Sella troppo alta: come risolvere?Sella troppo alta: come risolvere? La sella troppo alta può diventare un problema? Qui trovate trucchi e soluzioni per avere la sella delle moto alla giusta altezza La sella troppo alta può a volte essere un problema, per le persone non altissime, ma esistono molteplici soluzioni per raggirare il problema. Ovviamente se siamo particolarmente piccoli di statura, non possiamo pretendere di toccare con entrambi...

Leggi tutto

Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S.Motoairbag: il gilet lancia l'S.O.S. L'azienda francese In&Motion sta sviluppando un innovativo sistema airbag che protegge il pilota e, in caso di necessità, avvisa i soccorsi via smartphone Il motoairbag è una realtà tecnologica che le case produttrici stentano ad imporre al grande pubblico, anche a causa dei costi elevati. Il mercato però si muove e piccoli, aggressivi, produttori stanno presentando dispositivi...

Leggi tutto

Frecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettareFrecce moto a LED: come montarle e quali sono le Norme da rispettare Le frecce LED sono tra i componenti più sostituiti nelle moto, per un fattore puramente estetico ma anche per rimediare ai danni di una banale caduta Ci sono però delle regole da seguire con attenzione in caso si volesse effettuare questa modifica alla moto. Le Normative in materia, ad esempio, ne regolamentano la sostituzione e dobbiamo rispettarle per non correre il rischio...

Leggi tutto

Honda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrioHonda Moto Riding Assist: moto sempre in equilibrio La Casa di Tokyo presenta a saloni di Las Vegas un concept con tecnologia di auto balancing,  senza l'ausilio di giroscopi A Las Vegas, in occasione del CES, la kermesse dedicata all'elettronica di consumo, Honda da sempre attenta agli sviluppi della tecnologia in campo automotive, ha presentato le sue novità. Tra queste spicca un concept nato dalla base di una NC750S, che...

Leggi tutto

Viaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello CarucciViaggi in moto e sicurezza: i consigli di Marcello Carucci Come ci si prepara ad un lungo viaggio in moto? A cosa prestare attenzione mentre si guida per molti chilometri? Lo abbiamo chiesto ad un esperto viaggiatore I numeri del mercato moto parlano chiaro: oggi le moto più vendute sono le enduro stradali, o le cosiddette crossover. Mezzi votati ai lunghi viaggi sul nastro d'asfalto, ma adatte anche ad una capatina nei tratti off-road...

Leggi tutto

KTM richiama le 690 Duke e Duke RKTM richiama le 690 Duke e Duke R KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe...

Leggi tutto

Honda SH 125/150: si viaggia verso il milioneHonda SH 125/150: si viaggia verso il milione Ad Atessa (CH) si raggiungerà a inizio 2017 il traguardo di 1 milione di scooter SH usciti dalle sue linee di produzione A marzo del 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter SH, in tutte le cilindrate. L’eclatante risultato era il frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni...

Leggi tutto

Motodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbaniMotodays 2017, sale l'attenzione sugli spostamenti urbani Una nuova area 2Wheels2Work sarà dedicata al commuting su due ruote, vera ancora di salvezza dal caos cittadino La prossima edizione di Motodays - in programma dal 9 al 12 marzo 2017 - vedrà tra i temi principali un focus sul commuting su due ruote: 2Wheels2Work, che avrà un ruolo di primo piano al Salone della Moto organizzato da Fiera Roma. Spazio quindi al trasferimento...

Leggi tutto

ACI multata per commissioni illegittime sui pagamentiACI multata per commissioni illegittime sui pagamenti A seguito della segnalazione di Altroconsumo l'Antitrust ha multato l'ACI per 3 milioni di Euro Secondo l'articolo 62 del Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014, non si possono imporre ai consumatori spese per l'uso di strumenti di pagamento. Questo deve essere "sfuggito" ai responsabili dell'Automobile Club Italia che, da quanto segnalato da Altrocosumo e denunciato...

Leggi tutto

Bollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionaliBollo moto storiche: la Cassazione toglie le deroghe regionali Ogni Regione che ha applicato esenzioni o pagamenti ridotti dovrà attenersi alle disposizioni del Governo. Si teme il caos La norma sul pagamento del pieno importo per moto di interesse storico - quindi con periodo di immatricolazione tra i 20 ed i 29 anni- è ormai Giurisprudenza. La corte di Cassazione ha eliminato con una sentenza le varie deroghe regionali, con le quali, ogni...

Leggi tutto

Lettera aperta di Giovanni Castiglioni: mio padre…un vulcano di energia, non mollava mai!

Categoria : In evidenza, News

Lettera scritta da Giovanni Castiglioni, figlio di Claudio presidente del gruppo Mv, prematuramente scomparso poco tempo fa. La pubblichiamo per intero.

Tengo a scrivervi questa lettera per ringraziarvi del grande affetto dimostrato nei confronti di mio papà e della mia famiglia. Claudio certamente lo conoscevano tutti, ma penso di essere io la persona che lo conoscesse di più al mondo in quanto, oltre ad essere stato un padre, è stato il mio miglior amico, il mio socio, il mio punto di riferimento, la persona da chiamare in ogni momento della giornata, bella o brutta che fosse. Vorrei raccontarvi un po’ di lui.

Semplicemente lo posso definire un pazzo scatenato, un vulcano di energia, un pozzo di idee… un uomo coraggioso, tenace, uno che rischiava, a volte anche un pò troppo. Era diverso da tanti altri imprenditori: lui non ha mai dato importanza al denaro, tanto meno al successo personale. Viveva di emozioni, viveva per la sua azienda per le sue moto. Mio padre ha rilanciato l’industria motociclistica di quest’ultimo mezzo secolo e l’ha fatto rischiando di proprio, faticando giorno e notte, lottando contro un sistema complesso in un settore industriale sempre più difficile, scontrandosi contro i colossi delle due ruote senza mai aver paura, anzi, lanciando loro sfide sempre più competitive grazie a marchi e modelli storici da lui ideati e rilanciati. Non sto a dirVi tutto quello che oggi non ci sarebbe se non fosse stato per lui, lo sappiamo tutti. Vorrei però spiegarvi cosa abbiamo passato dal 2007, anno di vendita di Husqvarna alla multinazionale BMW e dal 2008 di MV e Cagiva alla gloriosa Harley-Davidson. In quel periodo la società si trovava in difficoltà finanziaria creata da molti investimenti e un non sufficiente sostegno. Ma non è stata certo quella crisi a farci perdere d’animo. Mio papà non si sarebbe fermato davanti a nulla, tanto meno io, saremmo andati avanti. Poi però, riflettendo, abbiamo pensato che il nostro Gruppo avesse bisogno di qualcuno di più forte per garantirne la continuità, come successo negli ultimi anni a gran parte delle aziende famigliari nei settori più diversi. E cosi abbiamo fatto. Non sempre però le aziende in mano a questi colossi migliorano… anzi… Nonostante questo periodo difficile, il giorno che Harley-Davidson decise di mettere in vendita MV Agusta, mio papà, già in lotta contro la sua grave malattia, disse: “Noi l’azienda non la molliamo né tanto meno i dipendenti, proviamo a salvarla, a tutti i costi”. Dissi a mio papà per l’ennesima volta quanto fosse folle, ma la sua follia aveva contagiato anche me… Fu così che ci buttammo in questa ennesima, nuova, grande avventura. Una sfida contro tutti… Oggi mio papà non c’è più, ma ha lasciato a noi una grande eredità: il miglior marchio al mondo, una gamma quattro cilindri da 920 a 1090 centimetri cubi, con due F4 e tre Brutale tutte nuove, le neo nate F3 675 e Brutale 675 che ci permetteranno di incrementare in modo importante i nostri volumi entrando nel mercato delle medie cilindrate, ma soprattutto ci ha tracciato la strada per il futuro. Due concetti di nuovi modelli da lui definiti durante la malattia e che io porterò avanti sviluppando al meglio in collaborazione con il nostro affiatatissimo team.

Oggi MV è un azienda solida, con risultati economici lontani dal passato, senza debito, cosa poco comune di questi tempi. Purtroppo il momento storico, la crisi e la difficoltà nel trovare supporti per lo sviluppo non aiuta, ma questo non ci spaventa perchè la nostra è una realtà concreta, competitiva e promettente. Non potrò rimpiazzare tutto ciò che è stato mio papà, ne potrà farlo l’Ing. Bordi, figura chiave per il nostro presente e soprattutto per il futuro. Non potrà farlo nessuno di noi, ma di una cosa state certi, nessuno qui ha paura, nessuno vuole mollare. Andremo avanti come prima, anzi ancora più determinati e volenterosi, tireremo la cinghia e faremo sacrifici ogni qualvolta sarà necessario per portare MV al successo meritato. Concludo dicendo che mio papà mi ha insegnato molte cose, la più importante è che bisogna essere uomini e non mollare mai. Abbiamo tutte le carte in regola per avere grande successo e crescere insieme ed è il momento per farlo. Sono sicuro del supporto di tutti Voi in questa grande sfida.

Buon lavoro e grazie

Giovanni Castiglioni

Commenti (1)

Tantissima stima per un figlio che scrive quello che ho letto di suo padre, e ancor più stima per prendere le redini dell’eredità lasciatagli e continuare un sogno!!W l’italia, W MV Agusta!

Lascia un commento