Incidente autostradale in moto

Incidente autostradale in moto: come chiamare i soccorsi

Nel caso di incidente autostradale in moto, con danni materiali o alle persone, bisogna sapere come chiamare i soccorsi tempestivamente

9 giugno 2021 - 21:45

Come chiamare i soccorsi se si resta coinvolti oppure si assiste a un incidente autostradale in moto? A tal proposito giova subito ricordare che il Codice della Strada, uniformandosi al Codice penale, impone l’obbligo di fermarsi e prestare l’assistenza occorrente alle persone ferite a causa di un sinistro stradale (o di darne immediato avviso all’Autorità), e di porre in atto ogni misura idonea a salvaguardare la sicurezza della circolazione, anche nel caso di soli danni materiali. Ovviamente nessuno deve improvvisarsi medico e/o meccanico senza averne le competenze: per questo, oltre a fornire una minima assistenza, è importante saper attivare immediatamente i soccorsi.

INCIDENTE AUTOSTRADALE IN MOTO: SOCCORSO SANITARIO

In caso di incidente autostradale subito da un motociclista con danni alle persone, i primi soccorritori, in genere i soggetti usciti illesi dal sinistro o altri conducenti di passaggio, devono intervenire prestando la massima attenzione alla propria incolumità e a quella dei feriti, avendo cura di indossare il giubbotto catarifrangente e di sistemare il triangolo di pericolo (obbligatorio per le automobili), ma solo se ci sono adeguati margini di sicurezza. La prima cosa da fare è chiamare il 118 descrivendo bene la scena. In particolare occorre spiegare con precisione:

– cosa è successo, ossia la dinamica dell’incidente;

– dove è successo, anche aiutandosi mediante dei riferimenti stradali;

– quante sono le persone coinvolte;

– quali sono le lesioni presenti, se visibili;

– da quale numero telefonico si sta chiamando e le proprie generalità, in modo da poter essere eventualmente ricontattati.

A seconda del numero di vetture e di persone coinvolte potrebbe essere necessario chiamare anche il 112 (Forze dell’ordine) e il 115 (Vigili del fuoco).

Importante: in autostrada si possono usare anche le colonnine SOS, che sono installate lungo le corsie di emergenza ogni 2 km circa. Le colonnine consentono di generare una chiamata di soccorso sanitario e/o meccanico premendo il pulsante corrispondente: la richiesta viene ricevuta dalla sala radio territoriale competente che, mediante un operatore, contatta in viva voce la persona presente sul posto per acquisire tutte le informazioni del caso e organizzare i soccorsi.

INCIDENTE AUTOSTRADALE IN MOTO: SOCCORSO MECCANICO

Se l’incidente autostradale in moto è meno grave e necessita soltanto di un intervento meccanico, si possono usare in alternativa le colonnine SOS già descritte oppure si può contattare telefonicamente o tramite app un soccorso meccanico autorizzato, i più importanti dei quali sono:

ACI Global: tel. 803.116.
Europ Assistance Vai: tel. 803.803.

Ma ce ne sono anche altri. Il soccorso autostradale meccanico di ACI è a pagamento (le tariffe sono disponibili sul sito ufficiale), tuttavia i soci dell’Automobile Club hanno a disposizione un pacchetto di assistenze gratuite composto dal soccorso stradale e da altre prestazioni accessorie di assistenza. È a pagamento anche il soccorso di Europ Assistance (info qui), ma si può usufruirne senza la necessità di sottoscrivere una polizza assicurativa. Ricordiamo che gli abbonati a Telepass, Telepass Pay o Telepass Pay X possono aggiungere l’assistenza stradale al proprio abbonamento, e che chi ha stipulato un’assicurazione moto che include il soccorso stradale deve chiamare il numero indicatogli dalla propria compagnia.

COME ATTENDERE IL SOCCORSO AUTOSTRADALE NEL MODO CORRETTO

Una volta segnalata la presenza della moto in panne e chiamato il carro attrezzi, è molto importante mettere al riparo gli occupanti del mezzo. Se non è possibile raggiungere un’area di servizio o un autogrill è sempre consigliato attendere l’arrivo dei soccorsi in una posizione riparata, meglio se lontani dalla sede stradale. Non sono infatti infrequenti gli incidenti che coinvolgono automobili o motociclette ferme per strada dopo un guasto o un sinistro . Quindi meglio aspettare il soccorso stradale in una situazione di totale sicurezza, controllando tra le altre cose che al di là del guardrail, prima di scavalcarlo in cerca di un maggiore riparo dai veicoli in transito, non ci sia uno strapiombo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi sicuri in moto

Viaggi sicuri in moto 2021: dove si può andare in estate

Sabbia e buche: come evitarle nella guida in moto

Passo Giau in moto

Passo Giau in moto: l’itinerario per arrivarci