Articoli con il tag premi

Assicurazioni, una lotta inutile: sinistri che calano, ma premi sempre più alti

Secondo una indagine Aneis, negli ultimi 14 anni, il numero dei sinistri è sceso del 60%, i morti sono passati dagli oltre 8.000 dell'anno 2000 ai 3.000 di oggi eppure...

Uno degli obiettivi della Riforma RC Auto è incrementare i controlli sul mercato assicurativo e rendere trasparente il rapporto tra cliente e assicurazione. Altro obiettivo è quello di abbassare i premi delle polizze, tra i più alti in Europa. Tuttavia, come più volte denunciato da Aneis - Associazione Nazionale Esperti Infortunistica Stradale - tra il 2000-2014 la diminuzione del numero degli incidenti si è attestata al 60%, livello che porta l'Italia vicina alla media europea. Il numero dei sinistri pagati e quindi il monte dei risarcimenti è di molto diminuito, ma nello stesso periodo le polizze sono aumentate addirittura del 220% e più. (altro…)

Concorso “Spruzza Svitol e Vinci”: in palio 6 Go-Pro Hero3

Per dodici settimane, a partire dal 7 aprile fino al 29 giugno, gli appassionati possono partecipare e tentare di aggiudicarsi i premi in palio

Se siete amanti del "fai da te" in officina e prendervi cura della vostra moto, Arexons presenta il concorso che renderà più stimolante il lavoro in garage. (altro…)

“I motociclisti sono cambiati”. Realizza un video e diventa VIP all’Eicma

Edizioni Condè Nast, lancia un'iniziativa dedicata a tutti i motociclisti.

In occasione degli 8 anni di vita di MotoLive -l'area esterna dell'Eicma di Milano – Edizioni Condè Nast S.p.a, lancia “I motociclisti sono cambiati”, un'iniziativa per tutti gli appassionati delle due ruote.     (altro…)

Assicurazioni: in arrivo la norma che taglia i risarcimenti

Al varo del Consiglio dei Ministri un decreto che taglia gli importi del risarcimento danni da circolazione stradale. Il provvedimento dimezza i risarcimenti per i danni alla persona compresi tra 10 e 100 punti di invalidità, praticamente colpisce le vittime costrette a subire i disagi scaturiti dalle gravi invalidità. Quindi, l’approvazione del decreto, comporterebbe un taglio dei risarcimenti di circa la metà rispetto a prima, a discapito delle fasce più deboli incapaci di fronteggiare le spese mediche e di sostentamento, considerando anche il periodo di vacche magre che stiamo attraversando. (altro…)