BMW Motorrad: richiamate 300.000 moto della serie K ed R

Maxi richiamo della Casa di Monaco che intressaa le moto costruite negli ultimi 8 anni serie K ed R, per un problema di serraggio dei bulloni del disco freno

BMW ha dichiarato che si tratta di un richiamo a scopo precauzionale inquanto il problema potrebbe verificarsi in casi di cattiva manutenzione. Il componente interessato è la flangia disco della ruota posteriore che, in caso di eccessiva stretta dei bulloni, potrebbe dar luogo a deformazioni della stessa. 

  • Sostituzione gratuita

Il richiamo riguarda i mezzi della serie R e K dal 2003 al 2011 in tutto il mondo, tre essi anche la R1200 GS, e prevede la sostituzione del componento con uno più robusto per evitare spiacevoli sorprese dei clienti.

‘BMW Motorrad – si legge in una nota –  informerà tutti i proprietari delle moto interessate. La campagna di richiamo e la relativa sostituzione del pezzo incriminato non comporterà alcun esborso economico da parte dei clienti“.

Inoltre si aggiunge che “sulla base di qualità di analisi in corso, si è constatato che, nel caso di una non corretta opera di manutenzione quando si smontano le ruote, applicando una coppia eccessiva ai bulloni del disco freno  in contrasto con i valori indicati nelle istruzioni di riparazione la flangia potrebbe deformarsi, dando vita anche a crepe, e compromettere la sicurezza di guida oltra al corretto centraggio del disco”.

 

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *