Novità, Bridgestone Battlax S21: lo sportivo totale

La new entry nella gamma hypersport del marchio nipponico promette di rivoluzionare ancora una volta l’approccio alla ricerca delle performance su strada

L’ obiettivo per il 2016 è quello di rimanere sulla vetta, i tecnici quindi non hanno gettato via il lavoro svolto sul prodotto precedente concentrandosi invece su quanto offerto dalla concorrenza in termini di grip assoluto, feeling , durata e rigore direzionale. La casa di Tokio ha compiuto uno sforzo titanico per conciliare prestazioni sul bagnato da prima della classe con un grip e una durata ancora superiori ; se già prima erano vicini all’eccellenza adesso punteranno a vincere nei prossimi test indipendenti.

  • La progettazione fa rima con “Ultimate Eye”

Lo sviluppo di questa nuova copertura ha visto come protagonista un nuovo strumento altamente tecnologico in grado di riprodurre “indoor” molteplici situazioni di stress per gli pneumatici ; in questo modo è possibile comprendere ad esempio quanta superficie troviamo ai vari angoli di inclinazione valutando anche il comportamento della carcassa e delle mescole. Rielaborando il complesso dei dati si raggiunge una precisione quasi assoluta nell’integrazione dei vari elementi strutturali di questo ipersportivo.

PNEUMATICO ANTERIORE – Grazie al profilo più piccolo della corona è stato possibile raggiungere una migliore distribuzione della pressione ed una area di contatto più ampia. Una maneggevolezza e una precisione di gran lunga migliorate trovano come degna compare una nuovissima mescola in zona spalle che garantisce una maggiore microsuperficie di contatto e un grip da riferimento su asciutto e bagnato. PNEUMATICO POSTERIORE – Qui troviamo invece una corona con un profilo più grande e una struttura ottimizzata delle cinture che insieme al nuovo disegno 3d delle scalanature conferisce maggiore sensibilità e stabilità. Le spalle beneficiano anch’esse della nuova mescola mentre quella centrale è caratterizzata da un ridotto slittamento che permette di raggiungere livelli di durata superiori

  • Risultati

Nei test interni condotti da Bridgestone su asciutto e bagnato i collaudatori hanno ottenuto tempi di percorrenza media sul giro inferiori del 2% rispetto al prodotto precedente ed una percorrenza chilometrica del 36 % superiore. Disponibile da gennaio 2016 in 6 misure per il posteriore e 4 per l’anteriore.

(di Marcello Pieri)

Non ci sono commenti

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *