La BMW K1200 GT rischia di perdere l’uso del freno anteriore

Nuovo richiamo per uno dei modelli di punta della casa tedesca

Il problema riguarda l’impianto frenante e le possibili improvvise perdite di liquido frenante che potrebbero annientare l’uso del freno anteriore. La causa di tutto pare siano le vibrazioni del normale uso della moto.

Il modello K1200 GT è uno dei più diffusi della casa tedesca e questo è il secondo richiamo ufficiale riguardante (pare) lo stesso motivo. Gli esemplari venduti interessati da questo problema sono circa 122.000. La soluzione adottata in precedenza pare si sia dimostrata inefficace a lungo termine.

«Con il passare del tempo, è però emerso che anche gli impianti frenanti su cui si era intervenuti non assicuravano un rimedio al 100 per cento», riferisce il portavoce di BMW.

La casa tedesca dichiara anche che non ha avuto segnalazioni di incidenti a causa del fallimento dell’impianto frenante.

  • Bene il richiamo

Riteniamo che questo genere di interventi sia da considerarsi per certi aspetti anche positivo. Positivo poiché significa che vi è un’attenzione sulla sicurezza anche DOPO la vendita della motocicletta e PRIMA che arrivino proteste ufficiali/legali degli utilizzatori. Auspichiamo una soluzione tempestiva e definitiva, perché se un intervento di sicurezza può rassicurare il possessore della moto, un intervento fallito mette  a rischio silente il pilota e l’eventuale passeggero.

  • Facciamo attenzione per conto nostro

Qualche tempo fa abbiamo pubblicato una guida su come controllare l’efficienza della motocicletta prima di rimetterla in strada per viaggiare in sicurezza. I possessori di questo modello di BMW possono controllare anche eventuali perdite del sistema frenante anteriore, tuttavia sconsigliamo di affidarsi solo a se stessi. In questo caso, infatti, l’intero impianto è governato dal sistema ABS e non solo. Data la complessità dell’insieme, potrebbe  essere  difficile rendersi conto se esista o meno un problema. Verosimilmente, un meccanico autorizzato informato del richiamo potrebbe già avere a disposizione le specifiche del problema e in ogni caso saprebbe dove puntare gli occhi e/o mettere le mani.

4 commenti

  1. ciao, ho lleto diversi commenti sul 1200kgt sullimpianto frenante,lamia moto ha 4 anni e31000 km, con i freni non ho mai avuto problemi,ho avuto 2 richiami uno x il tenditore della catena della distribuzione xche era rumorosa in aviamento, elaltro richiamo x limpianto eletrico del motorino di avviamento.però ora mi ritrovo un nuovo problema con il cambio ,duro a inserire e punta in scalata, potete dirmi se qualcuno ha avuto questo problema e come ha risolto. cIAO grazie

  2. Perchè non dare a cesare ........ perchè ogni volta che leggo forum con BMWisti tutti i difetti fanno parte delle caratteristiche della moto , contestare i dati , proprio vero in Italia basta dar fiato alla bocca

  3. PS.: nell'usato si vedono moto che hanno percorso 40-60000 Km se il problema era così pesante in tutti quei Km si sarebbe manifestato (come per il modulatore di frenata delle R1150 che dopo 8 - 10 anni a 60-70000 Km ho dovuto per malfunzione dell'ABS segnalata dalla moto cambiarlo con uno di ultima generazione perfettamente integrabile nel sistema)

  4. 122000 moto mi sembrano troppe. BMW fa serie di 20-25000 moto. Come è successo per le R1150RS/RT i cui attacchi rapidi del serbatoio, in plastica, si cuocevano e si frantumavano provocando perdite di benzina improvvise e sono stati sostituiti con attacchi metallici- Comunque i richiami di BMW per mia esperienza con le moto BMW (ultra ventennale) hanno sempre esito valido se i meccanici dell'assistenza sono attenti.

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *