Seggiolino bici posteriore Bonin non conforme: il richiamo in Europa

La Commissione europea richiama il seggiolino bici posteriore Bonin Curioso: ecco il bollettino e come verificare se è sicuro

28 febbraio 2022 - 15:00

Il seggiolino bici posteriore Bonin è risultato poco sicuro per i bambini; è il motivo per cui il sistema di allerta della Commissione europea (RAPEX) ha emanato un bollettino di richiamo del modello Bonin Curioso. Il Rapex ha lanciato l’allerta sulla sicurezza dei seggiolini bici per bambini prodotti in Italia, per problemi di conformità con gli standard di omologazione. Ecco i dettagli del richiamo europeo.

SEGGIOLINO BICI POSTERIORE BONIN CURIOSO: IL RICHIAMO UE

Il Rapex è il sistema di allerta rapido che pubblica settimanalmente i bollettini di richiamo di prodotti non alimentari che presentano rischi o problemi di sicurezza per gli utenti. In base al motivo dell’indagine o della segnalazione poi ne consegue un’azione proporzionata, che può andare dal ritiro alla distruzione dei prodotti. In genere sono gli stessi produttori a segnalare alle autorità azioni di richiamo necessarie per problemi di difettosità o contraffazione di prodotti da ritirare dal mercato Nel caso del seggiolino bici posteriore pericoloso oggetto della segnalazione A12/00862/20, si tratta dei prodotti a marchio Bonin modello Curioso. Il seggiolino prodotto in Italia è venduto anche online al prezzo indicativo ci circa 36 euro.

QUALI SEGGIOLINI BICI POSTERIORI SONO STATI RITIRATI

Il richiamo dei seggiolini bici posteriore Bonin Curioso si riferisce in particolare ai prodotti che rientrano in queste specifiche produttive:

Lotto di produzione NFCSS057 605039;

Codice a Barre 8055320657450;

Per sapere se il seggiolino bici deve essere ritirato dal mercato (quindi riconsegnato al venditore), basta guardare le indicazioni riportate nell’etichetta posteriore, come mostra l’immagine sotto.

PERCHÉ IL SEGGIOLINO BICI POSTERIORE BONIN CURIOSO NON È SICURO

Secondo il bollettino sul Safety Gate della Commissione europea, il seggiolino bici posteriore Bonin non è conforme allo standard EN 14344, relativo al trasporto dei bambini. La motivazione riportata dalle autorità cita rischi di lesioni:

“Il rivetto di fissaggio del rivestimento può essere facilmente staccato, generando una piccola parte che un bambino piccolo può mettere in bocca e soffocare”;

“L’efficacia del sistema di ritenuta è inadeguata e il bambino può cadere dal sedile, inoltre la resistenza e la durata del sedile sono insufficienti”;

“Sono presenti spigoli vivi e fessure accessibili che possono causare tagli o intrappolamento delle dita”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test bici bambini: 12 modelli 2022

India, 6500 scooter elettrici richiamati per le batterie che prendono fuoco

Bici e monopattini: arriva un Registro Elettronico simile al PRA