Porta documenti moto e scooter: dove metterli?

Il porta documenti sotto la sella comporta troppi rischi sottovalutati: ecco i consigli e gli errori da non fare quando si parcheggia la moto o lo scooter

20 luglio 2021 - 15:00

Potrebbe sembrare una domanda banale per i più esperti, ma in realtà non sempre si conservano i documenti moto nella maniera più sicura. Se ti stai chiedendo dove mettere il porta documenti in moto o scooter?”, in questa guida parleremo proprio dei posti più pratici e i metodi più sicuri per circolare in moto con i documenti appresso.

PORTA DOCUMENTI SOTTO LA SELLA: I RISCHI QUANDO E’ INCUSTODITA

Il popolo motociclistico è così vario nelle abitudini e nelle preferenze che qualsiasi argomento non si risolve con una semplice risposta come invece può accadere con le auto. Un esempio lampante è proprio il posto dove mettere il porta documenti moto, che invece nelle auto trova quasi sempre spazio nel portaoggetti anteriore davanti al passeggero. I documenti da portare con sé in moto e scooter invece vanno protetti da un maggior numero di rischi:

– rischio furto della moto con i documenti. E’ più difficile fare denuncia di furto subito e per i ladri è più facile passare inosservati a un controllo su strada tra il furto e la denuncia di furto. In questo arco di tempo la moto può essere utilizzata anche per azioni criminali;

– i documenti moto rovinati dalla pioggia. Quando riposti alla bell’e meglio nel vano sotto la sella senza alcuna protezione;

– tenere i documenti moto piegati nel portafoglio. L’usura costringerà presto a dover chiedere un duplicato del libretto di circolazione perché illeggibile;

Per fortuna esistono diversi modelli di portadocumenti moto, ma vanno anche custoditi nel modo corretto per evitare gli errori più frequenti.

QUALE PORTA DOCUMENTI UTILIZZARE IN MOTO O SCOOTER

Esistono diversi tipi di porta documenti moto, alcuni più pratici ed efficaci di altri per via delle caratteristiche che non devono mancare se si usa la moto tutto l’anno. Il porta documenti più diffuso è sicuramente quello fornito dalla Concessionaria o dall’agenzia di assicurazione e somiglia a quello per i documenti auto. E’ più capiente ma anche ingombrante, per cui può andare bene solo se riposto in uno zaino. Per chi invece cerca un porta documenti moto pratico e di qualità, possono rivelarsi sicuramente utili:

– delle semplici dry bag porta documenti, con zip a tenuta stagna i cui poter riporre il libretto di circolazione piegato due volte (così occupa un quarto della superficie da aperto);

porta documenti moto ignifugo e isolato, non tanto per le fiamme libere, quanto per il calore che può esserci nei pressi della linea di scarico o del terminale;

Anche in questo caso scegliere un porta documenti compatto diventa vantaggioso per poterlo riporre ovunque tranne nel sottosella.

IL POSTO PIU’ SICURO PER IL PORTA DOCUMENTI IN MOTO

Chi va in scooter o in generale ha a disposizione un generoso portaoggetti, un ampio vano sottosella o un comodo bauletto portacaschi, non si sempre si fa tanti problemi su dove mettere il porta documenti moto. Come abbiamo spiegato ai paragrafi precedenti però, l’abitudine di prenderli solo per mostrarli ai controlli su strada espone anche ai rischi di lasciare la moto o lo scooter in strada con i documenti. Come fare allora? Ecco alcuni consigli:

– Se sei unico utilizzatore della moto (o scooter) non condivisa con altri familiari, puoi tenere il porta documenti sempre assieme alle chiavi. Se sei abituato ad indossare una giacca moto (come ti consigliamo), puoi riporre chiavi e documenti nelle tasche interne;

L’alternativa a tenere il porta documenti addosso durante la guida per non tenere oggetti ingombranti nelle tasche, potrebbe essere il borsello da gamba per moto. In questo modo puoi riporre cellulare e documenti della moto in un posto sicuro e a portata di mano, ma senza il rischio di dimenticarli sotto la sella;

– In caso di utilizzo condiviso della moto o dello scooter, non è consigliabile separare i documenti obbligatori dal veicolo o dalle chiavi, quando non è utilizzato, a meno di essere tutti informati della cosa. Può essere sicuramente più semplice tenerli nel portaoggetti (o sella) quando il motociclo è parcheggiato in garage, ricordandosi però di rimuoverli e tenerli con sé ogni volta che si parcheggia in strada e rimetterli nel portaoggetti prima di ripartire.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Strisce blu moto

Strisce blu: le moto possono parcheggiare?

L’iPhone in moto si danneggia: Apple avvisa i clienti

Sospensione patente moto: quando avviene, come riaverla