EICMA 2018: Le novità di Ducati

Dopo la tanto acclamata V4, Ducati presenta la moto che potrà competere nel campionato SBK e non solo

Grande attesa per tutti i nuovi modelli introdotti nel corso della Première: prima tra tutte la nuova Panigale V4 R, la moto che identifica la massima espressione delle moto Ducati da competizione omologate per l’uso stradale insieme a Hypermotard 950 e il nuovo Diavel 1260

  • Ducati Panigale V4R

È la regina indiscussa di Borgo Panigale e la Ducati di serie più potente e performante di sempre, con i suoi 221 CV (162 kW) erogati a 15.250 giri/minuto (234 CV con lo scarico full-racing Ducati Performance by Akrapovič) che il nuovo Desmosedici Stradale R da 998 cm3 è capace di garantire, pronto a confrontarsi in pista per il campionato WSBK 2019. La dotazione elettronica rimane invariata rispetto al “vecchio” Panigale V4S. La vera novità della nuova Panigale V4 R sono le appendici aerodinamiche in fibra di carbonio di derivazione MotoGP che incrementano la stabilità in tutte le fasi di guida, riducono l’intervento dei controlli elettronici e aumentano la confidenza del pilota, abbinate a sospensioni Ohlins sia anteriori che posteriori rendono questa moto una belva da pista.

  • Ducati Hypermotard 950

Altra importante e attesissima novità è la Hypermotard 950, sia in versione base sia SP, ancora più sportiva e più adrenalinica. La fun bike” Ducati si rinnova completamente grazie a un’estetica che si ispira al mondo dei supermotard da competizione, a un’ergonomia rivista per garantire ancora più divertimento nella guida e a un nuovo equipaggiamento ciclistico ed elettronico di primissimo livello. La nuova gamma Hypermotard monta l’evoluzione del bicilindrico Ducati Testastretta 11° da 937 cm³. Questo bicilindrico è stato profondamente rivisto (e alleggerito di 1,5 kg) e vanta 4 cavalli in più del precedente, raggiungendo i 114 CV a 9.000 giri/minuto e una coppia dalla curva piatta il cui picco è pari a 9,8 Kgm a 7.250 giri/minuto.

  • Ducati Diavel 1260

Altra grande novità è il Diavel 1260. Decisamente anticonvenzionale e assolutamente inconfondibile. La seconda generazione di questa moto resta fedele allo spirito originale, riprendendone gli elementi stilistici fondamentali e reinterpretandoli in chiave contemporanea. L’anima da sport naked viene amplificata grazie al motore Testastretta DVT 1262, in grado di erogare 159 CV (117 kW) a 9.500 giri/minuto e 129 Nm (13,1 kgm) a 7.500 giri/minuto con una curva di coppia assolutamente godibile, che permette accelerazioni brucianti e al tempo stesso offre una regolarità ai bassi regimi ideale per un uso quotidiano oppure turistico della moto.

  • Ducati Multistrada 950S

Interessante proposta per la gamma 2019 è la nuova Multistrada 950 S. Un importante upgrade per la più piccola delle “multibike” della Casa di Borgo Panigale, equipaggiata con la più innovativa tecnologia al servizio della sicurezza e del piacere di guida. La moto è equipaggiata con sospensioni elettroniche con sistema Ducati Skyhook Suspension Evo (DSS), Ducati Quick Shift up & down (DQS), proiettore full-LED con Ducati Cornering Lights (DCL), display TFT a colori da 5”, sistema Hands Free, Cruise Control e comandi al manubrio retroilluminati. Il motore invece rimane invariato, ed è lo stesso montato sulla nuova Hypermotard 950.

  • Tanti campioni allo stand Ducati

Non poteva mancare la presenza dei piloti ufficiali Ducati, sia SBK che MotoGP, che hanno animato lo stand con la loro visita, incuriositi dalle nuove moto e disponibili a concedere autografi e foto ai tanti appassionati presenti ad EICMA 2018. Tra loro anche i campioni Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci.

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *