Il casco integrale. Come scegliere quello giusto?Il casco integrale. Come scegliere quello giusto? Abbiamo suddiviso la scelta del casco integrale in base alle caratteristiche principali, così faremo l’acquisto perfetto in sicurezza e comodità. Il casco è il principale dispositivo di protezione da indossare quando si guida una moto. La scelta all’acquisto non è semplicissima visto un mercato saturo di modelli, più o meno differenti tra loro, che rischiano di portarci...

Leggi tutto

Sella troppo alta: come risolvere?Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Sella troppo alta: come risolvere?

Categoria : In evidenza, Manutenzione e "fai da te"

La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza

La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi i piedi a terra, su moto con la sella troppo alta; le modifiche possono incidere sulla stabilità e la guidabilità della moto ed è bene non esagerare con gli abbassamenti.

  • La scelta della moto

Non potendo permetterci di abbassare la moto all’inverosimile, dobbiamo scegliere la nostra base di partenza che ci consenta, con le adeguate modifiche, di essere comoda e stabile anche per noi. Tutte le case costruttrici forniscono l’altezza da terra delle moto che producono. Quella sarà la nostra base di partenza. Dovremmo misurare l’altezza dal nostro cavallo a terra per avere un’idea di base, ovviamente non basta confrontare il valore di altezza sella con il nostro cavallo per poter acquistare una moto. Ad esempio, ponendo di avere un cavallo di 75cm erroneamente potremmo pensare di comprare una moto con altezza sella di 75cm, ma, in realtà, non ci troveremmo a toccare con entrambi i piedi a terra.

Ciò avviene perché ci sono altri valori da tenere in considerazione, uno dei quali è la larghezza stessa della sella che toglierà circa 3-4cm preziosi alla nostra altezza. La postura di guida è un altro dettaglio , la presenza di semimanubri o di un manubrio basso ci costringe a stare inclinati in avanti, ciò ci ruba ulteriori 2-3cm preziosi. Da considerare anche la dimensione del piede che può incidere sulla stabilita, in caso decidessimo di toccare con le punte, poiché ovviamente un piede numero 42 è obiettivamente più grande di un 35. Ritornando alla scelta della moto, considerando che con gli accorgimenti, che vedremo in seguito, potremmo abbassare l’altezza della sella di 5-6cm, dobbiamo scegliere una moto che non abbia una sella troppo alta e che sulla scheda sia di 2cm circa più bassa del nostro cavallo (per toccare con entrambi i piedi ben saldi a terra) o se fosse 3cm più alta del nostro cavallo dovremmo riuscire a mantenerla con entrambe le punte.

  • Le Modifiche da effettuare

 

  • La Sella è la base delle modifiche effettuabili, esistono selle specifiche ribassate per determinate moto (con la struttura interna ribassata). Alcuni modelli in commercio consentono di arretrare o abbassare la seduta, ma nel caso non fosse possibile, sono previste comunque scelte differenti di sella in optional. In molti casi questo non è sufficiente ed allora è i lcaso di valutare se portare quella originale da un tappezziere. Il lavoro sarà di diminuire l’imbottitura per abbassare l’altezza della stessa e possibilmente anche snellirla. Attenzione a non esagerare,perché ne risentirà il comfort nell’uso prolungato. Questa modifica ci regalerà un 4-5cm, non modificando la dinamica del mezzo.
  • Abbassare il posteriore mediante la regolazione del precarico ammortizzatore, basta svitare la ghiera posta sulla molla per ammorbidire la sospensione rendendo il posteriore più basso, soprattutto quando ci si siederà sopra;
  • ATTENZIONE: questa modifica avrà effetti anche sulla dinamica del mezzo. L’abbassamento del posteriore può essere effettuato anche mediante la sostituzione del monoammortizzatore con un componente che consenta la regolazione dell’interasse (avrà meno effetti nella guida se abbinato ad un adeguato abbassamento delle forcelle), o in alternativa possono essere sostituiti i leveraggi della sospensione (se presenti sul mercato degli aftermarket di misure differenti).
  • Abbassare le forcelle, basterà agire sulle piastre inferiori e superiori per far sfilare le forcelle di qualche cm, attenzione però, il comportamento dell’avantreno cambierà a causa di uno spostamento dei pesi, è bene far agire un esperto sulle sospensioni anteriori e posteriori per mantenere il giusto bilanciamento. Per mantenere un comportamento adeguato del mezzo, suggerisco di leggere l’articolo Guida alla regolazione delle sospensioni moto.
  • Alzare il manubrio, sostituendo il componente con uno a curva più alta possiamo recuperare qualche centimetro che la guida sportiva ci ruba. Possiamo anche alzare i semimanubri o sostituirli con altri regolabili in altezza; eventualmente possiamo anche ruotare il manubrio per portarlo più vicino a noi, facendo attenzione che sterzando da fermi il tutto non tocchi il serbatoio.

Con queste modifiche recupereremo quei preziosi  centimetri che ci consentiranno di poter  guidare la moto che desideriamo in tutta sicurezza.

Lascia un commento