Viaggi in moto in Italia: 5 itinerari da scoprire

Gli itinerari più affascinanti da percorrere quando si fanno viaggi in moto in Italia: 5 consigli per fare gite in moto, tour in moto o vacanze in moto

1 maggio 2020 - 11:55

Programmare i viaggi in moto in Italia significa armarsi di carta geografica e dar sfogo alla fantasia. Stiamo per entrare nel vivo della Fase 2 dell’emergenza Coronavirus e buttarci quanto prima questa esperienza triste alle spalle guardando a domani: vogliamo darvi qualche idea per i prossimi, si spera presto, viaggi in moto.  Tra paesaggi mozzafiato, strade storiche e scorci suggestivi, il Belpaese presta fortemente il fianco alle gite in moto. Prima di accendere i motori, però, si impone una domanda: dove andare in moto? Vediamo quali sono gli itinerari per moto da scoprire e quali sono i posti da visitare in moto in Italia almeno una volta.

VIAGGI IN MOTO IN ITALIA: IL SELLARONDA

L’Italia in moto presenta strade leggendarie da Nord a Sud. Le proposte di viaggi in moto in Italia che seguono permettono di unirla se si dispone di più giorni a disposizione. Se invece di un vero e proprio tour in moto ci si può concedere solo una gita in moto, ecco la soluzione perfetta. Soprattutto nelle stagioni calde. Tra gli itinerari moto Nord Italia, il Sellaronda merita di essere battuto da ogni centauro degno di tale etichetta. Il percorso, interamente montuoso, si snoda intorno al gruppo montuoso delle Dolomiti. Il Giro dei quattro passi collega in un’unica strada ben quattro valichi alpini. Si tratta di Passo Sella, Passo Pordoi, Passo Campolongo e Passo Gardena. Questo anello permette di visitare due regioni (Veneto e Trentino Alto Adige) attraversando le province di Belluno, Bolzano e Trento. Per percorrerlo, tra tornanti e vette colorate al tramonto, si impiegano circa due ore.

VIAGGI IN MOTO IN ITALIA: LE STRADE BIANCHE

Quando si parla di vacanze in moto è impossibile non pensare alla Toscana. Nelle terre care a Dante, Leonardo da Vinci e Galileo, è decisamente semplice scovare strade da fare in moto di cui innamorarsi. Se non ci si vuole perdere tra le dolci colline della Val d’Elsa, le tradizionali Strade Bianche senesi offrono una sponda comoda. Sebbene abbia legato il suo nome al ciclismo, questo tracciato di 210 chilometri non può mancare nel curriculum di ogni motociclista. La particolarità risiede negli sterrati che si affrontano in successione, attraversando imperdibili borghi medievali. Battendo strade sconnesse e non asfaltate, questo viaggio in moto suggerisce un surplus di prudenza. Partenza rigorosamente da Siena: dopo aver deviato per Montalcino e visitato il Castello di Bibbiano, si arriva nel Chianti. I vigneti di Gaiole in Chianti segnano il giro di boa: da lì si punta di nuovo verso Piazza del Campo.

VIAGGI IN MOTO IN ITALIA: L’UMBRIA TRA ARTE E PANORAMI

Continuando la discesa lungo lo stivale si raggiunge l’Umbria. Nel cuore verde d’Italia si incontrano città medievali, arte, religione e buona cucina. Ce n’è davvero per tutti i gusti, anche quelli dei motociclisti. Idealmente le vacanze in moto in questa terra partono da Assisi e non possono prescindere da alcune tappe. Dopo aver visitato la Basilica di San Francesco, non possono mancare le soste a Gubbio, Foligno, Montefalco e Todi. Le migliori strade da fare in moto costeggiano il Lago Trasimeno, mentre tornando nell’entroterra si incontrano angoli imperdibili come Spello e Bevagna. Da lì si può proseguire verso la provincia di Terni, transitare per l’iconica Narni e decidere se sconfinare nel Lazio. La provincia di Viterbo è infatti dietro l’angolo e, prima di raggiungere la Città dei Papi, strade tortuose precedono due mete imperdibili. Bomarzo, col suo parco dei mostri, e Soriano nel Cimino con l’incantevole faggeta.

VIAGGI IN MOTO IN ITALIA: LA COSTIERA AMALFITANA

Proseguendo tra i viaggi in moto in Italia di un solo giorno, arriviamo in Campania per goderci la Costiera Amalfitana. Da Pompei a Salerno il percorso, di 110 chilometri, è quasi  interamente a picco sul mare. Le strade hanno un ottimo fondo e, se si evitano i periodi di massima pressione turistica, il panorama toglie il fiato. Dopo aver visitato le rovine della città flagellata dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., si punta verso Sorrento lasciandosi alle spalle Castellammare di Stabia. Da lì, a patto di non esagerare col limoncello, si prosegue per raggiungere la Valle delle Ferriere. Salutata la Riserva Naturale si fa rotta verso Amalfi per farsi meravigliare dal suo borgo e dai suoi panorami. Imperdibile una tappa a Ravello, dove il Belvedere della Terrazza dell’Infinito di Villa Cimbrone vi conquisterà. A questo punto il viaggio, lungo poco più di 100 chilometri, è quasi giunto al termine. Prima di approdare nel capoluogo e perdersi nel suo centro storico, è però imperativa una visita alle ceramiche di Vietri sul Mare.

VIAGGI IN MOTO IN ITALIA: SICILIA TRA ENTROTERRA E MARE

La carrellata dei nostri viaggi in moto in Italia si conclude nelle isole. Tra i must dei motociclisti siciliani c’è il circuito delle Madonie, 160 chilometri in cui si arrivano a sfiorare i 2000 metri di altitudine. Il tracciato è reso celebre dalla Targa Florio, una delle più antiche corse automobilistiche al mondo. Con partenza da Cefalù, la vera e propria arrampicata inizia da Castelbuono verso Geraci Siculo. Qui si è già entrati nel Parco delle Madonie, ma il meglio deve ancora venire. Petralia Soprana, posta a 1147 metri sul livello del mare, è una piccola gemma da custodire nel cuore. Oltre a un centro storico ricco di fascino, infatti, regala scorci panoramici e permette di vedere l’Etna in lontananza. Si prosegue poi per Pizzo Carbonara e Collesano, sede della Targa Florio e punto più alto dell’escursione. Da lì non resta che iniziare la picchiata che riconduce a Cefalù.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ponte di Genova

Ponte di Genova: non ha il guardrail salvamotociclisti ma è in regola

Ciclomotori a tre ruote

Si può guidare la moto in ciabatte o infradito?

Guidare la moto di un altro

Guidare la moto di un altro: obblighi e rischi