Omicidio stradale, non meno di 5 anni di pena per chi uccide

Dopo un lungo travaglio la nuova legge entrarà finalmente in vigore: norme certe e severe a chi uccide per guida pericolosa o sotto l'effetto dell'alcol

Il Senato ha approvato e dato il via libera alla tanto attesa legge sul reato di omicidio stradale. Dopo lunghi anni di ritardi, rinvii e revisioni, la nuova norma è arrivata a colmare un buco legislativo ormai evidente e sotto gli occhi di tutti. Ora non resta che attendere la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale per la definitva entrata in vigore (altro…)

Omicidio stradale, approvazione ad un passo, ma quanta fatica?

Dopo l’approvazione dei giorni scorsi in Senato, manca ancora il via libera definitivo della Camera, ma dopo mesi si è in dirittura d'arrivo

Nella proposta da mesi in Parlamento e arrivata finalmente a un passo dalla meta, viene introdotto per la prima volta il reato di omicidio stradale e nautico. La legge, una volta passato l'ultimo scoglio della Camera, disporrà che chiunque guida un veicolo a motore, una imbarcazione, una moto d’acqua in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di droghe e causa la morte di una persona è punito con la reclusione da 8 a 12 anni; che salgono a 18 in caso di omicidio plurimo. (altro…)

Omicidio stradale: facciamo il punto

In Italia è abitudine emanare leggi di circostanza invece di investire maggiormente sulla sicurezza.

Invece di operare con atti di prevenzione o investire maggiormente nella manutenzione delle sempre più disastrata rete stradale, si preferisce far ricadere sui contribuenti il peso di migliaia di vittime che potevano essere evitate. (altro…)