Sicurezza in moto, arriva il maltempo: come comportarci?

Cerchiamo di capire come proteggerci e godere della nostra cavalcatura al cospetto della bestia nera di ogni motociclista…. La pioggia

Diciamocelo francamente: gli appassionati del Bel Paese odiano guidare sotto l’acqua a differenza dei “colleghi” nordici. La prima banale motivazione risiede nel clima cosiddetto mediterraneo che garantisce allo “stivale” temperature miti e molte giornate baciate dal sole ; chi assicura il proprio mezzo per un periodo più limitato dell’anno solare sa di poter contare almeno su un bimestre di pieghe in sicurezza che potrebbero soddisfare la sua voglia di due ruote. (altro…)

Novità da Spidi: Giacca H.T. RIDE

La novità 2014 di casa Spidi si chiama H.T. Ride, una giacca altamente tecnica dedicata al turismo e ai viaggi avventura a medio e lungo raggio.

La nuova collezione Motorsport Lifestyle 2014 di Spidi racchiude una vasta gamma di prodotti creati seguendo le richieste del mercato e che quindi vestono a 360° il motociclista e sono utilizzabili tutto l'anno. La H.T. Raid, che trattiamo in questo articolo ad esempio, è prodotta con ben 13 diversi tessuti, ognuno con una sua peculiarità per far sì che possa essere utilizzata in qualsiasi condizione. (altro…)

Guidare sotto la pioggia

Consigli pratici per motociclisti tosti (o sfortunati)
  • Capita…

La motocicletta non è un mezzo di trasporto estivo. Anche se la maggior parte della quantità dei motoveicoli viaggia durante i mesi più caldi, la maggior parte della qualità viaggia prevalentemente durante la primavera e l’autunno. In ogni caso può comunque capitare, anche d’estate, di finire in mezzo a un acquazzone.
  • Indumenti e coscienza

Guidare la moto sotto la pioggia, o sulla strada bagnata, è pericoloso per via del fatto che cambiano totalmente le condizioni della strada e le condizioni personali (ci si bagna). Per evitare inutili rischi ci sono diversi trucchi e consigli che si basano quasi interamente su due fattori: l’abbigliamento e la coscienza fisica. Grazie all’abbigliamento evitiamo di perdere la concentrazione necessaria in queste particolari condizioni, limitando il problema di inzupparsi, con le spiacevoli sensazioni che ciò comporta a livello sensoriale. Con l’espansione della coscienza fisica impariamo ad anticipare quello che sarebbe il comportamento della moto sulla strada mutata dall’acqua e dai detriti. (altro…)