Come scegliere gli pneumatici giusti per la moto?

Come scegliere gli pneumatici moto più adatti: ecco cosa bisogna sapere sulle caratteristiche delle gomme moto prima di fare l'acquisto

8 giugno 2020 - 9:00

A volte ce lo scordiamo, ma gli pneumatici della moto sono gli unici due elementi di contatto tra la moto e l’asfalto. Da loro dipende una grossa parte della dinamica di guida e della sicurezza di marcia. Il telaio più leggero, le migliori sospensioni e i freni più potenti non servono a molto se le gomme non lavorano nelle migliori condizioni. Oggi vediamo come scegliere gli pneumatici moto più adatti.

PNEUMATICI MOTO: CODICE DI VELOCITÀ E INDICE DI CARICO

Ma quali sono le caratteristiche giuste che uno pneumatico deve avere? La scelta di uno pneumatico, soprattutto se fatta online (scopri la selezione di pneumatici) varia a seconda delle esigenze di guida e delle condizioni in cui sarà impiegato. Innanzitutto, bisogna ricordare che ogni pneumatico può viaggiare ad una determinata velocità massima (importante quando si gira in pista) e con un carico limite. Il codice di velocità è una lettera dell’alfabeto che indica, appunto, la velocità massima per cui è stato omologato. Mentre l’indice di carico di una gomma è un codice numerico che corrisponde al carico massimo che uno pneumatico può sopportare. È vietato usare un indice di carico inferiore a quello sul libretto di circolazione, mentre è possibile montare uno pneumatico con un indice di velocità superiore. Idem per le misure che vanno rispettate fedelmente.

PNEUMATICI MOTO: LE PARTI PIU’ IMPORTANTI DI UNA GOMMA

Una volta definite queste caratteristiche strutturali, bisogna individuare il tipo di pneumatico più adatto alla nostra moto e al nostro stile di guida. Gli elementi che definiscono le caratteristiche e il comportamento dinamico di uno pneumatico sono essenzialmente:

– la mescola: è il costituente delle nostre gomme, il materiale di contatto con l’asfalto fatto con vari tipi di polimeri e con l’aggiunta di alcuni “ingredienti” chimici. Uno dei principali è la silice, un riempitivo che migliora la resistenza al rotolamento, l’aderenza delle gomme su bagnato e i consumi. La mescola (talvolta in due composizioni per le gomme bi-mescola, come le Michelin Road 5 che abbiamo provato) differenzia gli pneumatici stradali, sportivi e racing;

– la carcassa: è la parte strutturale, robusta ma flessibile, realizzata con corde di acciaio e altri materiali sintetici intrecciati tra loro a formare tele o cinture da un tallone (a ridosso del cerchio) all’altro. I punti “strategici” della carcassa sono la zona del battistrada, la spalla, il fianco e il tallone. Ognuno di questi conferisce alle gomme da moto le peculiarità strutturali da touring, sport-stradali o pista che determinano la prontezza di risposta, la maneggevolezza e la stabilità;

– il disegno del battistrada è il volto degli pneumatici: può essere costituito da ampi canali per il drenaggio dell’acqua o da scarsa intagliatura per le semislick più sportive da strada. In base al tipo di moto, se sportiva, touring, enduro, ecc, il battistrada può formare piccoli tasselli flessibili o grandi blocchi rigidi a seconda dell’indole della moto. Dal suo aspetto dipendono anche la silenziosità, la guidabilità, la trazione su fondi scivolosi e il consumo di carburante. In genere tasselli più alti si traducono in una migliore presa su sterrato ma in una minore silenziosità su asfalto.

PNEUMATICI MOTO MIGLIORI MA PRESSIONE SOTTO CONTROLLO

Per scegliere gli pneumatici moto giusti, bisogna avere ben chiaro l’uso che si farà della moto, le temperature che verranno affrontate e anche la propria esperienza di guida. Pneumatici moto supersportivi potrebbero essere un investimento eccessivo per chi è alle prime armi. Così come gli pneumatici semi slick potrebbero non essere adatti a una guida della moto tutto l’anno. In ogni caso, oltre alla scelta delle gomme moto migliori è sempre bene ricordare di controllare la pressione di gonfiaggio. Gli pneumatici hanno il compito di trasformare gli ordini impartiti dal conducente in azioni concrete e sicure, rendendo possibile lo scambio delle forze in gioco tra la moto e la strada.

1 commento

ContiSportAttack 3: pneumatico da moto da strada e da pista
0:00, 24 maggio 2016

[…] da mantenere sempre alla pressione corretta e con un’adeguata profondità del battistrada. Qui la guida alla scelta.ContiSportAttack 3 è già sul mercato. Il prezzo è in linea con quello della seconda generazione […]

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Catalizzatori moto: cosa sono, normativa, come e quando fare manutenzione

Leva frizione moto: come regolare stacco e filo della frizione?

Obbligo gomme invernali moto e scooter: a che punto siamo?