ABS moto: il rischio di incidente mortale diminuisce fino al 32%

L’ABS sulle moto vendute negli USA è ancora appannaggio dei Costruttori ma in caso di incidente riduce i rischi di morte fino al 32% in meno

2 settembre 2021 - 15:33

L’ABS moto è diventato obbligatorio su tutti i motocicli nuovi in Europa, ma nonostante i vantaggi nel prevenire una caduta in moto, stenta a diventare uno standard negli USA. Ciononostante L’Istituto per la sicurezza stradale IIHS ha da oltre 10 anni, assieme ad altri enti per la sicurezza, fatto pressione sulle autorità dimostrandone i benefici. L’indagine basata su migliaia di dati di incidenti stradali dimostra che l’ABS in moto può ridurre il rischio di incidente mortale fino al 32%, in base alla categoria di motociclo.

L’INGADINE SUGLI INCIDENTI IN MOTO CON ABS

Sono passati circa 10 anni da quando l’Insurance Institute for Highway Safety ha chiesto per la prima volta un mandato federale per rendere l’ABS obbligatorio sui nuovi motocicli omologati. Nel frattempo l’Unione europea lo ha fatto (dal 2016 il sistema antibloccaggio non è un optional a scelta, ma è di serie). Negli USA invece la disponibilità del sistema di sicurezza attiva (cioè entra in funzione prima che si verifichi l’incidente, aiutando ad evitarlo) è solo nelle facoltà dei Costruttori. A questo link puoi vedere l’elenco delle moto con ABS di serie o a pagamento negli USA. E’ anche vero che c’è una corrente di pensiero tra i motociclisti attaccata alla vecchia maniera di guidare, sottovalutando i vantaggi e il funzionamento dell’ABS. L’indagine dell’IIHS ha analizzato i tassi di incidenti mortali per 65 modelli di moto che offrono l’ABS come optional nel periodo 2013-19. I ricercatori hanno scoperto che questi modelli sono stati coinvolti in media nel 22% in meno di incidenti mortali.

ABS DI SERIE NEGLI USA SU AUTO E CAMION MA NON SULLE MOTO

“Il 22% è un effetto molto grande”, afferma Eric Teoh direttore dei servizi statistici dell’IIHS. “Quando si tratta di decisioni che i motociclisti possono prendere per proteggersi, scegliere l’ABS è proprio come indossare un casco”. L’ABS di serie sulle moto negli USA è ancora un provvedimento in bozza. Il governo federale ha infatti reso l’ABS obbligatorio sui camion di grandi dimensioni dal 1997, per poi diventare uno standard sui veicoli passeggeri dal 2012 assieme al controllo elettronico della stabilità ESC. L’IIHS ha presentato una petizione alla National Highway Traffic Safety Administration (l’Agenzia governativa USA) per rendere l’ABS obbligatorio nel 2013. Anche se lo standard sembra ancora lontano, l’ABS è di serie su più della metà delle moto immatricolate nel 2020.

L’ABS MOTO E’ MENO INFLUENTE NEGLI INCIDENTI CON MOTO SPORTIVE

Nonostante alcune approssimazioni (ad esempio, gli incidenti con le moto con ABS di serie in origine potrebbero essere stati esclusi), lo studio ha tenuto conto anche di altri fattori.  L’età del conducente, la velocità, la concentrazione di alcol nel sangue, l’uso del casco e la posizione dell’incidente, tra le altre possibili cause non hanno influenzato i risultati con e senza ABS come invece la tipologia di moto. Ad esempio la condotta di guida di moto sportive può avere un impatto negativo sul bilancio. In particolare, l’efficacia dell’ABS moto nel ridurre il rischio di incidente mortale è così diversificata:

– Enduro e cruiser, -32% la probabilità di incidente;

– Moto da turismo e da turismo sportivo, -25%;

– Moto sportive, -19%;

– Supersportive, -12%.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Strisce blu moto

Strisce blu: le moto possono parcheggiare?

L’iPhone in moto si danneggia: Apple avvisa i clienti

Sospensione patente moto: quando avviene, come riaverla