Revisione moto

Revisione moto: nuova tariffa 2021, quando aumenta

Cambiamenti in vista per la revisione moto: c'è una nuova tariffa a partire dal 2021, scopriamo quando aumenta e per quale motivo

23 agosto 2021 - 14:00

Avrete sicuramente letto che nel 2021 è in arrivo una nuova tariffa per la revisione moto (e auto). Nuova in senso peggiorativo per i motociclisti, trattandosi di un aumento, o sarebbe meglio dire di un adeguamento Istat, disposto con l’ultima Legge di Bilancio e che in realtà sarebbe dovuto diventare operativo già a fine gennaio. Invece le solite lungaggini burocratiche ne hanno rinviata l’entrata in vigore, ora finalmente fissata all’inizio di novembre, sempre del 2021. Vediamo cosa c’è da sapere.

REVISIONE MOTO: QUANDO FARLA

In base all’articolo 80 comma 3 del Codice della Strada, la revisione dei veicoli a motore, tra cui motocicli e ciclomotori, dev’essere effettuata “entro quattro anni dalla data di prima immatricolazione e successivamente ogni due anni”. Precisiamo che per motocicli e ciclomotori sono previsti medesimi costi e uguali modalità (anche se per i ciclomotori è prevista un’ulteriore prova di velocità dinamica per controllare che non superino il limite di 45 km/h). La revisione moto dopo quattro anni dalla prima immatricolazione va fatta entro il mese in cui è stata rilasciata la carta o il certificato di circolazione. Quella ogni due anni entro il mese corrispondente all’ultima revisione. Ricordiamo che a causa dell’emergenza Covid i termini di scadenza delle revisioni dei veicoli hanno usufruito di una proroga.

REVISIONE MOTO 2021: QUANTO COSTA FINO AL 31 OTTOBRE 2021

La revisione moto si può fare presso la Motorizzazione civile, le agenzie ACI, i centri di revisione e le officine autorizzate, con costi diversi. Da premettere che in Motorizzazione costa meno ma i tempi d’attesa sono più lunghi, altrove si spende un po’ di più ma la procedura è senz’altro più veloce. Ecco i costi aggiornati:

45,00 euro rivolgendosi alla Motorizzazione civile;

65,25 euro rivolgendosi a un’agenzia ACI (pre-revisione gratuita per i soci ACI; 25 euro per i non soci);

66,88 euro rivolgendosi a un centro revisioni auto o a un’officina autorizzata (elenco completo).

Per la revisione della moto in Motorizzazione il pagamento dev’essere effettuato in anticipo su bollettino postale prestampato 9001, altrove direttamente in officina o nel centro autorizzato.

Queste tariffe sono però valide solo fino al 31 ottobre 2021, perché dal 1° novembre cambia tutto.

REVISIONE MOTO 2021: LA NUOVA TARIFFA DOPO L’AUMENTO 2021

Lo scorso 3 agosto, infatti, è stato emanato dopo lunga attesa il necessario decreto interministeriale del MIMS e del MEF con l’ufficializzazione della nuova tariffa della revisione moto e la decorrenza dell’aumento, che però si applicherà solo nei centri e nelle officine autorizzate. Pertanto a partire dal 1° novembre 2021 effettuare il controllo nelle officine e nei centri revisione costerà 9,95 euro in più sull’attuale costo, al netto di Iva e altre spese, per un totale di 79,02 euro. Tariffa invariata, invece, per chi si rivolge in Motorizzazione.

Con l’adeguamento Istat sarà introdotto una sorta di bonus, valido nel primo triennio (quindi dal 2021 al 2023), attraverso cui sarà lo Stato a farsi carico del rialzo della tariffa della revisione moto, ma con precisi limiti: per un solo veicolo a motore a persona (pertanto chi ne ha più di uno dovrà scegliere) e per una sola volta nel triennio in questione. Il bonus, denominato ‘buono veicoli sicuri‘ potrà contare su un fondo di 4 milioni di euro, peraltro decisamente scarso rispetto alle potenziali richieste.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assicurazione moto 50 cc: come funziona

Strisce blu moto

Strisce blu: le moto possono parcheggiare?

Sospensione patente moto: quando avviene, come riaverla