Legge di stabilità: ignorata la sicurezza dei motociclistiLegge di stabilità: ignorata la sicurezza dei motociclisti Ci si attendeva uno stanziamento ma invece nessuna agevolazione per chi acquista paraschiena ed air bag Nella legge di Stabilità approvata dal Senato non ci sarà alcuno stanziamento a favore della sicurezza deigli utenti su due ruote. Infatti, del previsto stanziamento di circa 2,5 milioni di Euro volto a favorire l'acquisto di sistemi protettivi, non se ne è fatto più nulla....

Leggi tutto

Brigade: nel futuro una moto-drone poliziottoBrigade: nel futuro una moto-drone poliziotto In un prossimo futuro l'attività di polizia potrebbe essere quello di moto-droni autonomi che possono occuparsi delle piccole infrazioni a CdS Mentre in campo auto procede senza sosta lo sviluppo di veicoli dotati di guida autonoma, tra le due ruote è una tecnologia ancora da divenire. Anche perchè, non crediamo se ne senta la necessità, considerando le diverse esigenze di...

Leggi tutto

Fuoristrada e CdS: in Abruzzo tolto il blocco per l'off-roadFuoristrada e CdS: in Abruzzo tolto il blocco per l'off-road Modificata la norma che proibiva l'attività in fuoristrada: "Un successo per lo sviluppo e diffusione del motociclismo" La Federazione Motociclistica Italiana, in audizione presso la III^ Commissione della Regione Abruzzo - Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive, ha sostenuto con forza l’approvazione di un emendamento molto importante per l’attività motociclistica...

Leggi tutto

Visiera appannata: 5 modi per risolvere il problema Durante l'inverno, con il freddo o in condizioni di forte umidità, l'appannamento della visiera può essere un problema non da poco. Vediamo come agire per risolverlo Avere sempre ben chiaro cosa si ha davanti è la regola principale per capire perfettamente le situazioni che si pongono e che potrebbero causare qualche problema. Questo vale quando si va a piedi, figuriamoci se...

Leggi tutto

Assicurazione moto: costo medio non cala, i sinistri siAssicurazione moto: costo medio non cala, i sinistri si Motociclisti sempre più attenti, ma la RC sostanzialmente non varia : è circa 550 euro l'anno su scala nazionale. Moto usate sempre più anziane E' il dato che emerge da una rilevazione su scala nazionale effettuata dall'osservatorio Segugio.it in un arco temporale di 5 anni. Dal 2011 ad oggi, il numero di motociclisti che dichiara di non avere avuto nessun sinistro segna un...

Leggi tutto

Parcheggiare la moto: 6 consigli pratici per non fare danniParcheggiare la moto: 6 consigli pratici per non fare danni Lasciare la moto sul cavalletto, per quanto posssa sembrare banale, può essere spesso fonte di brutte sorprese Finito il giretto domenicale, o fatta una semplice sosta in autogrill, la prima cosa che si fa dopo aver spento il motore - come ovvio- è quello di posizionare la stmpalle laterale o centrale per mettere al sicuro la nostra moto. Ma un'operazione così semplice, può,...

Leggi tutto

Michelin e la MotoGP raccontata dai protagonisti che hanno fatto la storiaMichelin e la MotoGP raccontata dai protagonisti che hanno fatto la storia Loris Capirossi, Valentino Rossi, Maverick Vinales e Carmelo Ezpeleta, i quattro protagonisti nel racconto dell'attore australiano Eric Bana a Phillip Island Com'è il mondo delle corse visto dagli occhi di un appassionato? Quali curiosità ed aneddoti si celano dietro l'ipertecnologico e professionistico pianeta della MotoGP™. Se l’è chiesto l'attore australiano Eric Bana...

Leggi tutto

Dainese: arriva l'ultima generazione di AirBag per motociclistiDainese: arriva l'ultima generazione di AirBag per motociclisti Il Gruppo Dainese ha presentato all'ultimo EICMA la sua nuova generazione di protezioni per i segmenti sport, sport-touring e urban Le nuove giacche Misano D-air, Cyclone D-air e Continental D-air integrano il nuovo sistema airbag D-air nella configurazione stand-alone, che non necessita di alcun kit di sensori da installare sul veicolo, rendendo finalmente disponibile la...

Leggi tutto

BMW ConnectRide: connettività al passo con la sicurezzaBMW ConnectRide: connettività al passo con la sicurezza Da Monaco una tecnologia derivata dal mondo auto. Lo smartphone sempre più protagonista per aiutare a viaggiare sicuri Il nostro presente è fatto di un alto livello di digitalizzazione e connettività. L’industria dei motoveicoli ha ormai da tempo risposto a questa esigenza con numerose innovazioni, tutti sistemi derivati dal mondo dell'auto. Infatti, la Divisione Auto BMW...

Leggi tutto

Continental MultiViu Compact: sicurezza sotto controlloContinental MultiViu Compact: sicurezza sotto controllo Tramite l'eCall trasmette il luogo esatto di un  incidente via GPS, fornendo inoltre avvisi di collisione e cambi di corsia I display di Continental con tecnologia TFT, come il MultiViu Compact mostrato in anteprima ad EICMA, possono fornire qualunque informazione potenzialmente utile ad un motociclista: velocità, navigazione, temperatura esterna, con la possibilità di gestire...

Leggi tutto

Le tute in pelle: pregi, difetti e costi

Categoria : Abbigliamento tecnico, In evidenza

Perchè viene utilizzata la pelle animale per la realizzazione delle nostre amate tute  (e\o giacche),  quali sono i criteri adottati da una azienda nella realizzazione di questo importantissimo accessorio per la nostra sicurezza? Il principio “più spendi meno spendi” vale anche per l’abbigliamento protettivo?

Negli ultimi anni molti sono stati i tentativi di soppiantare la pelle animale con pelle sintetica. I risultati però non sono stati molto incoraggianti. Non tanto perchè un capo sintetico non garantisce la medesima protezione di un capo naturale, il problema sono i costi. Un capo realizzato in materiale sintetico non offre superiore caratteristiche meccaniche rispetto, ad esempio, ad un capo in pelle di mucca o canguro. Tuttavia vi è un costo superiore di 3 o 4 volte rispetto a un capo tradizionale. Insomma il gioco non vale la candela.

Continue Reading

Gobbe aerodinamiche: sono veramente efficaci per la sicurezza?

Categoria : Abbigliamento tecnico, In evidenza, Sistemi di sicurezza passivi

Nate come appendice aerodinamica, si sono poi diffuse anche come sistema protettivo per la schiena dei piloti, ma in questo caso possono presentare degli svantaggi.

Il primo tra i piloti a utilizzare una gobba aerodinamica fu Loris Reggiani, pilota negli anni ’80 e ’90 e ora voce nelle telecronache di Motomondiale insieme a Guido Meda. Quell’anno (era il 1994) Reggiani si preparava all’ impegno nel campionato del mondo della classe 500, in sella alla Aprilia Rsv 400 bicilindrica.  Il progetto per quella moto era stato pensato per sfidare le strapotenti 500 4 cilindri di quegli anni. I tempi sul giro di una 250 erano molto vicini a quelli di una 500 in virtù della maggiore maneggevolezza e velocità in curva, ma pagavano lo scotto in rettilineo, dove accusavano in media 30 km\h di gap.

Ecco l’idea dell’allora progettista Jan Witteween:  e se si aumentasse la cubatura della 250 in modo da far guadagnare quei Km\h che la penalizzavano in rettilineo?  Il progetto prese vita nel 1995, ma la velocità in rettilineo era ancora insufficiente. Per poter recuperare lo svantaggio dalle 4 cilindri si ricorse a un accurato studio dell’aerodinamica, sia della moto che del pilota. Reggiani ebbe l’idea di posizionare una gobba di maggiori dimensioni  nella zona posteriore della tuta, per poter assumere, quando il pilota era in carena nel rettifilo, la conformazione a “uovo” ottima per una più efficace penetrazione aerodinamica.

Continue Reading