Shark Vision R: la sicurezza di una visuale panoramica

26 maggio 2011 - 15:48

Per una visione ampia delle nostre aspettative, per ammirare ancora meglio i panorami durante i nostri viaggi Shark presenta un casco dedicato al touring con visiera panoramica: il Vision-R.

Per aumentare la visibilità e per offrire un esperienza ancora più memorabile durante i nostri viaggi Shark
ha deciso di equipaggiare questo casco con un visiera dalle dimensioni importanti, 25% più alta e 10% più larga di una normale visiera.

Ciò si tramuta in una visibilità fuori dal comune, gradita per ammirare i paesaggi che ci circondano, utile per scongiurare qualche pericolo in più durante la guida: anche questa è sicurezza.

more

  • Schermo panoramico


Come appena accennato la visiera è sensibilmente più grande rispetto ai caschi attualmente in commercio ma non è l’unica particolarità degna di nota. Infatti la visiera possiede un sistema, denominato Auto-Seal system, che “sigilla” la visiera stessa una volta chiusa, rendendola completamente impermeabile ad acqua, vento, freddo e riducendo sensibilmente il rumore avvertito all’interno del casco. Un casco appositamente pensato per il motociclista quotidiano che non si fa fermare neanche dalle intemperie.

Essendo la visiera completamente ermetica è stato necessario applicare delle generose prese di aerazione in posizione frontale, per facilitare il lavoro del già efficace trattamento anti appannante (rigenerabile con un pratico spray). Per le situazioni più estreme  è possibile fissare la visiera in posizione leggermente aperta in modo tale da disappannarla in pochi istanti. Come la maggior parte dei caschi da turismo anche il Vision R monta un visierino antisole interno normalizzato UV400, praticamente come caratteristiche tipiche di un buon paio di occhiali da sole. A proposito di quest’ultimo ci piace molto il fatto che sia completamente regolabile in altezza, infatti il dispositivo per alzarlo ed abbassarlo non è a scatto ma possiede un movimento “continuo” permettendo così ad ognuno di regolarlo come preferisce.

  • Tutto per il viaggiatore

A completare le interessanti doti del Vision R troviamo il sistema Easy Fit per gli indossatori di occhiali, già descritto nell’articolo sul Race R Pro
, e la predisposizione per il sistema di comunicazione SharkTooth. Abbiamo scoperto che a differenza di molti auricolari già in commercio lo SharkTooth prevede l’alloggiamento delle batterie all’interno del casco, lasciando così esterno al casco solo un dispositivo molto compatto. Ai nostri dubbi sollevati sull’alloggiamento all’interno del casco delle batterie i tecnici ci hanno assicurato che è stato ricavato un’apposita intercapedine che non influisce sulla sicurezza, sono stati svolti i test di omologa sia con che senza le batterie ottenendo gli stessi risultati.

Il Vision R sarà disponibile con taglio comprese dalla XS alla XL con due diverse calotte in fibre composite a seconda della misura, nella parte posteriore al collo sono state applicate delle aree riflettenti per aumentare la visibilità di notte. Proprio per la sicurezza e per la visibilità è disponibile tra le 16 grafiche disponibili la versione High Visibility nera e giallo fluo, nata originariamente per il mercato olandese dove c’è una particolare attenzione alla sicurezza stradale. Prezzo a partire da € 299,00 compresa IVA per la versione bianca.

5 commenti

Gianluca
0:00, 2 agosto 2011

sapete dove trovare il casco a roma? io sono interessato ma non riesco a trovarlo!!!

Giulio B
0:00, 24 giugno 2011

Ringrazio Michele per la sua precisazione. Come detto, non sono un esperto in deformazioni strutturali. La mia era solo un’idea (quella dei montanti laterali) volta più ad irrobustire il casco nella zona della visiera che ad indebolirlo. Comunque lascio il campo agli esperti.

Come detto sopra, sarebbe opportuno che nel “lancio” di tali notizie fossero anche riportate le misure di ampiezza laterale e verticali della visiera. Affermare, genericamente, che tali misure sono il 25% (od il 10%) in più rispetto alla media lasciano spazi a dubbi. Sarebbe meglio fare un confronto (centimetro alla mano) con caschi noti della stessa tipologia, visto che la pubblicità comparativa è ampiamente consentita dalle norme attuali.

Carlo
0:00, 8 giugno 2011

“25% più alta e 10% più larga di una normale visiera”.

E quant’è una “normale visiera”?

Sarebbe carino che scrivessero quant’è alta e larga esattamente, in modo da poter fare il confronto con altri caschi. Chissà perchè non lo scrivono? Dimenticanza…

Giulio B
0:00, 27 maggio 2011

In effetti l’idea è buona. Pero io, più che aumentare l’altezza della visiera, avrei “osato” allargarla ancora di più in senso laterale.
E’ noto che la vista periferica è importantissima per evitare gli incidenti.
Tuttavia, non so quanto la mia proposta avrebbe inciso sulla robustezza generale del casco.

Butto lì sul tappeto una mia idea: e se si utilizzassero delle piccole finestrature laterali? Voglio dire, l’interposizione di un piccolo “montante” potrebbe evitare un’eccessiva perdita di rigidità e robustezza.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Caschi ai raggi X: Biltwell Lane Splitter, c’era una volta in America

Caschi ai Raggi X: Scotland Force 04.1, lo sportivo che non ti aspetti

Caschi ai Raggi X: Nolan N-803, super top da pista e da strada