Personalizzare il casco moto: come farlo senza compromettere la sicurezza

Come si può personalizzare il casco moto in sicurezza? Ecco i consigli degli esperti e cosa bisogna sapere su smontaggio, verniciatura e garanzia

11 marzo 2022 - 13:01

Si può personalizzare un casco moto senza perdere la garanzia e compromettere la sicurezza in caso d’incidente? E’ un argomento piuttosto spinoso e un’abitudine lanciata dai piloti del motorsport a cui sono poi dedicate Repliche dei caschi moto commerciali. Considerando che spesso il prezzo di un casco moto replica con le grafiche personalizzate dal produttore è più alto, può sembrare più conveniente realizzare un’aerografia sul casco moto. Ecco cosa ne pensa uno dei maggiori produttori di caschi moto.

PERSONALIZZARE IL CASCO MOTO: COME FARLO IN SICUREZZA

Si può personalizzare il casco moto? Ovviamente si, ma visto che il casco serve a salvarci la vita in caso d’incidente, è fondamentale non trascurare la sua efficacia protettiva. Ecco perché vi riportiamo i consigli di AGV su come personalizzare un casco moto e a cosa si va incontro se si sottovalutano gli aspetti più importanti. Per il costruttore di caschi moto “la personalizzazione può avvenire dal punto di vista del comfort”. Per molti modelli è possibile scegliere e sostituire gli interni con spessori inferiori o superiori rispetto a quelli in dotazione standard. Diverso invece è il discorso della personalizzazione grafica dei caschi moto. A proposito, se non sai dopo quanti anni va cambiato un casco ne parliamo qui.

PERSONALIZZARE GRAFICA DI UN CASCO MOTO CON AEROGRAFIA

I passaggi che sono generalmente utilizzati per personalizzare un casco moto con aerografo, comportano l’utilizzo di materiali e procedure che potrebbero alterare le prestazioni verificate nei crash test dei caschi. “AGV sconsiglia vivamente la verniciatura del casco perché i solventi presenti nelle vernici possono compromettere la struttura di sicurezza del casco (calotte e polistiroli) e dei suoi componenti plastici (meccanismi, visiera, ecc.)”. Il costruttore spiega che i solventi presenti nelle vernici possono danneggiare i materiali che compongono il casco. Allo stesso modo “non utilizzare mai benzina, benzene o altri prodotti e solventi chimici perché possono compromettere il funzionamento e la struttura di alcune componenti del casco ed indebolirne le funzioni protettive”.

SMONTARE E MODIFICARE UN CASCO MOTO: I CONSIGLI DI AGV

E’ anche vero che nel mondo delle vernici, si sono diffusi prodotti a base d’acqua e detergenti con una composizione più ecologica, ma di più difficile reperibilità nei negozi brico. Inoltre, la verniciatura di un casco potrebbe richiederne lo smontaggio e la separazione di visiera, cinturino, interni e calotta di polistirolo. Un altro aspetto su cui AGV invita a non essere troppo spensierati e non modificare in alcun modo il casco ad esempio:

–  praticando fori o tagli sulla calotta;

– pressando il polistirolo;

– incidendo il sistema di ritenzione o le parti interne;

“In questo modo se ne indebolisce la struttura e si rischia di pregiudicarne le capacità protettive. Se si deve sostituire un componente, usare sempre ricambi originali. In caso di dubbi ci si può rivolgere a un rivenditore”. Aspetto non meno importante è la garanzia: La verniciatura del casco moto o la manomissione in altro modo dei componenti del casco stesso fa decadere immediatamente la garanzia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Come pulire l'interno del casco

Come pulire l’interno del casco

Dublino: e-bike a fuoco in un centro commerciale [VIDEO]

Bici elettriche e ricarica: tutti gli errori da non fare