Caschi ai raggi X: Scorpion Exo 3000 air – lo sport touring

Un modulare top di gamma comodo, leggero e tecnologico

Il casco perfetto dalla moto cittadina alla sport-tourer più cattiva?

  • Exo 3000 in bella vista

Il design Scorpion è uno dei più innovativi e raffinati, ma per questo modulare top level, la casa ha preferito grafiche sobrie e poco appariscenti, eleganti ma secondo noi inferiori alle capacità creative del marchio. Il profilo della calotta è segnato da due creste lungo le tempie ed una serie di solchi, che dalla mentoniera seguono il margine inferiore del casco. Bello anche da vedere il meccanismo della visiera, con il sistema Ellip-Tec che preme il trasparente contro la guarnizione in posizione chiusa. La linguetta alzavisiera funziona anche da blocco perle alte velocità e da spessore per mantenere una fessura aperta, opzione che amiamo particolarmente. Abbiamo anche la predisposizione PinLock Max Vision, con la visierina compresa nella confezione. L’imbottitura del casco è traspirante, antibatterica, sfoderabile e lavabile, ma anche davvero essenziale. Il bordo inferiore del casco è ben rifinito, ha un inedito labbro aggiuntivo intorno al collo e comprende la pompetta del sistema Air Fit. Solo due le prese d’aria, una frontale alta ed una centrale sulla mentoniera. Sono entrambi facili da usare e la seconda ha due posizioni di utilizzo. Quasi invisibile, lungo il bordo sinistro, c’è il comando della visierina parasole.

  • Exo 3000 in testa

La calzata del top di gamma di casa Scorpion Exo è molto fasciante, più tonda del 920 che stringeva in alto. Infilando il casco sentiamo un’imbottutura sostenuta ma non rigida, a metà tra i caschi – pantofola e la compressione dei racing: il vero  Sport Touring dovrebbe essere così. Chiudendolo litighiamo con la retina antiturbolenza, che si stacca sempre. A casco chiuso l’abitabilità è più ridotta di quello che ci aspettavamo ma niente paura, è un modulare e possiamo sempre aprire la mentoniera, però senza esagerare perchè lo Scorpion Exo 3000 Air non ha l’omologazione come casco jet. La visibilità è molto buona ai lati ma limitata verso il basso come tutti i modulari, ma la mentoniera vicina agli occhi aumenta il campo visivo e riduce il disagio.  Il sistema Air Fit per gonfiare manualmente l’imbottitura qui è stato inserito nella parte posteriore del casco, ma il suo funzionamento è meno evidente del solito. SHARP ha assegnato tre stelle a questo Scorpion Exo 3000 Air. La sua calotta Ultra TCT viene stampata in tre misure, è composta di cinque strati di fibre aramidiche fuse nella resina e può assorbire l’urto deformandosi progressivamente. La nostra L pesa 1585 g. La cinghietta ovviamente ha la chiusura micrometrica.

  • Exo 3000 per strada

Girando in città il 3000 non è una piuma, sarà per il bilanciamento del casco maggiormente anteriore, ma per gli apribili è normale e sulla nostra enduro stradale va benissimo. Su strada notiamo subito la larghezza della visuale, ben oltre il campo visivo, ma anche in basso non ci sono problemi: cruscotto e mani si vedono perfettamente. Girandoci per guardare attorno (nel traffico di Napoli ci vuole sempre il radar acceso) il casco resta aderente alla testa e non ha inerzia. A velocità cittadina la rumorosità è ben filtrata, lasciando fuori i rumori molesti ma facendo entrare quelli importati. Appena si imbocca lo “scorrimento veloce” però, il rumore sale molto e una grossa turbolenza proviene dal comando della visiera parasole. In velocità il casco si infila bene nel vento e notiamo solo un minimo di resistenza girando la testa. Le prese d’aria sono ulteriormente rumorose, ma davvero potenti.

SicurMOTO.it ringrazia ancora una volta You Biker Store, dealer Scorpion Exo per Napoli e provincia, per il casco (e tutte le spiegazioni). Visitate il loro sito e-commerce.

Il prezzo di listino dello Scorpion Exo 3000 Air parte da 349 € per i modelli in tinta unita per finire a 389 per quelli con le grafiche.

1 Commento

  1. […] Il casco apribile, che tutti chiamiamo modulare (sbagliando) è il re della strada, i produttori lo sanno ed investono cifre importanti per modelli sempre più innovativi. Per aggiornare il suo Exo 3000 Air, la Scorpion ha avuto un’idea  semplice ma geniale: creare una grafica fosforescente, in grado cioè di illuminarsi spontaneamente al buio, come le lancette degli orologi. La colorazione si chiama Stroll e si presenta in tre varianti, tra cui vi consigliamo quella della foto di apertura, bianca con strisce grigie e nere: è la più sportiva, la più visibile e la più fresca, se prevedete di stare tanto sotto il sole. Oltre a questo il 3000 ha il sistema Air, che tramite una pompetta sotto il bordo del casco, gonfia un cuscino dietro la nuca per personalizzare la calzata. Non manca la visiera parasole a scomparsa ma nonostante questo il peso della L è di 1585 g netti. Qui la nostra prova completa: Scorpion Exo 3000 air […]

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *