Articoli con il tag abs

Il “Super-asfalto” è qui!

È un aereo? È un uccello? No, è Super-asfalto!

Il Super-asfalto è l’eroe che il mondo merita, ma non quello di cui ha bisogno adesso, quindi gli passeremo sopra per testarlo. (altro…)

C’era una volta l’ABS (2)

Più si va avanti con il tempo più i sistemi diventano numerosi e sofisticati

Dopo aver parlato delle basi nella prima parte, possiamo dare uno sguardo all’evoluzione dell'elettronica sulle moto moderne (altro…)

C’era una volta l’ABS (1)

I sistemi elettronici di aiuto alla guida guardano sempre più verso il futuro

ABS e controllo di trazione ormai appartengono al passato ed i costruttori stanno sviluppando una nuova generazione di assistenze elettroniche, diamoci un'occhiata da vicino (altro…)

Vitpilen 401: semplice ma desiderabile

Husqvarna entra in gioco nel mercato delle piccole stradali seguendo la moda delle cafè racer

Il marchio svedese immette nel mercato 3 nuove moto, molto modaiole e dai motori vivaci: Vitpilen 401, Svartpilen 401 e Vitpilen 701. Noi di SicurMOTO abbiamo provato la Vitpilen 401, la “freccia bianca”, e delle due sorelle è quella che segue lo stile cafè racer. La base tecnica è la stessa della cugina KTM Duke 390 ma lo stile è completamente differente. (altro…)

I nostri Km sulla: Ducati Multistrada 950 – per molti ma non per tutti

Oggi proviamo per voi la Ducati Multistrada 950, più di una copia ridotta delle grosse e potenti 1200, si propone come mezzo concreto e funzionale per chi non ha bisogno di una mandria di cavalli nel motore

Dici Multistrada e pensi subito ad un missile di terra, la moto che nel 2010 ha costretto i motociclisti a ripensare da zero la categoria delle maxienduro di grossa cilindrata: non più motociclettone da notaio ma strumenti potenti ed aggressivi, armati con tecnologie dedicate al comfort ed alla sicurezza, ma anche al raggiungimento della massima performance (altro…)

Mappature della moto: analizziamo i pro ed i contro

 Cosa sono, come funzionano e soprattutto  servono davvero o sono solo un gioco di marketing? Vediamole nel dettaglio facendo attenzione alla "Rain", spesso presentata come  ricetta miracolosa per maggiore sicurezza. E' sempre indispensabile?  L'elettronica delle moto è una componente fondamentale alla pari del motore, dei freni e di tutto il resto e deve essere studiata per amplificare il piacere di guida. In questo senso le mappature fanno il loro lavoro alla grande, allargando il campo di utilizzo della moto, da una guida sportiva esasperata alla morbidezza indispensabile per guidare su strada bagnata. (altro…)

Consiglio acquisto moto: top 5 delle più sicure

Il principale sistema di sicurezza di ogni motociclista è la sua testa, ma statisticamente il pericolo maggiore restano le auto intorno a lui, le case quindi si stanno adoperando per la salvezza dei biker con sistemi di sicurezza sempre più raffinati. Ad oggi, però, nessuna tendenza si è ancora affermata ed ogni produttore interpreta e risolve il problema a modo suo. Ecco le cinque moto più interessanti dal punti di vista della sicurezza. (altro…)

KTM richiama le 690 Duke e Duke R

KTM annuncia una campagna di richiamo sui modelli dal 2012 al 2016 per verificare il corretto montaggio di un cablaggio dell’impianto ABS

A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, sono state riscontrate irregolarità nel processo di montaggio dell’impianto elettrico dei modelli 690 Duke e Duke R prodotte dal 2012 al 2016 e in casi sporadici potrebbe verificarsi un contatto tra un cablaggio e il modulatore ABS. Dalle misurazioni effettuate è emerso che, in caso di difetti multipli, potrebbe formarsi un collegamento tra il modulatore ABS e la massa del veicolo attraverso un contatto con il tubo del freno. (altro…)

Francia, presto tolto il limite dei 100CV per le maxi moto

Una buona notizia per i centauri francesi che da maggio vedranno sparire il limite dei 100 CV di potenza per le maxi moto. La legge avrà effetto retroattivo e sarà valida dalle Euro3 in poi

Fino ad oggi, secondo la legge francese cera onsiderato illegale guidare una moto capaci di superare i 100CV di potenza massima, in qual caso era necessario installare un kit retrofit per strozzare le prestazioni. Questo imlicava che , a prescindere dalla potenza disponibile in origine, il motociclista non poteva che "accontenatrsi" di una parte della cavalleria della propria moto. (altro…)