Dakar 2018 day 13 – il rally che non ti aspettavi

La Dakar non annoia nemmeno alla penultima tappa, grazie all’incredibile video ufficiale

Ritiri eccellenti e vittorie inaspettate sono il menu della 13a giornata di gara, ma i giochi sembrano fatti

Con la lunghissima tappa di oggi, siamo arrivati davvero agli sgoccioli, domani si chiuderà la quarantesima edizione della Rally Dakar. Il durissimo percorso che i piloti hanno percorso portava da San Juan a Cordoba.

Le auto hanno percorsso 927 km complessivi, 368 km di speciale. Le moto invece moto 904 km complessivi, di cui 522 km di prova. Il “tracciato” è di oggi è stato davvero molto vario e ostico: la sabbia fine del primo tratto ha reso la visibilità molto bassa, ma da metà in poi – per la gioia dei campioni WRC in competizione – il percorso  è stato più rallystico, con alcuni punti dove si è corso proprio su tratti di piste del mondiale rally. Vediamo nello spettacolare video ufficiale cosa è successo in questa lunghissima giornata:

  • Auto: Dominio Toyota

Per le auto emozioni a non finire. La vittoria di tappa è andata alla Toyota Hi Lux di Nasser Al-Attiyah, che ha completato la prova speciale odierna in 5h 02’22”, staccando l’argentino Lucio Alvarez di 11′ 16”. Terzo posto per il sudafricano Giniel de Villiers, che chiude a + 13′ 06”. Sesta posizione invece per La Peugeot 3008 DKR del leader della classifica generale Carlos Sainz: per “El matador” giornata di “amministrazione”. Al francese Stephane Peterhansel è andata decisamente peggio: partito dalla seconda posizione con 44 minuti di ritardo, ha accusato gravi problemi lungo tutto il corso della tappa, concludendo attorno all’ora di ritardo. Nelle auto registriamo anche il ritiro di Bernhard Ten Brinke su Toyota che, quarto in classifica questa mattina, è stato costretto all’abbandono.

Ormai mancano 286 chilometri alla chiusura dei giochi e il successo finale sembra ormai in tasca a Carlos Sainz, che può gestire un margine di oltre 46 minuti nei confronti di Al-Attiyah, come mostrato nella classifica generale.

  • Moto: Price fa il bis, Walkner vicino al successo

Per la Red Bull KTM la penultima tappa della Dakar 2018 si chiude in bellezza e per gli austriaci si avvicina il 17° successo di fila alla Dakar. Toby Price rinnova il successo di ieri, piazzandosi in prima posizione con un tempo di 4h 48′ 33”, partendo bene sin dall’inizio ma duellando con a Kevin Benavides fino all’ultimo. L’argentino della Honda Monster chiude subito dietro di lui, staccato di soli 2′ 03”. Ma la Red Bull KTM ha altri due buoni motivi per sorridere: il primo è vedere piazzata la seconda moto sul podio, grazie ad Antoine Meo che completa in terza posizione a +2′ 44”. Il secondo, e forse più grande è che Matthias Walkner pare ormai aver messo in cassaforte la vittoria finale, gestendo ancora sapientemente il suo margine di vantaggio e chiudendo 4° senza troppi rischi.
Purtroppo annunciamo un altro ritiro tra i piloti delle posizioni di vertice: questa volta è toccato allo statunitense Ricky Brabec, rimasto fermo con la sua Honda dopo appena una manciata di chilometri a causa di un problema tecnico.

Ecco la classifica generale aggiornata:

Beh, che dire, domani ci sarà il gran finale di questa magnifica edizione. E anche se sia nelle auto, sia nelle moto i rispettivi leader hanno un po’ di margine, ricordiamoci che questa è la Dakar: tutto può ancora succedere! Continuate a seguirci per scoprire con noi i vincitori 2018.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *