i milanesi sono ormai da tempo immemorabile obbligati a pagare per usare alcuni tratti della tangenziale. (altro…)

Questo inverno catene a bordo obbligatorie a Milano: e i motociclisti?

Qualche consiglio per farsi strada nel ghiaccio Milano, si sa, è la capitale economica d'Italia. Dal capoluogo lombardo passano fiumi di auto e motociclette tutto l’anno. Famosa per l’efficienza e la proverbiale silenziosità dei suoi cunicoli metropolitani, fitti di individui laboriosi, questo inverno si fa intimidire dalla neve e dal ghiaccio. L’esperienza dell'anno scorso, infatti, ha lasciato un segno indelebile nella memoria dei Milanesi (e non solo). Ingorghi chilometrici con diverse zone della città bloccate dalla neve. In queste condizioni è quasi impossibile far lavorare i mezzi spargisale e spalaneve.
  • Resta solo un piccolo dubbio

Non è che con questo provvedimento s’intende limitare la pulizia delle strade o la prevenzione del ghiaccio? (altro…)

La Famiglia in moto, 66 pagine per (in)formare

MILANO - Martedì 14 settembre.  Nella sede del Consiglio di Zona 9 di Milano è stato presentato il libretto “La famiglia in moto. Come trasportare i bambini in moto in sicurezza”, destinato ai baby-passeggeri delle classi terza, quarta e quinta elementare e ai loro genitori. Il volumetto verrà distribuito nelle scuole del Consiglio di Zona 9 e negli oratori milanesi durante gli eventi “Motoratorio”. L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio di: Ministero della Gioventù, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Ministero dell’Interno, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Polizia di Stato, Provincia di Milano, Consiglio di Zona 9 (Milano), Polizia locale di Milano, Federazione Motociclistica Italiana e Fondazione Oratori Milanesi. A presentare l’evento: Roberto Rasia Dal Polo Il dato di partenza è allarmante: in Italia, ogni anno, 130 bambini muoiono per le conseguenze di incidenti stradali e 11.000 sono i feriti – con conseguenze anche permanenti – nella fascia d’età compresa tra O e 14 anni (dati ISTAT). Giovanna Guiso, giornalista e ideatrice del progetto, ritiene che la causa principale di un numero così alto di vittime sia dovuta all’inesperienza o all’incuria dei genitori, che trasportano i propri figli in maniera inadeguata (non utilizzo dei seggiolini in auto[1]; mancato utilizzo di protezioni adeguate al bambino[2], trasporto dei piccoli passeggeri sulla pedana degli scooter, trasporto di bambini di età inferiore ai cinque anni, manovre azzardate per evitare il traffico, piccolini che viaggiano masticando chewing-gum o caramelle o indossando lo zainetto sulle spalle durante il tragitto casa-scuola-casa, ...)[2]. (altro…)

Motosegnalazione Stradale, Milano

L’amministrazione comunale non avrà (nuovamente) più scuse A Milano Comitato Motocivismo e Coordinamento Motociclisti organizzano per il giorno 11 luglio 2010 la prima giornata della MOTOSEGNALAZIONE STRADALE L’obiettivo è di sensibilizzare ancora una volta le istituzioni circa la pessima qualità delle nostre strade e delle infrastrutture a esse collegate, sollecitando un pronto intervento per la risoluzione dei problemi. Prosegue così l'opera di sensibilizzazione delle istituzioni nei confronti della scarsa manutenzione delle nostre strade. Argomento assai delicato, soprattutto per la sicurezza di noi motociclisti, ciclisti e non solo. (altro…)