Codice della Strada, l’ok all’Europa: passeggero per sedicenni e ciclomotori

In data 23 luglio 2015, il Parlamento ha dato il via libera definitivo alla Legge europea 2014 (A.C. 2977 Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea).

Il provvedimento risponde a 14 procedure di infrazione e 11 pre-infrazioni a carico dell'Italia. Le modifiche, tra l'altro, intervengono in materia di requisiti per il rilascio delle patenti di guida e di requisiti richiesti agli esaminatori, nonché elimina alcune limitazioni alla guida dei minorenni titolari di patenti. Le modifiche sono collegate alla violazione di norme europee in materia e per le quali sono aperti nei confronti dell'Italia una procedura di infrazione e un caso di pre-contenzioso. In particolare, la disposizione modifica alcuni requisiti relativi al campo visivo minimo verso l'alto, nonché, per gli esaminatori il requisito di essere titolari di patente di categoria B per il rilascio delle patenti di categoria AM, A1, A2, A, B1 e B. La disposizione elimina inoltre il divieto per i sedicenni che conducono veicoli appartenenti alle categorie AM, A1 e B1 e per i conducenti di ciclomotori di trasportare un passeggero. (altro…)

Nuove norme dall’Europa: veicoli meno inquinanti e ABS obbligatorio

Norme in vigore a partire dalla seconda metà del 2014, con Euro 3 in vigore sui ciclomotori. Dal 2016 Abs obbligatorio per i nuovi veicoli sopra i 125cc e norme Euro 4. Dal 2020 arriva l'Euro 5.

Votate a larga maggioranza dal parlamento di Strasburgo, le nuove regole che entreranno in vigore già dal 2014, segnano nuovi scenari nel mondo a due ruote. L'Europa chiede mezzi più sicuri, meno inquinanti, ma... forse più costosi. (altro…)