EICMA 2018: BMW ricca di novità

EICMA piena di novità per BMW che ha sparato le sue migliori cartucce

BMW ha presentato il nuovo Boxer 1250 cc, montato sulla nuova R 1250 RS e R 1250 R. Ma le vere tre novità assolute sono state: S 1000 RR, F 850 GS Adventure e C 400 GT

  • BMW S 1000 RR

Quando arrivò fece il suo debutto fu rivoluzionaria, perché era la prima supersportiva BMW e introduceva l’elettronica. Oggi la S 1000 RR festeggia questo traguardo rinnovandosi dal primo all’ultimo bullone, motore compreso. Prima cosa ha subito una cura dimagrante, di oltre 10 kg (pesa 197 kg, addirittura 193,5 kg con i cerchi in carbonio della HP4 Race). La potenza cresce a 207 CV, mentre la coppia è di 113 Nm. Debutta la fasatura variabile già introdotta sulle R 1250 GS/RT, che consente una migliore curva di erogazione al pari di un allungo più deciso. Ha le valvole di aspirazione in titanio, bielle più corte e leggere, un’elettronica evoluta. Vanta ABS Pro, 4 riding mode. Tra tutti i controlli elettronici, spicca anche quello del freno motore (regolabile). Anche il telaio è inedito, più leggero come il forcellone. Anche lo sguardo cambia, ora non è più asimmetrico, e ancora più cattivo e scompaiono le famose “branchie” sulle carene laterali.

 

  • BMW F 850 GS

Adventure di nome e di fatto. La F 850 GS si arricchisce di una versione più incline al viaggio e all’uso in fuoristrada. Il serbatoio è stato maggiorato, passando da 15 a 23 litri (550 km di autonomia dichiarata), ma ci sono anche due grossi convogliatori laterali in alluminio satinato a differenziarla. Sono un elemento che aumenta la massa percepita per via dell’importante sviluppo verticale, ma al tempo stesso caratterizzano la nuova piccola Adventure. Il plexiglass, regolabile in due posizioni, è più protettivo, le pedane hanno una zigrinatura più accentuata, di serie ci sono barre paramotore e portapacchi. Il telaio monoscocca, che ingloba il motore come elemento stressato, è stato irrobustito. Di serie c’è un display LCD, ma optional è ordinabile quello TFT da 6,5” dotato di connettività. Standard ci sono due mappature, Rain e Road, luci a led e una elettronica completissima.

  • BMW C 400 GT

L’anno scorso aveva stupito perché si rivelò compatto, ma con un motore “quasi maxi”, di 400 cc, e perché vantava l’inedita strumentazione TFT dotata di connettività. Ora diventa anche GT, cioè più ospitale, accessoriato e incline al viaggio. È il C 400 GT, lo scooter perfetto per chi percorre un tratto interurbano, ma poi finisce nel traffico cittadino prima di arrivare in ufficio. Sempre dotato di motore monocilindrico da 34 CV, il C 400 GT si modifica per coprire brevi tragitti in tutta comodità. Sella ampia e sdoppiata, vano sottostante capace di ospitare un casco integrale e uno jet, seduta più confortevole grazie al manubrio arretrato di ben 5 cm rispetto al C 400 X, pratiche maniglie per il passeggero e chiave keyless (si tiene in tasca).

 

 

  • BMW R 1250 RS

Tra le novità BMW spicca la sport-tourer BMW R 1250 RS. Caratterizzata da un look inedito, ma cambia innanzitutto nel motore. La nuova RS adotta infatti il nuovo 1250, dotato di tecnologia ShiftCam. Il nuovo motore Boxer da 1.254 cc ha un nuovo sistema di iniezione e di apertura delle valvole, per ottimizzare la combustione. Quanto a potenza e coppia, il nuovo motore sviluppa 136 CV e 143 Nm, con un vantaggio di 11 CV e 18 Nm rispetto alla precedente unità di 1.170 cc. La dotazione elettronica di serie prevede il controllo di stabilità ASC, il sistema di assistenza per le partenze in salita e due riding mode, insieme con il quadro strumenti completamente digitale con schermo TFT da 6,5 pollici.

 

 

  • BMW R 1250 R

La naked della casa bavarese cambia pochissimo nell’estetica, ma molto nella sostanza. Tutto merito del nuovo motore che alza l’asticella quanto a equilibrio e fluidità migliorando le prestazioni. Con l’arrivo del nuovo Boxer la cilindrata si alza, potenza e coppia si attestano su 136 CV e 143 Nm, con un vantaggio netto rispetto alla vecchia BMW R 1200 R. La dotazione di serie è la stessa della R 1250 RS. Tanti altri accessori sono invece nella lunga lista degli extra, che vede ulteriori Riding Mode, il cruise control, il sistema per la chiamata automatica di emergenza e le sospensioni a controllo elettronico Dynamic ESA. La nuova naked BMW ha un peso in ordine di marcia di 239 kg. La ciclistica prevede all’anteriore una sospensione tradizionale con forcella telescopica e al posteriore il quadrilatero monobraccio Paralever.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *