Norton svela la 650 Superlight

Norton toglie i veli a una bicilindrica sportiva che è un concentrato di tecnologia, potenza e leggerezza

La Norton 650 Superlight nasce soprattutto per fini agonistici, dato che parteciperà all’edizione 2019 del leggendario TT. Tuttavia, è prevista anche la versione stradale

  • Il motore

Dopo aver presentato i due modelli neo retrò dotati del nuovo bicilindrico da 650 cm3 e 84 CV, Atlas Nomad e Ranger, Norton triplica, presentando un gioiello da pista tutto carbonio e raffinatezze. La moto è la Superlight 650 ed è equipaggiata col nuovo motore 650 cm3, realizzato partendo dal 4 cilindri a V 1.200 della SBK RR. La Superlight è dotata di cilindri con corsa maggiorata (da 56,8 a 61,5 mm), rispetto alla corsa della SBK RR, per ottenere quei fatidici 50 cm3 in più. Sulle Norton Atlas questo motore è in grado di erogare 84 CV a 11.000 giri, ma, grazie ad un aumento del rapporto di compressione (da 11.5:1 a 13.4:1), la potenza massima della nuova Superlight arriva a quota 105 CV a 12.500 giri.

 

  • La ciclistica

La ciclistica è di quelle raffinate e ad alte prestazioni. Il telaio è in tubi d’acciaio e utilizza il motore come elemento portante. Il forcellone è un bel monobraccio in alluminio e il pivot, così come il cannotto di sterzo, sono regolabili. Le sospensioni sono entrambe Öhlins, davanti troviamo una forcella a steli rovesciati NIX30, il mono posteriore invece è il TTXGP, entrambi completamente regolabili. Per frenare la sua corsa ci sono due dischi anteriori flottanti da 330 mm, su cui agiscono pinze radiali monoblocco Brembo M50 a quattro pistoncini; mentre al posteriore troviamo un disco singolo da 245 mm con pinza a due pistoncini.

  • L’elettronica

L’elettronica è da vera pistaiola e comprende: acceleratore ride-by-wire, controllo di trazione, controllo dell’impennata, launch control, piattaforma inerziale IMU a sei assi, fari full LED, quickshifter up&down, avviamento keyless e tre mappe motore: Road, Race e Pro-Race. Il tutto settabile sulla strumentazione con display LCD Full Color HD da 7 pollici. La potenza può crescere di ulteriori 6 CV installando l’impianto di scarico racing in titanio fatto su misura e la moto, inoltre, si smagrisce di altri 6 Kg.

  • Stile British

Le carene di questo missile terra aria sono completamente in carbonio, così come i cerchi da 17 pollici della BST. Il serbatoio contiene ben 18L ed è realizzato anch’esso in fibra di carbonio e rinforzato in kevlar, per poi trovarlo posizionato sotto la sella. Sono queste soluzioni di alto livello che fissano l’ago della bilancia a soli 158 kg a secco così da far divenireil rapporto peso/potenza di 1,5 Kg per cavallo motore.

  • La qualità costa

Norton sta facendo un lavoro straordinario di rinnovamento e di rilancio del suo marchio, così dopo aver piazzato sul mercato delle interessanti moto retrò, presenta questa bella sportiva, ma il prezzo per questa moto, quale è? La casa madre lo ha annunciato durante la presentazione ufficiale al Birmingham Motorcycle Live: 22.400 euro. Una cifra alta, ma adeguata alla dotazione e alla raffinatezza dei componenti di questo gioiello pronto pista. Non si sa ancora quando arriverà sul mercato italiano, per il momento non ci resta che aspettare.

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *