Passi Alpini a 60Km\h: sicurezza o (soliti) bilanci in rosso?

Fa discutere il limite di velocità imposto dalla provincia autonoma di Trento. Il CIM: " Un modo per fare cassa!"

Arriva l'estate e fioriscono le "iniziative" dei comuni a favore della sicurezza e rispetto ambientale. L'idea stavolta a tutela del'incolumità dei motociclisti arriva dalla Provincia Autonoma di Trento che, per le strade che si snodano attraverso i passi dolomitici, ha pensato di abbassare i limiti di velocità da 70 km\h ai 60 km\h della recente delibera. (altro…)

Decreto Rc Auto: da Bologna sale la protesta:”Un testo di legge vergognoso”

A Bologna, il convegno contro le norme in tema di Rc Auto previste dal Decreto "Destinazione Italia. Presenti patrocinatori, medici legali e carrozzieri

L' incontro, con la presenza attiva di Sicurauto.it (QUI l'approfondimento), ha visto coinvolti oltre 40 patrocinatori provenienti da tutta Italia, e circa 500 tra medici legali, carrozzieri; si è gridato la propria contrarietà alle modifiche previste dal decreto "Destinazione Italia" in materia di Rc Auto. (altro…)

I problemi dei motociclisti in città? Nella calza per la moto-Befana del Sindaco 2011

A Roma, Trieste e Varese  la manifestazione promossa da Coordinamento Motociclisti per ricordare ai sindaci di tre grandi città (Roma, Trieste e Varese) quali sono le difficoltà vissute quotidianamente da chi usa la moto

Chi usa moto, scooter e motorini sa che le strade non sono pensate per loro, e la conferma è stata data perfino dal rappresentante del Governo durante la presentazione del Rapporto DEKRA 2010. Buche, strade dissestate, sanpietrini, pavé, binari del tram, ostacoli fissi sono in qualche modo tollerati (per non dire ignorati) dalle amministrazioni comunali, visto che non provocano gravi danni agli automobilisti, mentre sono spesso causa primaria di incidenti in cui sono coinvolti motociclisti. Si tratta di omissioni incredibili, tanto più in città come Roma, dove il 50% della popolazione usa le due ruote per districarsi nel traffico urbano. (altro…)