Airbag moto: cos’è, come funziona, quale scegliere

Airbag moto meccanico o elettronico? Come scegliere i migliori airbag per motociclisti: i consigli con pro, contro, caratteristiche e prezzi airbag da moto

23 aprile 2020 - 15:14

Gli airbag moto sono entrati nel vocabolario dei centauri nel 2006 e negli ultimi anni sono diventati prodotti di uso comune. Trasformando le protezioni da statiche a dinamiche, questi dispositivi di sicurezza hanno contribuito a salvare molte vite. Scopriamo allora quali sono e come funzionano i diversi tipi di airbag per motociclisti, come scegliere l’airbag da moto e qual è il costo dell’ airbag moto.

AIRBAG MOTO: COS’È

L’airbag da moto è una sacca d’aria che può essere integrata in un gilet da indossare oppure contenuta nella giacca o nella tuta. La sacca si gonfia tramite un generatore di gas in caso di incidente o scivolata. In commercio esistono principalmente due tipi di airbag per moto: meccanico o elettronico. La distinzione è fatta in base al sistema di innesco. L’airbag rappresenta l’evoluzione dei dispositivi di protezione ma rispetto al paraschiena moto ha una dissipazione dell’energia di impatto notevolmente superiore. Con il paraschiena la forza viene distribuita lungo tutta la superficie, mentre l’airbag moto la assorbe quasi totalmente. Per questo motivo l’airbag arriva a proteggere fino a 20 volte in più rispetto a un normale paraschiena.

AIRBAG MOTO: NORMATIVA

Tute moto con airbag, giubbotti moto con airbag e giacche moto airbag: cosa prevede la legge? Come noto in Italia (art. 171 Cds) vige solo l’obbligo di indossare il casco. I moto airbag proteggono zone vitali come collo, spalle e torace, ma il loro utilizzo non è obbligatorio. La norma EN 1621-4, diramata nel 2013, prevede degli standard per l’omologazione degli airbag moto a seguito di test di impatto, resistenza e materiali. Per ottenere l’omologazione, dunque, gli airbag devono soddisfare alcuni requisiti. Tra questi rientrano il tempo di gonfiaggio, l’affidabilità del sistema, il comfort e l’ergonomia. Ad oggi solo i sistemi ad attivazione meccanica sono omologati, ma è al vaglio l’integrazione normativa per gli airbag elettronici.

AIRBAG MOTO: COME FUNZIONA

L’airbag meccanico prevede un cavo da collegare alla moto che in caso di incidente apre i serbatoi di gas (di solito CO2 pressurizzata) che gonfiano l’airbag. Il cavo scatta se c’è una tensione sufficiente, altrimenti il sistema non si attiva evitando attivazioni accidentali. Gli airbag meccanici riconoscono ogni tipo di incidente, non sono dotati di batteria e sono sempre pronti all’uso. In caso di incidente basta ripristinare il sacco e si potrà ripartire dopo aver sostituito la bombola. L’airbag elettronico, invece, è basato su sensori posti all’interno dell’airbag o su una centralina installata sulla moto. I sensori (accelerometri o giroscopi) vengono gestiti tramite un algoritmo dedicato e sono inseriti nella giacca. La centralina installata sulla moto, controlla i dati dinamici del motociclo e del conducente in ogni istante e stabilisce se attivare o meno l’airbag. Ciò in base alla scrittura del software, che riconosce solo le tipologie di incidenti precaricati.

AIRBAG MOTO MECCANICO ED ELETTRONICO: PRO E CONTRO

Velocità, prezzo, protezione: quali sono le differenze tra airbag meccanico ed elettronico? Il primo ha il vantaggio di attivarsi più velocemente. L’airbag meccanico è più lento di quello elettronico: la velocità media di azionamento è 80-200 millisecondi contro i 25-45 millisecondi. L’efficacia di un airbag non si misura però soltanto in tempo. Anche il volume complessivo è molto importante: i sistemi meccanici gonfiano airbag fino a 3 volte superiore ai sistemi elettronici. Tra i rischi dell’airbag meccanico, agli albori, c’era quello di far gonfiare accidentalmente l’airbag, dimenticando di scollegare il cavo. Ad oggi, però, sono stati predisposti tutti gli accorgimenti affinché ciò non avvenga.  Dopo molti anni di sperimentazioni, i sistemi sono ormai calibrati per essere sensibili e prevenire le esplosioni accidentali. Il costo di un airbag meccanico o elettronico certificati EN1621/4 (o in linea, per gli elettronici) è pressoché analogo e si assesta intorno a 599 euro.

AIRBAG MOTO: PREZZI E COME SCEGLIERE

Airbag con cavo, wireless o in grado di coniugare Gps+WiFi? Il mercato offre una vasta gamma di soluzioni, adatte a tutti i tipi di centauri. Come scegliere l’airbag moto giusto? Prima di tutto provandolo, seduti in sella e indipendentemente dall’abbinamento col paraschiena. Ribadita l’importanza dell’omologazione, molto dipende da necessità, gusti e budget a disposizione. Si può scegliere tra airbag moto incorporato in giacche e tute, indossabile sopra o sotto la giacca, se non addirittura a mo’ di zaino. Tra i produttori di giacche moto con airbag meccanico ci sono Motoairbag, Held, Helite, Bering e Spidi. Per gli airbag elettronici, invece, Dainese e Alpinestars hanno sviluppato una propria tecnologia. Oggi il costo airbag moto certificato EN1621/4 (o in linea, per gli airbag elettronici) oscilla tra 300 e 600 euro per i sistemi meccanici. Se si sceglie un sistema elettronico bisogna mettere in preventivo una spesa che parte dai 600 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guanti moto estivi: come scegliere i migliori guanti moto per l’estate

Giacche moto estive: 5 consigli per scegliere quella giusta

Visiera Casco Pinlock: come si installa la pellicola antiappanante