Articoli nella categoria News

Incentivi 2010 per ciclomotori: dureranno pochi mesi!

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha recentemente stanziato un pacchetto di incentivi per i consumatori, tra i vari beni "scontati" troviamo anche i ciclomotori. Non godono però di incentivi tutti i ciclomotori, qui trovate una guida completa che vi spiega come accedere agli sconti. L'analisi fatta da SicurAUTO fa emergere tuttavia un quadro preoccupante: gli incentivi potrebbero durare pochi mesi! Quindi il nostro consiglio è di affrettarsi, la data di inzio degli incentivi è fissata per il 15 aprile. (altro…)

Qatar: rischio comune su asfalto straordinario

È certamente spettacolare il MotoGP che si corre in Qatar, questo lo devo proprio dire. Sin dall’inizio di questa “nuova” tappa, però, ho sempre pensato che si trattasse di una forzatura fondamentalmente inutile. Perché correre in mezzo al deserto? Perché cedere ai capricci di qualche Sultano? Era proprio necessario far passare il grande carrozzone del MotoGP -nottetempo- nel giardino di casa di qualche imperatore ottomano che vi ha fatto costruire una pista?
  • La sicurezza

La commissione che si occupa della sicurezza dei piloti (della quale in piccola parte rientrano i piloti stessi) ha dovuto lavorare d’inventiva su questo circuito. Dapprima il problema sabbia, risolto spruzzandoci sopra della colla; poi quello dell’illuminazione, affidato alla MegaDitta americana “Musco Lighting”. Prima ancora i dubbi sulla reazione alla luce artificiale, affidata agli esami oculistici passivi del Dottor Vittorio Romagnoli, in supporto al Dottor Costa.

Il bel tempo fa male alle ossa

La foga del pivello inizia a colpire in tutta Italia. In questi giorni su internet spopolano notizie come questa:

Bel tempo e motorini, reparto di ortopedia intasato a Spoleto

A volte con l'inverno ci si dimentica un po' come si guidano le due ruote... Con i primi raggi di sole, l'ortopedia si riempie di lavoro. Perchè bel tempo e ossa rotte vanno di pari passo? Perché con l'inizio della bella stagione, si assiste ad un notevole incremento degli infortuni, che vedono coinvolti motociclisti, bikers e sportivi in generale. Affollatissimo, questa mattina, il reparto di ortopedia dell'ospedale San Matteo degli Infermi di Spoleto, che ha registrato oggi un incremento di ricoveri notevole. Infatti è risaputo che, almeno per quel che riguarda le due ruote, i periodi più critici si registrano ad inizio e a fine stagione: in primavera per un calo di abilità alla guida, a volte causato dal periodo di pausa invernale e al sopraggiungere dell'autunno per la stanchezza e l'errata valutazione delle mutate condizioni stradali (temperatura e scivolosità della carreggiata). (altro…)

L’AMI premia la provincia di Bolzano

Come buona pratica per aumentare la sicurezza stradale, la campagna "No credit" avviata dalla Provincia autonoma di Bolzano nel 2005 è stata premiata a Roma nel quadro della fiera "Motodays".
Buona è l’intenzione, così come l’azione e soprattutto i risultati dei provvedimenti presi dalla Provincia autonoma di Bolzano per limitare gli incidenti stradali motociclistici. Parlo della campagna di sensibilizzazione "No credit", avviata cinque anni fa dalla Provincia autonoma di Bolzano. Nasce per sensibilizzare i motociclisti -esperti e principianti- (ed anche gli automobilisti) sulla problematica degli incidenti mortali e renderli consapevoli dei rischi per indurli a cambiare il proprio comportamento sulle strade. (altro…)

Arriva la bella stagione: avete pensato ad un corso di guida sicura?

Lo so, lo so... state già pensando che sapete guidare meglio di Valentino Rossi e che quindi un corso di guida sicura non vi serve a nulla... Invece mi dispiace dirvelo ma non è proprio così, ve lo dice uno che ha provato i corsi di guida Auto da Siegfried e devo dire di aver imparato davvero tanto. Non conosco i corsi di guida per moto ma se gli istruttori sono altrettanto bravi ci scommetto che potrete imparare molto anche voi. Tra le altre cose sono arrivate le nuove moto, che immagino siano più divertenti da guidare, quindi io un pensierino ce lo farei. Dopotutto il vero divertimento si deve cercare in pista e perchè non farlo con la supervisione di qualificati istruttori? Certo i costi non sono proprio da passeggiata della domenica ma quanto vi costerebbe riparare la vostra moto dopo una caduta? Per non parlare delle vostre ossa. Ma investire sulla propria sicurezza non ha prezzo secondo me. EDIT: abbiamo chiesto alla ditta che esegue i corsi se la dotazione tecnica da pista venisse fornita da loro. La risposta è stata: NO. Quindi la convenienza del corso decade nel caso in cui non aveste tutto quanto è necessario per andare in pista (guanti, tuta, casco, etc.). Questa precisazione appare doverosa. Qui di seguito vi riporto il comunicato della GuidarePilotare, magari vi alletta qualche data... (altro…)

Brembo “Automatic Fit Belt” – il casco come una cintura di sicurezza

Vi segnaliamo un nuovo tipo di casco, con sistemi di sicurezza e comfort innovativi, che ci auguriamo siano d' ispirazione alle altre case Costruttrici. L'azienda produttrice (New Max, in collaborazione con Brembo) è piemontese, ma come ben sappiamo esporta in tutto il mondo. Si tratta di caschi pensati per un uso cittadino, studiati per rendere più pratico possibile l'utilizzo un accessorio come il casco,  indispensabile per tutti i motociclisti/scooteristi, anche e soprattutto in città. Diamo un'occhiata, traendo le informazioni direttamente dal sito del Produttore: "Innovativo sistema automatico di chiusura per i caschi Brembo prodotti dalla italiana New Max s.r.l. L’allacciatura Automatic Fit Belt, di cui è stata depositata domanda di brevetto da Brembo e Newmax, è stata sviluppata da Sabelt - azienda del gruppo Brembo – leader mondiale nella progettazione e nella produzione di cinture di sicurezza, di sedili e di abbigliamento tecnico per il racing. I caschi sono di due tipi: integrale e jet. (altro…)

“Sicur-Bike”, il cordolo salva motociclisti

E' della bresciana Senini la nuova generazione di “cordoli” per le finiture di marciapiedi e spartitraffico. Si chiama “Sicur-Bike” e risponde alle indicazioni delle principali associazioni Europee di motociclisti e della Commissione Europea per la sicurezza del traffico dei veicoli a due ruote. La superficie lato strada, inclinata di circa 45°, elimina lo spigolo vivo superiore. Ciò consente di agire, in termini di sicurezza passiva, su due fronti: attenuazione dei rischi di caduta nel caso in cui il veicolo, sbandando, vi vada a impattare con le ruote, e riduzione dei potenziali danni fisici in caso di urto con il corpo del motociclista a seguito di caduta o incidente stradale. Il tema della sicurezza delle strade per il traffico su due ruote è di scottante attualità e, anche se a piccolissimi passi, cresce la sensibilità per una corretta progettazione dei manufatti che possano incrementarla. Ciò avviene anche grazie all'incessante azione di enti ed associazioni portavoce dei motociclisti. (altro…)

Condannati 5 Produttori/Distributori di caschi

Ecco la notizia di alcune irregolarità verificate, giudicate e multate, da parte di Produttori o Distributori di caschi moto. Qui non siamo nel campo delle ipotesi, fatte recentemente su un'altra questione, quella relativa ai caschi che non superavano i test di sicurezza. E' una faccenda distinta e separata da quella da noi trattata precedentemente, che essendo nata diverso tempo fa'  ha seguito l' iter di Legge previsto. Ci pare quindi opportuno segnalarla per dimostrare che sulla nostra Sicurezza, ed in questo caso sui caschi, non bisogna abbassare la guardia ma tenersi sempre informati e vigilare. Ecco come è finita per 5 Aziende produttrici o distributrici di caschi, scoperte a commettere alcune irregolarità in fatto di Omologazioni e Certificazioni. (altro…)

Arai Lucedentro, intravediamo un barlume

Si tratta dei modelli Arai “Zebra”. Arai Viper GT è il nome di quello integrale ed SZ-F della versione Jet. Nascono dalla collaborazione tra il mitico designer Aldo Drudi, l’azienda Lucedentro, l’importatore Ber Racing Italy e -naturalmente- Arai. L’Arai Zebra è recentemente apparso sulla popolare rivista a diffusione internazionale Newsweek, come protagonista di una pagina pubblicitaria dedicata alle diverse applicazioni della vernice fotoluminescente di Lucedentro, quali il settore dell’arredamento, del design e delle imbarcazioni. Lo scopo è quello di accrescere la visibilità del motociclista dotandolo di un casco dalle proprietà foto luminescenti. Grazie a una esclusiva tecnologia applicata in una speciale vernice, i caschi Arai-Lucedentro durante le ore notturne sono in grado di emettere luce propria nel colore studiato dal produttore. Non si tratta di vernice fluorescente o catarifrangente: è vera e propria luce effusa. (altro…)

No, le corsie preferenziali non sono La Soluzione per la sicurezza cittadina dei motociclisti

Negli ultimi tempi alcune importanti città italiane hanno aperto alla proposta di lasciar viaggiare le motociclette nelle corsie preferenziali normalmente riservate a Bus, taxi e veicoli comunali. Parliamo principalmente di Roma e Genova. Alla base delle motivazioni di tale idea ci sarebbe la necessità di rendere più sicuro l’uso delle moto in città, nel traffico esagerato e nel tipico caos urbano. È proprio nei centri abitati, infatti, che si consuma il maggior numero di incidenti (non solo motociclistici). Oltretutto, ci tocca far notare -amaramente- che gli utenti cittadini delle due ruote sono i meno educati e protetti in assoluto, scooteristi in primis. Si vede spesso viaggiare il tipico uomo d’affari in scooter con indosso solo un casco jet di dubbia omologazione  o il ragazzino sulla moto 50/125 che sfreccia tra le auto in infradito e pantaloncini svolazzanti.  A certe latitudini del nostro Paese, inoltre, una percentuale di utenti delle due ruote circola a tutt'oggi, impunemente, senza casco. Ben vengano proposte in merito alla Sicurezza del Motociclista, certo, ma vediamo di riflettere bene prima di prendere questa notizia per una "buona notizia". Di seguito, ecco le nostre (ma non solo) perplessità. (altro…)