Test frenata Moto con ABS: qual è il sistema più efficace?

Vale davvero la pena spendere soldi per i sistemi di sicurezza? Ecco un video test di frenata Moto con ABS e altre funzioni di assistenza alla guida

21 maggio 2021 - 15:00

L’ABS Moto è diventato obbligatorio dal 2017 sui motocicli di nuova omologazione. Da allora molti altri sistemi di sicurezza, come l’avviso dell’angolo cieco e il Traction Control tipici delle auto, sono disponibili anche sulle moto. Ma quanto sono realmente affidabili? Il Touring Club Svizzero ha messo a confronto 3 moto diverse nelle caratteristiche e nei sistemi di sicurezza. Ecco il test di frenata di Moto con ABS e altre tecnologie che aiutano a prevenire cadute e incidenti in moto.

TEST DI FRENATA MOTO CON ABS 2021: I MODELLI A CONFRONTO

Il test dei sistemi di sicurezza attiva delle moto realizzato dal TCS ha confrontato tre marche e modelli dal carattere molto differente:

– Ducati Multistrada V4;

– Honda Africa Twin;

– Kawasaki Ninja 1000SX;

Manca all’appello Bmw, che tra le prime Case costruttrici ha reso disponibili i sistemi di sicurezza attiva. Il TCS però spiega che i candidati sono stati scelti in base ai volumi di vendita e al numero di sistemi di sicurezza e comfort.

LE PROVE DEL TCS SUI SISTEMI DI SICUREZZA ATTIVA PER MOTO

I test di frenata delle Moto con ABS e ABSpro, si sono svolti sulla pista di prova TCS di Hinwil e su strade pubbliche. All’attenta valutazione dei collaudatori è stata sottoposta l’efficacia (e la sicurezza) delle funzioni di frenata con ABS semplice e ABS cornering, limitazione dell’impennata e del sollevamento della ruota posteriore in frenata. Durante le prove sono stati valutati anche l’Adaptive Cruise Control della Ducati Multistrada V4 e Blind Spot Detection System. Ma a parte questa differenza, i test sono stati uguali per tutte e 3 le moto. Nel paragrafo successivo le valutazioni e i risultati sul Test di frenata Moto con ABS e sistemi di sicurezza attiva. Se non hai tempo di leggere ecco il video delle prove qui sotto.

RISULTATI TEST DI FRENATA MOTO CON ABS, ABSPRO E TCS

Le valutazioni dei collaudatori del TCS verso i sistemi di sicurezza attiva presenti sulle moto sono state globalmente positive. Qualche riserva è emersa solo per i settaggi sospensioni che permettono di superare piccoli ostacoli con le enduro. In particolare ecco una sintesi dei risultati sui sistemi di sicurezza attiva:

ABS e ABS per le curve, sono molto efficaci e in grado di evitare una caduta in caso di emergenza;

Traction Control, ha convinto in tutti e tre i modelli: il sistema funziona in modo discreto e restituisce un feedback affidabile;

– La funzione “stoppie control” offre un elevato livello di sicurezza poichè impedisce il sollevamento della ruota posteriore la frenata;

– Il Wheelie Control impedisce l’impennata e il sollevamento della ruota anteriore in accelerazione. Su Honda e Ducati può essere regolato per aiutare a superare piccoli dislivelli in offroad. “Vi è il rischio che le opzioni di impostazione incoraggino le impennate, mettendo in discussione il senso stesso del sistema o rivelandosi addirittura pericolose” ha spiegato il TCS.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Noleggio scooter Napoli: regole dello sharing

Test ebike 2021: 7 modelli da città fino a 115 km di autonomia

ABS moto: il rischio di incidente mortale diminuisce fino al 32%