Auto e moto iniziano a dialogare

14 gennaio 2019 - 16:35

Al CES di Las Vegas Ducati presenta la nuova tecnologia di comunicazione tra auto e moto. Ducati prosegue la sua ricerca sulla sicurezza collaborando con Audi e Ford

La partnership tra Ducati, Audi, Ford e Qualcomm Technologies, ha accelerato lo sviluppo delle tecnologie di comunicazione diretta per la sicurezza stradale, l’efficienza del traffico e la guida autonoma ed una Multistrada 1260 è stata utilizzata nelle dimostrazioni giornaliere del Consumer Electronic Show 2019 (CES 2019), in programma dall’8 all’11 gennaio a Las Vegas.

La precedenza automatica
La partnership tra Ducati, Audi, Ford e Qualcomm Technologies, ha accelerato lo sviluppo delle tecnologie di comunicazione diretta per la sicurezza stradale, l’efficienza del traffico e la guida autonoma ed una Multistrada 1260 è stata utilizzata nelle dimostrazioni giornaliere del Consumer Electronic Show 2019 (CES 2019), in programma dall’8 all’11 gennaio a Las Vegas.

Le nuove funzionalità
Nel test relativo al V2V viene presentata la funzionalità IMA (Intersection Movement Assist), ovvero la ricezione di messaggi che avvertono i guidatori di potenziali collisioni da parte dei veicoli che si avvicinano ad un incrocio. Lo scenario che coinvolge veicolo e pedone (V2P), vuole provare come il sistema può essere utilizzato per proteggere gli utenti più vulnerabili in strada, compresi i ciclisti. La dimostrazione legata a veicolo e infrastruttura (V2I) presenta la funzionalità Road Works Warning (RWW), che è in grado di fornire ai conducenti informazioni su eventuali cantieri lungo il tratto di strada che stanno percorrendo, consentendo di affrontare possibili restringimenti di carreggiata o ostacoli nel modo più sicuro possibile.

Progetto Ducati Safety Road Map
Pierluigi Zampieri, Responsabile Innovazione di Ducati Motor Holding ha dichiarato: “Queste dimostrazioni replicano situazioni in cui l’utilizzo di tecnologie avanzate può migliorare in modo significativo la sicurezza dei motociclisti. I sistemi di comunicazione diretta C-V2X sono uno dei progetti chiave della “Ducati 2025 Safety Road Map”. I test svolti al CES 2019 seguono quelli già fatti in Germania lo scorso luglio, durante i quali è stato mostrato, per la prima volta in Europa, il progetto ConVeX (Connetted Vehicle to Everything). I primi passi di questa strategia sono l’estensione a tutta la gamma Ducati dell’ABS Cornering e l’introduzione sul mercato, nel 2020, di una moto dotata di radar anteriore e posteriore.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ducati Summer School “Fisica in moto”

Ducati Diavel 1260: Il “diavolo” campione di bellezza

Cityscoot amplia il servizio a Milano, ma pensa già a Roma