Le 5 moto per la Festa della Donna, ma anche dopo

8 marzo 2017 - 19:08

L’8 Marzo spacca sempre il pubblico femminile, da un lato ci sono le femministe integraliste che ricordano le origini della Festa della Donna. Dall’altro ci sono le nuove generazioni, meno attente alla tradizione e più all’aspetto folcloristico. Noi di SicurMOTO proviamo a mettere tutte d’accordo con 5 moto da donna, ma oltre gli stereotipi
Le donne in moto sono una novità degli ultimi anni, certo se ne sono sempre viste, ma erano una sottocategoria ben precisa. Oggi invece il mercato femminile si è ampliato, dalle scooter-mamme alle ragazze terribili che vanno davvero forte e vogliono moto tecniche e prestazionali. Le case motociclistiche però ancora non hanno fiutato il business, perchè se le auto femminili sono una realtà consolidata (Nissan Micra, Citroen C1…) di moto pensate per le donne ancora non se ne parla. Noi di SicurMoto, quindi, abbiamo spulciato i listini alla ricerca della moto giusta per voi signore

more

  • 1 Una rosa senza spine

Vedi rosa e pensi Barbie, ma è anche il colore del Giro d’Italia e fu per celebrare la 46esima edizione che, nel 2011, la Yamaha mise in listino questa XJ6 Rosa Italia. La base tecnica resta la stessa della moto di serie, con un 4 cilindri (lontanamente) imparentato con quello della R6, che eroga 77 CV. La moto pesa 185 Kg e la sella è a soli 78,5 cm da terra. Purtroppo non è più in vendita, ma sul mercato dell’usato se ne trova ancora qualcuna.

2 Eleganza inglese

Le moto vintage hanno un enorme fascino sul pubblico femminile e la nostra scelta ricade sulla nuovissima Triumph Street Cup, una sportiva pepata con i semimanubri per la motociclista sportiva con classe. Il bicilindrico inglese eroga 55 CV ma con una coppia poderosa di 80 Nm, il peso di 200Kg tondi non è da fotomodella, ma la sella a 78 cm da terra renderà le cose più facili alle bike ladies.

  • 4 Easy rider girls

 

Una sella bassa da custom è un requisito fondamentale per le donne in sella e noi siamo sempre stati affascinati dalla Honda VT 1300 CX, conosciuta negli USA come Fury. Non ha un marchio prestigioso, fondamentale in questo settore, ma le linee da special di serie sono curatissime e davvero d’effetto. Il grosso motore non fa paura, con 57 docili cavalli, mentre l’altezza della sella è da bonsai, a soli 67 cm da terra.

  • 5 Non solo Vespa

Tante signore hanno scoperto la praticità degli scooter ed a loro dedichiamo addirittura due modelli: il primo è la stilosissima Vespa 954, agile, moderna e bellissima, per far morire d’invidia le amiche, ma non solo loro. Il vespino degli anni ’10 è un 125 per la patente B, ha 11 tranquillissimi cv e la sella si trova a 78,5 cm dal suolo. Per le scooter-mamme, invece, saltiamo in corea a vedere il Kymco Agility 200i. Lo scooter con gli occhi a mandorla non ha il glamour italiano, ma con la pedana piatta, la sella lunga e poco scalinata e le ruote da 16″, è una specie di mattarello con cui spianare il traffico di tutti i giorni e fare le mille piccole cose che una signora al passo coi tempi deve fare ogni giorno.

 

In conclusione mi permetto una dedica a mia moglie, a mia figlia ed a tutte le mogli, fidanzate, sorelle, figlie e mamme dello staff di SicurMoto. Grazie di cuore a tutte voi.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

I 5 errori di chi sale in moto per la prima volta (anche per il passeggero)

Genova: il blocco degli scooter fino a Euro 2 e quelli esentati

La checklist della partenza secondo SicurMOTO.it