Mascherina in moto: il 27% la userà per proteggersi dallo smog

Un motociclista su 3 userebbe la mascherina in moto anche post-pandemia per proteggersi da polvere e pollini: i dati di un’indagine in Italia

2 agosto 2021 - 17:16

L’indagine condotta da una Startup italiana che ha creato una mascherina FFP3 per moto pensata per dare il massimo comfort, rivela che il 27% dei motociclisti faranno uso della mascherina per andare in moto anche dopo la pandemia. In testa ai motivi che spingono verso questa scelta l’intenzione di proteggersi da smog, polvere e pollini. Durante uno dei più importanti eventi europei dedicati alle due che si è svolto nei giorni scorsi a Salsomaggiore Terme, la Startup ha sondato le opinioni dei centauri sull’utilizzo delle mascherine, nell’ultimo periodo diventate un dispositivo obbligatorio in alcune circostanze per via del Covid-19.

MASCHERINA IN MOTO: PERCHE’ INDOSSARLA

Secondo il sondaggio di Narvalo, per il 75% dei motociclisti l’uso della mascherina è importante – se non fondamentale – per proteggere i propri polmoni mentre si è in moto. Un’alternativa al foulard che i cruiser mettono davanti alla bocca, ma che non filtra anche le polveri sottili.  Nel 37% dei casi i motociclisti ammettono di valutare l’utilizzo di una mascherina per proteggersi dallo smog in città. La percentuale sale al 44% tra chi si protegge da polvere e pollini. L’elemento fondamentale – secondo l’azienda – è uno strato in carbone attivo abbinato alla  tecnologia filtrante BLS Zero.

MASCHERINE HITECH PER ANDARE IN MOTO

Entrambi garantiscono un livello di filtrazione superiore al 99% di smog, batteri, pollini e virus, secondo quanto riporta un comunicato stampa. Inoltre una valvola di espirazione agevola il deflusso d’aria, evitando eccessivi accumuli di calore e umidità all’interno della mascherina. L’azienda infatti sostiene che l’utilizzo delle mascherine FFP3, al di fuori del contesto sanitario, si rivela utile anche nella protezione da agenti inquinanti, polveri e pollini. In pratica una costante nei percorsi off-road polverosi e durante le escursioni attraverso zone rurali o costeggiate da vegetazione.

MASCHERINE IN MOTO CONTRO SMOG, POLVERE E POLLINE

I test drive si sono svolti inoltre in giornate durante le quali sono state segnalate alte concentrazioni di pollini a Salsomaggiore (fonte meteo pollini 3bmeteo) per quanto riguarda fagacee, graminacee, oleacee e pinacee. “La pandemia ha s sdoganato la mascherina come accessorio quotidiano. E’ molto importante notare come l’utilizzo venga considerato anche in ambiti lontani dall’emergenza sanitaria”, spiega la Startup. “Questo perché, in ogni caso, abbiamo maturato l’importanza del proteggere le vie respiratorie, non solo da virus e batteri, ma anche da inquinamento, polveri e pollini”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Strisce blu moto

Strisce blu: le moto possono parcheggiare?

L’iPhone in moto si danneggia: Apple avvisa i clienti

Sospensione patente moto: quando avviene, come riaverla