Moto dell’anno 2019: la Vespa GTS eletta in Germania

I lettori del mensile tedesco “Motorrad” hanno eletto la Vespa “Moto dell'anno”. Battuta anche l’agguerrita concorrenza tedesca e giapponese.

15 marzo 2019 - 9:00

L’abbiamo sempre detto: l’Italia all’estero è rappresentata da varie icone, gastronomiche e non. Una di queste è di sicuro la mitica Vespa, riconosciuta in tutto il mondo come simbolo di design ed italianità. Una vera icona a cui i riconoscimenti di certo non mancano. Oltre ad aver ottenuto una serie limitata di monete da collezione , la Vespa ha guadagnato il primato di Moto dell’anno 2019.

Regina a furor di popolo!

Decine di migliaia di lettori tedeschi della rivista Motorrad, l’hanno eletta “Moto dell’anno” nella categoria scooter. Traguardo di assoluto rilievo per la concorrenza agguerritissima subissata. Insomma la Vespa ha di che gongolarsi! Le sue forme, sinuose e senza tempo, le hanno permesso di spuntarla anche rispetto al temuto Yamaha T-Max e ai padroni di casa BMW C 650 e C evolution. A convincere – come al solit o- la linea intramontabile, il corpo in acciaio e soprattutto il valore simbolico che ancora oggi la pone come oggetto del desiderio per molti.

Il successo continua

Il mercato d’altronde le dà ragione: il trend positivo ormai dura da diversi anni e nel 2018 le vendite hanno registrato un +16% rispetto al 2017. Basti pensare che negli ultimi 10 anni, le Vespa vendute nel mondo hanno raggiunto 1,6 milioni! Nello specifico l’attuale GTS riprende quelli che sono i tratti caratteristici del classico “Vespone” con l’iconica scocca massiccia. Come il modello da cui proviene il nome, anche l’attuale Vespa permette di muoversi elegantemente in città non disdegnando qualche gita fuori porta. Per il 2019 l’intera gamma GTS migliora ulteriormente le prestazioni grazie al nuovo motore 300 hpe, più efficiente e pulito. Accreditato di oltre 23 CV è inoltre il motore più potente che abbia mai equipaggiato una Vespa. Per quanto riguarda invece il lato estetico, i cambiamenti sono rappresentati dal nuovo scudo ridisegnato, i fari full led e non solo. Nuovi anche la copertura del manubrio, la cresta cromata sul parafango, gli specchietti e le griglie ai lati dello scudo. La nuova sella inoltre garantisce un comfort migliore a pilota e passeggero, sottolineando la vocazione ai piccoli viaggi. Insomma una Vespa che si evolve e cresce ma che rimane sempre fedele al passato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Festa della donna: le “mimose” a due ruote

Quadro presenta l’e-Qooder: più di uno scooter, meno di un’auto

Zero SR/F: L’elettrica che sfida le naked tradizionali