Strada della Forra

Strada della Forra in moto: itinerario e chiusura 2021

Strada della Forra in moto: itinerario dell'ottava meraviglia del mondo, come la definiva Churchill, e notizie sulla chiusura del 2021

26 aprile 2021 - 19:29

Fare la Strada della Forra in moto è un must per qualsiasi centauro: si tratta infatti di un itinerario tra i più suggestivi in Italia, e non solo, che si incunea nella montagna in un susseguirsi di tornanti e gallerie molto suggestive. Si può percorrere anche in auto ma in moto è senz’altro più divertente, a patto di procedere con la dovuta prudenza. Purtroppo, ed è notizia degli ultimi mesi, chi vuole transitare sulla Strada della Forra nel 2021 potrebbe incontrare delle difficoltà, e in questo caso la pandemia di Covid-19 non c’entra nulla.

STRADA DELLA FORRA: DOVE SI TROVA E COME ARRIVARE

La Strada della Forra si trova a Tremosine, un piccolo Comune formato da tante piccole frazioni, affacciato sulla sponda nord-ovest del Lago di Garda, tra Limone e Gargnano, in provincia di Brescia. Si raggiunge sia da nord che da sud percorrendo la Gardesana occidentale (SS 45 bis) fino alla località Porto di Tremosine, dove si prende la deviazione, ben segnalata, che sale per 6 km fino alla frazione di Pieve attraverso la SP 38, meglio conosciuta, appunto, come Strada della Forra. Chi vuole può proseguire fino all’altra frazioncina di Vesio per un totale di 11 km. L’itinerario si può fare anche in discesa raggiungendo Vesio e Pieve da Limone sul Garda mediante la SP 115, scendendo poi verso Porto di Tremosine.

STRADA DELLA FORRA IN MOTO: L’ITINERARIO

Inaugurata nel 1913 e ricavata nella ‘forra’ (gola) del torrente Brasa, la Strada della Forra parte dai 65 metri del lungolago per arrivare ai 423 di Pieve o ai 626 di Vesio (e viceversa per chi la fa in discesa), inoltrandosi nel cuore della montagna in un alternarsi di curve a gomito, gallerie buie e strette e paesaggi mozzafiato sulla splendida cornice del Lago di Garda. Si tratta di un itinerario ‘a serpentina’ da percorrere lentamente non solo per la difficoltà del tracciato (in alcuni punti protetto soltanto da muretti molto bassi) ma soprattutto per gustarsi il panorama, la verde vallata, le rocce a strapiombo e i graziosi borghi. La Strada della Forra si può attraversare con relativa sicurezza anche di sera grazie alla scenografica illuminazione del percorso. L’importante è ricordarsi di guidare sempre con la massima prudenza e gli pneumatici moto in perfetta efficienza e sicurezza.

Pare che Winston Churchill l’abbia definita “l’ottava meraviglia del mondo”.

Nel 2008 proprio sulla Strada della Forra si è girata una spettacolare scena di inseguimento del film di 007 “Quantum of Solace”, con Daniel Craig nella parte di James Bond.

STRADA DELLA FORRA: CHIUSURA 2021

E arriviamo alle dolenti note: purtroppo dal 28 dicembre 2020 la Strada della Forra è chiusa al pubblico per pericolo caduta piante e sassi. Quello che inizialmente sembrava un problema di poco conto si è invece trasformato in una questione che molto probabilmente non potrà essere risolta in tempi brevi, tanto che la chiusura della strada dovrebbe persistere fino a tutto settembre 2021, cancellando di fatto l’intera stagione estiva, già penalizzata dagli effetti del Covid. Attualmente le piante cadute e le rocce precarie sono state rimosse, ma per riaprire la Strada della Forra è necessario un intervento complesso e costoso per ripristinare le paramassi. Sono in atto delle iniziative, anche a livello politico, per accelerare i tempi dei lavori di ripristino, ma al momento tutto è ancora in forse.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Patente a punti

Patente a punti: come funziona per le moto

Costa Amalfitana in moto

Costa Amalfitana in moto: l’itinerario da seguire

Scarico moto: conviene cambiarlo?