Articoli nella categoria Normative e Leggi

Dal 13 febbraio il “targhino” sarà fuorilegge. Cosa cambia e come mettersi in regola

Il passaggio alla nuova targa cominciato nel 2006, vede il 13 febbraio come giorno ultimo per mettersi in regola, dopodiché scatterà una sanzione prevista che va da 519 fino a 1559 euro secondo il CDs. Con l’obbligo del passaggio alle nuove targhe da sei lettere e numeri (cinque per le vecchie) non sarà più possibile mantenere la stessa qualora si decida di cambiare mezzo. Infatti da ora in avanti la targa sarà legata al ciclomotore attraverso il numero di telaio e registrata all’anagrafe veicoli della motorizzazione civile, alla quale sarà obbligatorio segnalare anche eventuali cambi di residenza o di proprietà del mezzo. Il tutto per facilitare la riscossione del bollo, ma anche per maggiore garanzia in caso di furto del mezzo. prima infatti chiunque, anche un ladro, poteva apporre la propria targa su un ciclomotore . (altro…)

Sicurezza in moto.La FMI contro le moto non a norma…nell’enduro.

La FMI prende posizione verso i motociclisti impegnati in gare di enduro, sarebbe auspicabile una presa di posizione anche verso i normali utenti della strada.

La Federazione Motociclistica Italiana prende posizione (giustamente) verso quei concorrenti che praticano la disciplina dell’enduro, senza però rispettare le specifiche inerenti a questa specialità. Una moto da enduro, differentemente dalla cugina da cross, ha l’obbligo di avere determinate dotazioni di bordo in tutto e per tutto conformi al codice stradale. Parliamo di targa luci, stop, specchietti ben visibili e funzionanti . (altro…)

Commissione UE: moto oggi più sicure e pulite, ma non basta. ABS di serie oltre i 50cc

E' questo il contenuto del rapporto dell'eurodeputato Wim van De Camp, approvato all'unanimità dalla commissione del mercato interno.

Ad oggi le moto rappresentano il 2% del parco circolante totale in europa, ma sono all'origine del 16% delle vittime per incidenti stradali. Sono senza dubbio migliorate sotto l'aspetto delle emissioni inquinanti, tanto da essere un vero deterrente per lo smog cittadino, grazie ai ridotti tempi di percorrenza ed alla facilità di trovare parcheggio. (altro…)

Incidente in pista. Vale il codice della strada

Una sentenza di quelle che faranno molto discutere. Se si è causa di un incidente in pista vale a tutti gli effetti il codice della strada.

E’ quella di un giudice di pace di Borgo S.Lorenzo, e potrebbe sollevare un polverone per tutti coloro che frequentano gli autodromi nei week-end di prove libere. Un motociclista emiliano 53enne, Moreno Codeluppi di professione istruttore, è stato condannato a pagare 500 mila euro (!!) di danni per avere investito un altro motociclista durante una sessione di corsi di guida tenutasi presso l’autodromo del Mugello, nel 2004. (altro…)

Per il guard-rail fuori posto paga l’Anas anche se il motociclista correva troppo

Importante sentenza della corte di cassazione. Se il guard-rail, non posizionato in modo corretto causa danni al motociclista, il gestore è obbligato a risarcire i danni anche qualora la condotta su strada non sia  conforme al codice. La terza sezione civile della Cassazione in materia di responsabilità dei custodi delle strade, pubblica in data 28 giugno 2011 una sentenza (sentenza n. numero 14254 ) che farà discutere molto, che solleva ancora una volta il problema di gestione della rete stradale e mette al giusto grado di responsabilità i gestori. Una storia che ha dei precedenti come segnalato a suo tempo da SicurAuto in precedenti articoli  (leggi qui e qui)   (altro…)

Guard-rail per motociclisti: hanno la meglio le lobby!

L'UE, incredibilmente, rimanda l'approvazione del pacchetto di proposte riguardante le norme di omologazione per la realizzazione di guard-rail salva motociclisti. Sconfitta per gli utenti delle due ruote e vittoria delle logiche commerciali.

  Il Comitato Europeo Normazione (CEN) ha rimandato la votazione sul nuovo protocollo di omologazione dei guard rail, che introduceva delle norme specifiche per i test sulle barriere affinchè tutelassero meglio l'incolumità  dei motociclisti. Lo ha fatto riducendo la proposta di protocollo (1317-8) a semplice specifica tecnica (Technical paper). (altro…)

Tavola Rotonda sulla sicurezza stradale al 25° Biker Fest International

Proprio oggi al Parco del Rivellino – Osoppo (UD) ha inizio un appuntamento imperdibile del mondo custom come il 25° Biker Fest International.

Come tutti gli anni sono previsti motociclisti da tutta Europa e non solo ma ciò che interessa particolarmente la redazione di SicurMoto.it è sicuramente la tavola rotonda sulla sicurezza stradale che si terrà venerdì 17 giugno alle ore 16.
  • Con infrastrutture più sicurezza e meno disabilità

Ecco il titolo della Tavola Rotonda organizzata in occasione di questo Biker Fest, l'ennesima iniziativa da parte dell'Associazione CustomBiker con un occhio di riguardo verso la sicurezza stradale. In questi anni l'Associazione ha avuto modo di organizzare parecchie iniziative inerenti al tema della sicurezza stradale e della disabilità, questa sembra voler essere la ciliegina sulla torta. Una torta farcita di interessanti ed importantissimi temi che verranno affrontati grazie alla presenza di numerosi esperti in materia che l'associazione ha avuto modo di contattare in questi anni. L'obbiettivo è quello di creare un confronto costruttivo per ottenere una maggiore consapevolezza per la progettazione e per l'utilizzo della nostre strade. (altro…)

Rapporto ETSC sulla sicurezza stradale

Sono  169.000 i pedoni, i ciclisti e i motociclisti  che hanno trovato triste sorte sulle strade europee a partire dal 2001, 15.300 dei quali solo nel 2009.

Questi i dati che emergono in un rapporto pubblicato dalla commissione europea che riporta l'indice di mortalità sulle strade d'Europa tra le varie tipologie di utenti, esclusi gli automobilisti. I numeri sono allarmanti e, se da un lato evidenziano un calo di mortalità per pedoni e ciclisti del 34%, dall'altro mettono in luce la ben più triste situazione dei motociclisti, che di fatto fa registrare una diminuzione solo del 18% nei  paesi UE. (altro…)

Evoluzione dei guard-rail: da ostacolo a protezione

La barriera di sicurezza è un dispositivo di ritenuta che contiene e redireziona i veicoli che sviano dalla carreggiata contenendo i danni ai veicoli e ai suoi occupanti nonché agli altri utenti della strada. Può essere realizzata in cemento, in acciaio o legno (di Giovanna Guiso).

La barriera in acciaio (guard-rail) è costituita da un montante e da un nastro a bi o tripla onda. E’ un tipo di barriera efficace per i veicoli a quattro ruote ma pericolosa per chi viaggia su due ruote perché in caso di impatto il montante scoperto provoca l’effetto “ghigliottina”. Nella maggior parte dei casi questo tipo di barriera aumenta la pericolosità del tratto stradale perché rende le conseguenze dell’incidente ben più gravi dell’evento incidentale stesso: lo dimostra l’elevato numero di motociclisti che ogni anno riporta lesioni gravissime a seguito dell’impatto contro di esse. Per saperne di più ci siamo rivolti all’ingegnere Cesare Sangiorgi, ricercatore del DISTART, settore strade, della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bologna. (altro…)

Disarcionato da una buca: Anas risarcisce 1 milione di euro

Un'altra sentenza del Tribunale Civile in favore del cittadino che subisce un danno, più o meno grave, a causa delle condizioni dell'asfalto. L'Anas viene condannata a risarcire ben un milione di euro ad un motociclista rimasto sulla sedia a rotelle.

La storia ci è stata segnalata dal Comitato per la sicurezza stradale "F.Paglierini". Quel luglio 2003 fu la volta di Fabio, 31 anni, malauguratamente da 8 costretto sulla sedia a rotelle per via di un'incidente avvenuto sulla SS 309, meglio nota come la Romea, strada statale in pessime condizioni. L'Anas, gestore della rete stradale in questione, dovrà ora versare 1 milione e 49 mila euro, più tutti gli interessi intercorsi dal giorno del sinistro e le spese legali. Una bella vittoria legale che speriamo serva da ulteriore monito per i gestori delle strade. (altro…)