Visiera appannata: 5 modi per risolvere il problema

24 novembre 2016 - 11:10
Avere sempre ben chiaro cosa si ha davanti è la regola principale per capire perfettamente le situazioni che si pongono e che potrebbero causare qualche problema. Questo vale quando si va a piedi, figuriamoci se si viaggia in moto  (o anche con l’auto), magari di sera con poca luce, o durante un acquazzone.
In molti casi il casco dei motociclisti è dotato di sistemi antiappannamento – che siano visierine interne, o trattamenti superficiali- , ma non sempre. Il più delle volte le aziende si affidano ai sistemi di aerazione per smaltire velocemente l’aria che si accumula dal lato interno della mentoniera, con conseguente condensa che potrebbe formarsi proprio davanti ai nostri occhi. Ma questi sistemi non garantiscono l’assoluta efficacia, per svariati motivi. Cosa fare quindi se la visiera si appanna?
more
  • Perchè si appanna la visiera?
E’ un fenomeno legato principalmente alla differenza di temperatura che si crea tra l’interno del casco e l’esterno. Per questo motivo è un fastidio che insorge soprattutto


durante la stagione fredda, quando le temperature esterne sono più basse. Il fenomeno crea delle piccole gocce di condensa sulla superficie interna, gocce che mano mano aumentano. Per evitare questo, le aziende produttrici usano trattare le superfici della visiera con sostanze tensioattive, che impediscono cioè che l’umidità raggiunga lo stato di goccia, facendo in modo che l’acqua non ristagni ma sia smaltita con l’avanzare della moto , grazie all’azione dell’aria. Spesso però il fenomeno avviene all’esterno della visiera, per gli stessi motivi, soprattutto nei casi di forte umidità nell’aria (nebbia, foschia mattutina). In questo caso i consigli sono gli stessi se vogliamo evitare di trovarci alla guida di una moto completamente alla cieca, o quasi…
  • COSA FARE
  • In caso di appannamento interno, quando possibile sollevare leggermente la visiera. Basta uno scatto in sù per avere la necessaria areazione soprattutto quando si è fermi in coda o ad un semaforo
  • Evitare di pulire la visiera con le mani, anche con guanto indossato: si creerebbero solo fastidiosi segni da umidità che peggiorano la situazione. In caso di forte luce contraria creano distorsioni alla visuale non da poco. Se proprio non se ne può fare a meno, data la scarsa visuale, meglio fermarsi ed usare un semplice fazzolettino di carta, che oltre a pulire la visiera, asciughi per bene la superfice.
  • Se il casco non è dotato di pin-lock anti appannamento interno, procurarsi uno spray apposito e trattare la visiera con il prodotto tensioattivo. Ne esistono di svariati in commercio e l’efficacia è garantita

  • Quando acquistate un casco, meglio propendere verso i modelli dotati di mascherina anticondensa. E’ removibile e d’estate si può levare tranquillamente
  • Aprire le bocchette di aerazione quando si appanna il casco. Si migliora l’efficacia dello smaltimento di aria calda dal nostro respiro. Bastano pochi minuti con moto in movimento.

 

 

1 commento

Il casco integrale. Come scegliere quello giusto? | SicurMOTO.it
0:00, 20 gennaio 2017

[…] Molto importante, soprattutto per l’eliminazione dell’umidità nel casco che potrebbe far appannare la visiera calando drasticamente la visibilità (suggeriamo la lettura di questo articolo Visiera appannata: 5 modi per risolvere il problema) […]

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Caschi ai Raggi X: CGM 307, la pantera silenziosa

Cityscoot amplia il servizio a Milano, ma pensa già a Roma

Donne in moto: il 74% ammette di vivere meglio