Come trasportare una moto

Come trasportare una moto

Scopriamo come trasportare una moto da un posto all'altro servendosi di rimorchi, carrelli, furgoni, ditte specializzate in trasporto veicoli o perfino nave

30 gennaio 2020 - 18:10

Un tempo alla domanda ‘come trasportare una moto’ quasi tutti rispondevano all’unisono ‘in treno’, visto che il trasporto su rotaie era senza dubbio il più comodo ed economico. Dal 2011 però quest’opzione non è più possibile perché Trenitalia ha eliminato il servizio, non ritenendolo più conveniente, e trasportare una moto in Italia con il treno è oggi possibile solo su quelle poche tratte dove viaggiano i convogli della compagnia ferroviaria austriaca ÖBB-Personenverkehr AG e della società svizzera SBB CFF FFS. In tutti gli altri casi per il trasporto della moto bisogna quindi affidarsi a rimorchi, carrelli, furgoni e persino la nave.

COME TRASPORTARE UNA MOTO CON RIMORCHIO O CARRELLO

Dunque, una volta escluso il treno, per trasportare una moto o uno scooter ci sono comunque diverse soluzioni. Una di queste è il metodo ‘fai da te’ mediante l’utilizzo di un rimorchio o carrello portamoto da legare alla propria automobile munita di gancio omologato per il traino. È forse il più economico, a patto di possedere già un rimorchio (ma si può anche noleggiare o prendere in prestito da qualcuno). Ovviamente questo metodo è solo per guidatori esperti, altrimenti si consiglia di fare un po’ di pratica in luoghi ampi e senza traffico per familiarizzare con la guida e le manovre richieste da una vettura a cui è stato aggiunto un rimorchio leggero. Durante il trasporto la moto deve essere sempre posizionata completamente verticale, con la forcella leggermente compressa e con la stessa tensione in ogni paio di cinghie (anteriore su un lato e posteriore sull’altro). Maggiore risulta l’angolo di apertura tra ogni coppia di cinturini laterali, meglio è. Ricordiamo che il rimorchio necessita di assicurazione per il rischio statico, inoltre i limiti di velocità per le auto che viaggiano con rimorchio sono nettamente più rigidi: 80 km/h su autostrade, 70 km/h su strade extraurbane principali e secondarie, 50 km/h su strade e attraversamenti urbani.

COME TRASPORTARE UNA MOTO CON UN FURGONE

In alternativa al rimorchio c’è il trasporto moto con un furgone, specialmente se la ‘due ruote’ non è di grandi dimensioni (per esempio uno scooter). La moto va caricata sul furgone mediante una rampa molto resistente, e poi fissata bene per evitare che durante il viaggio si ribalti. Per questa operazione sono necessarie delle cinghie, preferibilmente robuste (con cricchetto o senza) da agganciare agli anelli che si trovano di norma nella parte interna di tutti i furgoni. L’operazione di trasporto moto su furgone può essere agevolata dall’utilizzo di appositi cavalletti che si trovano facilmente in commercio. E che semplificano non poco le operazioni di carico.

COME TRASPORTARE UNA MOTO CON CORRIERI E DITTE SPECIALIZZATE

Per non correre alcun rischio, ma spendendo decisamente di più, si può scegliere di abbandonare ogni metodo fai-da-te. E affidarsi a corrieri o ditte specializzate che trasportano la moto da un posto all’altro come se fosse un pacco. Tra i corrieri tradizionali TNT è forse l’unico, o uno dei pochi, ad effettuare il servizio di trasporto moto e scooter, sia in Italia che in Europa. Un trasporto in Italia di sola andata, isole comprese, costa da 215 a 259 euro. Si paga in anticipo all’atto della prenotazione e il carico e lo scarico del mezzo avviene solo presso filiali TNT (non portano la moto sul pianerottolo di casa…). Ci sono poi ditte di trasportatori specializzate nel servizio di trasporto veicoli che hanno prezzi piuttosto accessibili. E a certe condizioni effettuano pure la consegna a domicilio. Sul sito macingo.com, e non solo, si possono confrontare i preventivi di oltre 1.000 aziende e ditte di trasportatori.

COME TRASPORTARE UNA MOTO CON LA NAVE

Una valida, ma forse più costosa, alternativa al trasporto di moto su gomma è rappresentata dalla possibilità di spedire l’auto in nave, soprattutto se la destinazione è parecchio distante. Sicuramente molti hanno già provato l’esperienza di imbarcarsi con la propria motocicletta su qualche nave o traghetto per raggiungere le località di vacanza. Ma forse pochi sanno che si possono imbarcare anche moto ‘non accompagnate’. Sono diverse le compagnie marittime che offrono il servizio cargo. Per esempio la GNV, che copre tratte nazionali (Genova – Palermo, Napoli – Palermo, Civitavecchia – Palermo, Genova – Porto Torres) e dall’Italia verso i principali porti del Mediterraneo. La spedizione di moto per nave può essere prenotata al numero 010.5509339 o inviando una mail a cargo@gnv.it.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Furto moto

Furto moto: cosa fare e come chiedere il risarcimento

Trasporto cani in moto

Trasporto cani in moto: come viaggiare con un animale domestico

Rottamare una moto costi procedura

Rottamare una moto: costi e procedura