Patente A2: quanto costa, esami, limitazioni e cilindrata

Patente Moto A2: le regole, i documenti necessari e quanto costa. Ecco cosa bisogna sapere su limitazioni e cilindrata per la patente moto

31 marzo 2020 - 15:20

Ad ogni età la sua moto. Al compimento dei 18 anni scocca l’ora per il terzo appuntamento di ogni centauro: la patente A2. Per chi si chiede “cosa posso guidare con la patente A2?”, la risposta è semplice. Vediamo nel dettaglio quanto costa, esami, limitazioni e cilindrata per prendere la patente moto A2.

PATENTE A2: QUALI MOTO SI POSSONO GUIDARE

L’evoluzione delle patenti AM e A1 consente di condurre motocicli che abbiano una potenza non superiore ai 35 kW (pari a 47 CV). Il rapporto tra peso e potenza non deve invece eccedere gli 0,2 kW/kg. Queste regole valgono se la patente è stata conseguita a partire dal 19 gennaio 2013. Le norme precedenti fissavano infatti il limite di potenza in 25 kW. Inoltre, come stabilito dall’articolo 116 del Codice della Strada, è possibile anche guidare moto depotenziate, purché la potenza originale non superi i 70 kW. Diverse case costruttrici realizzano moto guidabili con patente A2 volutamente depotenziate.

ESAME PATENTE A2: PROVE E COSTI

L’esame patente A2 è composto da due prove: una teorica, propedeutica, e una pratica. La prima deve essere effettuata solo da chi non possiede già una patente A1, B1, B, BE. Consiste in 40 quiz vero/falso ai quali rispondere entro 30 minuti senza commettere più di 4 errori. Con esito positivo si ottiene il foglio rosa necessario per le esercitazioni di guida su strada. La prova pratica si effettua con una moto di cilindrata minima di 400 cc e potenza compresa tra 25 kW e 35 kW. Se eseguita con scooter o con moto con cambio automatico, al suo superamento non è possibile guidare moto con cambio manuale. In quel caso, infatti, sulla licenza di guida viene indicata la limitazione 78. L’esame si può sostenere sia tramite scuola guida, sia presso la Motorizzazione Civile. Il costo patente A2, in questo caso, risulta inferiore. Clicca sulle immagini delle prove sotto per vederle a tutta larghezza.

PATENTE MOTO A2: LIMITI E DOCUMENTI

I documenti per la patente moto A2 da presentare:

– Fotocopia documento d’identità in corso di validità. L’originale va portato in visione
– Due fototessere identiche
– Fotocopia del codice fiscale o del tesserino sanitario
– Certificato medico in bollo con foto e fotocopia dello stesso. La data non deve essere anteriore a tre mesi. Relativa marca da bollo da 16 euro
– Modello TT 2112 compilato
– Attestazione di versamento di 26,40 euro su c/c 9001
– Attestazione di versamento di 16 euro su c/c 4028

Quando si prenota la prova pratica, bisogna attestare l’ulteriore versamento di 16 euro su c/c 4028. I limiti patente A2 riguardano i primi tre anni dal suo conseguimento. Da neopatentati bisogna rispettare il limite di velocità di 90 km/h su strade extraurbane e di 100 km/h in autostrada. Il trasporto del passeggero è invece consentito, purché previsto sulla carta di circolazione del veicolo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Limitazioni neopatentati moto

Limitazioni neopatentati moto: cosa possono guidare

Incidente in moto all'estero

Incidente in moto all’estero: cosa fare?

Viaggi in moto all'estero

Viaggi in moto all’estero: 5 cose da sapere