L’Europa dice “Stop” all’abbigliamento di scarsa qualità: norme CE più chiare

In futuro tutti i dispositivi di protezione ed abbigliamento dovranno superare prove severe e portare il marchio CE che ne certifica la qualità

Fino ad ora caschi, guanti, stivali e le protezioni interne erano considerati DPI e quindi era obbligatorio sottostare a precise norme per l'omologazione. Ma in futuro questo iter sarà esteso a tutti i capi e dispositivi di sicurezza in vendita per i motocilisti. La norma che la CE ha approvato se vogliamo renderà inoltre più agile il lavoro dei vari Paesi nell'applicare il rispetto delle normative, essendo specificato come "Bike Kit" tutto ciò che riguarda l'abbigliameto per i motociclisti. (altro…)

Sinistri stradali: quando l’erario può chiedere i danni?

Chi gira su strada, si imbatte quotidianamente in strutture che in teoria dovrebbero difendere il malcapitato motociclista, ma che invece troppo spesso possono rivelarsi delle vere trappole. E' sempre possibile rivalersi in caso di incidente?

  Potete provare ad affrontare buche, crateri, ghiaino, dossi, pozzanghere … addobbando le vostre Gs e affini con protezioni e ruote artigliate atte ad affrontare il più ostico raid africano, dotandole eventualmente anche di un Uzi sul manubrio per annichilire eventuali ciclisti indisciplinati, ma dovete rassegnarvi, sono sempre in agguato ostacoli più coriacei di voi: fabbricati di svariata natura, tralicci di elettrodotti, portali della segnaletica, alberature, pali dell’ illuminazione pubblica, rocce affioranti, cassonetti etc. (altro…)